Successo strepitoso per il recital di Sergio Rubini “SUD”

Successo strepitoso per il recital di Sergio Rubini "Sud" che la BCC di San Marzano di San Giuseppe ha ospitato venerdì 2 settembre allo Yachting Club di San Vito per i suoi 60 anni di attività sul territorio. L'evento ha registrato più di 1000 presenze di pubblico in un'atmosfera elegante e suggestiva in cui il poliedrico attore, drammaturgo, regista e sceneggiatore ha raccontato con grande maestria lo spirito e la cultura del Meridione d'Italia sulle note scritte ed eseguite dal vivo da Michele Fazio al pianoforte.

Leggi tutto...

La BCC San Marzano ospita “SUD” il nuovo recital di Sergio Rubini

Venerdì 2 Settembre, presso lo Yachting Club Porticciolo di San Vito Taranto, la BCC San Marzano di San Giuseppe ospita Sergio Rubini, protagonista di un nuovo recital "SUD" di cui è autore e interprete, sulle note scritte ed eseguite dal vivo dal pianista Michele Fazio. L'istituto di credito tarantino, in occasione dei suoi 60 anni di attività, rende omaggio alla sua terra attraverso lo spettacolo del poliedrico attore, drammaturgo, regista e sceneggiatore pugliese, dedicato alla cultura e allo spirito del Mezzogiorno.

Leggi tutto...

I Leitmotiv si accomodano sul "Divano d'Autore" di Franz Lenti

Domani, giovedì 15 gennaio, presso il locale "SUD" di Taranto sito in Piazza Kennedy 9-15 i Leitmotiv saranno ospiti della terza puntata di "Divano d'Autore", il talk show ideato dal giornalista, musicista e disc jockey Franz Lenti.

Un format "alla David Letterman, assolutamente informale" in cui i nomi della musica pugliese (e non ) sono protagonisti di un concerto-intervista per conoscere e approfondire il proprio percorso artistico tra parole, suoni, pensieri, opere e omissioni. I Leitmotiv, gruppo formato da ragazzi di Sava, è una delle realtà musicali italiane più interessanti: crossover tra rock, folk alternativo, post-punk e atmosfere mediterranee che trasportano calore e poesia e che sembrano avere la cittadinanza in tutta Europa per la straordinaria vitalità con cui intrecciano stili e culture in una formula musicale eccentrica. Dopo "L'Audace bianco sporca il resto" (LaFabbrica, 2008), "Psychobabele" (Pelagonia, 2011) e "Tremulaterra" (Pelagonia, 2012) giungono al loro quarto disco, "I Vagabondi" (La Fabbrica/Audioglobe) che uscirà il prossimo 12 gennaio e che verrà presentato, in anteprima, proprio durante il talk. Un album, quest'ultimo, che segna la maturità e la svolta del gruppo verso territori più metropolitani: echi di punk, suggestioni elettrodub e trip jungle. I Leitmotiv sono: Giorgio Consoli (voce), Natti Lomartire (chitarra), Peppino Soloperto (basso) e Dino Semeraro (batteria). "Divano d'Autore" sarà in diretta streaming su Ustram.tv. L'evento si aprirà alle 19.30 con un aperitivo al quale seguirà una cena dalle 20:30. Lo show partirà alle 22:30. Posti a sedere riservati alla cena. Ingresso libero fino a esaurimento posti. "LA MUSICA DA SOLA (NON) BASTA.."

Leggi tutto...

San Giorgio Jonico sempre più vicina al "porta a porta"

Inizate a San Giorgio Jonico, le prime procedure per la raccolta differenziata "porta a porta" che partirà il prossimo 15 Settembre. Il comune ha collocato in tutto il paese delle pattumelle per la raccolta dei rifiuti e ha inoltre incaricato un gruppo di operatrici a distribuire brochure contenti tutte le spiegazioni necessarie al corretto svolgimento della raccolta dei rifiuti.
E' possibile già dal 22 Luglio il ritiro dei contenitori di plastica (uno color marrone per l'umido e uno grigio per il secco residuo non riciclabile) che proseguirà fino al 29 Agosto, presso la Scuola Media Pascoli, la Scuola Elementare Nesca e l'ex Mercato Coperto (dal lato di via Monfalcone) dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e dalle ore 17 alle ore 19.

