Contrattualizzati i lavori di completamento del recupero e valorizzazione delle Cave di Fantiano

"Sono stati contrattualizzati i lavori di completamento e valorizzazione delle Cave di Fantiano".
Ad annunciarlo è l'Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Grottaglie, geom. Alfonso Annicchiarico. Lavori che avranno inizio a breve e si prevedono di ultimare entro l'anno 2015 – continua Annicchiarico – che vanno a completare il progetto di recupero e valorizzazione delle Cave di Fantiano, già iniziato nell'anno 2006 e premiato dalla Regione Puglia nell'ambito del Premio Buone Pratiche del Paesaggio.

Leggi tutto...

Ciro Petrarulo: "L'Italia è un paese strano"

"Meravigliosa patria di cultura e storia, però l'italiano non lo capisco. Nella sua storia recente ha lottato per unirsi: in seguito a un periodo di sottomissione austriaca e borbonica (nonché dei vari granducati e stato pontificio) raggiunge l'unità d'Italia; successivamente un periodo di crisi, nell'intento di unificare la nazione, l'Italia combatte una guerra come la prima guerra mondiale; ma dopo averla vinta ritorna la crisi che porta al tanto inneggiato nelle piazze "periodo fascista"; quindi combattiamo la più stupida a mio parere delle guerre, che la devastano e diventiamo tutti antifascisti".

Leggi tutto...

I giochi perduti? Si ritrovano alla scuola Pignatelli

 

“Alla ricerca… dei giochi perduti” è il titolo del progetto Comenius che vedrà coinvolte la Scuola Secondaria Statale di Primo Grado “Francesco Giacomo Pignatelli” di Grottaglie e il collège “Frédéric Mistral” di Nizza nell’ambito di un partenariato bilaterale finanziato dal programma d’azione comunitaria Comenius.
La notizia giunge con un comunicato a firma del prof. Vito Nicola Cavallo, assessore al turismo nella giunta Bagnardi bis e ora responsabile marketing della scuola media Pignatelli.
Le attività -  continua la nota - saranno rivolte agli alunni delle classi seconde, i quali parteciperanno ad uno scambio linguistico e culturale con una classe di coetanei nizzardi che studiano l’italiano come seconda lingua comunitaria. 
Il tema portante del partenariato sarà la riscoperta e la rivalorizzazione dei giochi tradizionali di strada utilizzati come strumento di aggregazione, integrazione sociale e apprendimento linguistico. Gli alunni e i docenti delle due scuole potranno infatti conoscersi, confrontarsi e lavorare insieme al progetto sia a distanza, attraverso l’uso delle TIC (e in particolare di eTwinning, risorsa messa a disposizione per i gemellaggi tra scuole di diversi paesi europei che permette la creazione di classi di lavoro virtuali), sia durante le visite al paese partner. È prevista infatti la realizzazione di meeting fra i docenti, al fine di curare l’organizzazione del progetto, e di due incontri fra gli alunni coinvolti, i quali si terranno a Nizza e a Grottaglie. Durante gli scambi di classe gli alunni saranno integrati nella società del paese ospitante, avranno la possibilità di soggiornare in famiglia, visitare la regione in cui saranno accolti, conoscerne usi e costumi, seguire alcune lezioni e lavorare insieme alla realizzazione del prodotto finale: una guida bilingue, su cd-rom e in versione cartacea, sui giochi di strada tradizionali italiani e francesi. Verranno inoltre realizzati dei tornei di giochi di strada che coinvolgeranno l’intera comunità scolastica, favorendo la socializzazione, l’integrazione e l’apertura interculturale. Uno degli obiettivi del progetto Comenius è infatti la creazione di una cittadinanza europea attiva, che promuova lo sviluppo del senso civico, del rispetto e della tolleranza. Il partenariato offrirà quindi una preziosa opportunità per approfondire la conoscenza del francese, seconda lingua comunitaria studiata nel nostro istituto, ma sarà anche un’occasione di formazione e di crescita personale, la quale preparerà i nostri studenti a vivere e a interagire in una società che diventa sempre più multiculturale.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up