La distribuzione delle pattumelle presso i centri incaricati è stata disposta in base alla via della propria residenza, ovvero i residenti della zona A si rivolgeranno alla Scuola Media Pascoli, i residenti della zona B alla Scuola Elementare Nesca e i residenti della zona C all'ex Mercato Coperto di piazza Kennedy.

Il sindaco Giorgio Grimaldi, entustiasta annuncia che da Settembre avrà inizio la "svolta epocale" per San Giorgio Jonico in fatto di raccolta differenziata dei rifiuti e fiducioso crede nell'impegno che metterà ogni singolo cittadino nel rispetto dell'ambiente in cui noi tutti viviamo.

Grazie all'avvio delle prime procedure per la raccolta differenziata in paese sono stati eliminati tutti i cassonetti presenti, a eccezione di quelli blu per la raccolta del vetro e dei metalli e quelli gialli per gli indumenti usati. Carta e plastica verranno raccolti in sacchi di colore giallo e bianco invece l'umido deve essere collocato nelle pattumelle che le famiglia potranno ritirare gratuitamente e che posizioneranno dinanzi la propria abitazione, precisamente sul marciapiede, dalle ore 20 della sera prima fino alle 6 del giorno di raccolta.

Sono disponibili, per chi ne fa richiesta, anche le compostiere domestiche per la trasformazione degli scarti organici in concime che verranno poi trasportati presso l'isola Ecologica che sarà aperta entro l'anno.
Tutto ciò che non rientra nella raccolta, come sfalci di potature e quant'altro potrà essere ritirato a domicilio chiamando il numero verde 800 801020.

Leggi tutto...

ASSEMBLEA DI QUARTIERE: GRANDE PARTECIPAZIONE DI CITTADINANZA NEL CENTRO STORICO

  • Pubblicato in Sociale

 

Colmate le previsioni del Sud in Movimento sulla grande partecipazione di cittadinanza alla seconda “Assemblea di Quartiere” avvenuta il 28 ottobre in Largo D’Alessandro, nel centro storico di Grottaglie.
Consequenziale alla prima assemblea (quella del 7 ottobre), dove i cittadini hanno esposto chiaramente le problematiche igieniche, urbane e logistiche dell’antico quartiere, in questa era presente il sindaco avv. Ciro Alabrese.
Invitato da Sud in Movimento, e fortemente voluto dai cittadini stessi, per quasi due ore è stato travolto dalla folla (oltre un centinaio di presenze) che lamentava il degrado, la mancanza d’igiene e la “poca efficienza” degli operatori ecologici come qualcuno ha detto; abitazioni abbandonate adibite a discarica e determinati punti utilizzati come latrina. Per continuare con le problematiche della scuola adiacente al centro storico, le strade dissestate, alberi abbattuti, aiuole sporche e non curate, randagismo e bullismo.
 
Il Sindaco ha ascoltato tutto ciò, promettendo in primis rapide soluzioni alla situazione igienica del centro storico e, di conseguenza, la risoluzione di problematiche più complesse (come ad esempio la rete fognaria) senza escludere spot alla maggioranza sull’installazione di telecamere collegate alla polizia in tutta la città.
 
Il Sud in Movimento, che in tutto questo ha voluto solo essere mediatore e moderatore dell’assemblea, ha dato appuntamento al Sindaco e ai cittadini nel mese di Marzo per poter constatare se le promesse fatte questa volta verranno davvero rispettate.
 
 
 
Leggi tutto...

Gli abitanti del Centro Storico ignorati dal Sindaco

  • Pubblicato in Politica

 

Domenica 7 ottobre, hannoa vuto inizio le assemblee di quartiere, promosse da Sud in Movimento,  esempio di democrazia partecipata.
Sud in Movimento ritorna nei quartieri per mantenere fede alla promessa fatta ai cittadini durante la campagna elettorale e cioè quella di portare la loro voce all’interno del consiglio comunale.
 
Durante l’incontro sono state presentate le interrogazioni scritte al Sindaco e le sole due risposte ricevute dallo stesso.
 
In un affollato Largo D’Alessandro, gli abitanti del quartiere non hanno esitato a manifestare il loro malcontento verso l’operato del Sindaco e della sua giunta, dai quali pretendono risposte e soluzioni alle interrogazioni presentate più di un anno fa da Ciro D’Alò per Sud in Movimento.
Con amarezza si scopre che i singoli cittadini segnalano continuamente i loro disagi alle istituzioni, ma molto spesso le loro richieste restano inascoltate oppure ignorate.
È inaccettabile che non si ascoltino quei cittadini che con grande senso civico contribuiscono ad indicare in maniera capillare tutte le situazioni su cui intervenire per una migliore gestione del territorio.
La gente è stanca e pretende delle risposte dal Sindaco in persona.
 
L’assemblea di quartiere in via D’Alessandro pretende a voce alta che il Sindaco, si presenti in strada a rendersi conto delle condizioni di igiene e disagio che quotidianamente devono subire gli abitanti del centro storico.
Gli abitanti della città vecchia cercheranno, con una raccolta di firme  e con l’appoggio di Sud in Movimento, di portare  il Sindaco, domenica 21 0ttobre, tra le n’chiosce del centro storico per spiegargli i forti disagi  che condizionano la loro vita.
 
Questa è stata la decisione dell’assemblea maturata durante l’incontro.
 
Il Sindaco e la sua traballante maggioranza devono uscire dalle stanze chiuse di partito, dove attualmente stanno trattando, barattando e spartendo poltrone da riscaldare; in strada c’è gente che ha bisogno di parlare ed essere considerata come cittadini con pieni diritti e non solo come popolo da spremere di tasse e da accarezzare durante la campagna elettorale.
Leggi tutto...

“Sono giovani, non hanno esperienza, pertanto non saranno in grado di governare”

 

Con una nota pervenuta in redazione, Sud in Movimento dice la sua:
 
"È una delle banali frasi rivolte a chi cercava di irrompere sulla scena politica grottagliese, per sovvertire l’ordine delle cose, in un sistema saturo dall’indolenza degli amministratori locali
 
Questa volta è facile ricalcare uno slogan divenuto ormai storia, potremmo dire “Ciro e ...le tasse”, non solo perchè oggi, ci troviamo di fronte ad un disarmante immobilismo della macchina amministrativa Grottagliese, ma soprattutto perché quando questa macchina si muove fa più danno che bene.
Nel bel mezzo di un valzer fatto dai consiglieri ed assessori di maggioranza, è arrivata l’approvazione in calcio d’angolo del bilancio di previsione, anche se relativo ad un anno ormai al termine.
 
La sorpresa, se così si può chiamare, sta tutta in quello spropositato aumento delle tariffe di scuolabus e mensa, in base all’ISEE. Spropositato per via delle percentuali, che si attestano attorno al 65-70% per lo scuolabus e che invece superano l’80% per la mensa. Visto poi il periodo di crisi generale, toccare il portafoglio delle famiglie dei piccoli studenti grottagliesi ci sembra uno scempio.
 
In un contesto in cui le famiglie hanno bisogno che lavorino anche le madri, dover rinunciare allo scuolabus o al servizio mensa diventa una scelta tragica. Ed in questa stanza, i nostri amministratori, non hanno acceso la luce.
 
Il buon senso avrebbe voluto che questi aumenti fossero figli di un ragionamento lento e graduale, non di un brusco rincaro. E non ci vengano a dire che avrebbe dovuto essere compito della passata amministrazione, perchè il buon Ciro Alabrese di quella giunta faceva parte.
 
Ma come se non bastasse, c’è anche la mancanza di fermezza nelle decisioni, perché è bastato un gruppo di genitori, plausibilmente irritati, per spaventare e spingere verso una trattativa il nostro Sindaco. Ora ci troviamo di fronte ad un aumento iniquo e ad un  successivo taglio orizzontale pari a 10 euro. Ma una domanda ci sorge spontanea, la credibilità del Sindaco e della sua giunta dov’è?
 
Noi abbiamo teso la mano in fase di discussione, ma la maggioranza fedele alla propria storia, non ha voluto ascoltare quelli che potevano essere piccoli consigli venuti dalla opposizione. E che con ogni probabilità avrebbero potuto rappresentare un significativo contributo".
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up