32enne muore dopo violento incidente sulla Castellaneta-Laterza

Dopo l'incidente sulla Grottaglie-San Marzano di San Giuseppe in cui, ieri sera, ha perso la vita una donna 46enne di Sava a bordo della sua Fiat Idea che, per cause ancora in corso di accertamento, si è scontrata frontalmente contro un fuoristrada Freemont che procedeva nel senso opposto, giunge la notizia della morte di Rossella Pietricola, una donna 32enne di Laterza coinvolta, la sera di Natale, in un incidente stradale sulla statale 7 nel tratto  Castellaneta-Laterza.

Leggi tutto...

Una strada per Grottaglie che diventa più sicura..

La principale entrata della nostra città, è stata scelta per essere completamente ristrutturata. La strada in questione è Via Partigiani Caduti, da poco tempo oggetto di critiche per la sua conformazione ed evidente pericolosità. Venuta alla luce per molti solo dopo il tragico incidente che ha tolto la vita ad un giovane concittadino.

Leggi tutto...

Disinfestazione da topi e blatte. Chiovara (Pdl) "Il comune deve intervenire subito e in maniera incisiva"

"Il Comune di Grottaglie deve mettere in atto un vero e proprio processo di deblattizzazione e derattizzazione che debelli completamente il problema. Una disinfestazione "una tantum" e in periodi ormai avanzati non risolve il problema dell'invasione di topi e scarafaggi che sta interessando il nostro territorio".

Punta l'attenzione sull'annoso problema della disinfestazione di strade, fognature e tombini, il consigliere comunale Davide Chiovara.
"Ogni giorno incontro cittadini letteralmente spaventati che mi chiedono di intervenire per ciò che concerne la presenza di topi, scarafaggi e addirittura zecche nella nostra città. Ma dove siamo arrivati? E' possibile che un cittadino debba vivere l'avvento dell'estate con questi timori? E' sgradevole non poter passeggiare per le vie della città in quei mesi estivi quando la calura e l'umidità si impossessa delle nostre case. La gente si inibisce ormai. Non c'è più il piacere di poter lasciare aperta una finestra o non c'è più la voglia di fare un giro a piedi: gli scarafaggi ti saltano addosso. Per non parlare dei topi. E cosa dire di quelle attività di ristorazione che scelgono di riempire i vicoli del nostro centro storico con tavoli e tavolini: i loro clienti hanno il terrore di vedersi saltare qualche blatta sul tavolo.
Le operazioni di disinfestazione e derattizzazione devono essere incisive. Devono penetrare li dove si covano questi esseri per debellarli e rendere la città più pulita. Questi animali e questi insetti sono portatori di chissà quali batteri. Provengono dalle fogne. Tutti i tombini devono essere disinfestati. Comunali, dell’acquedotto e privati. Tutti. Altrimenti il problema non si risolve. La disinfestazione deve essere capillare. Non deve interessare solo alcune vie o alcune piazze. Ma deve essere fatta su tutto il territorio. E non in modo leggero. Ma in modo coinciso. Tale da risolvere il problema.
A breve partiranno i lavori di rifacimento di strade e marciapiedi. Figuriamoci cosa uscirà da sotto al manto stradale quando partiranno i lavori in piena estate.
I cittadini hanno il diritto di godersi la propria città, senza limitazioni alcune. E l'amministrazione ha il dovere e l'obbligo di garantire pulizia ed igiene. Sempre e comunque."
 
Leggi tutto...

Ristrutturazione delle strade, l'appello di Sud in movimento "Si' ai lavori, ma che non siano superficiali".

"Questo non vuole essere un comunicato critico da parte di Sud in Movimento nei confronti dell’amministrazione, ma è un richiamo all’ attenzione che oggettivamente nei precedenti interventi è mancata. I lavori devono essere portati a termine in maniera positiva prima di tutto per rispettare i cittadini che oggi, in periodo di crisi, si preparano ad accollarsi un mutuo da 1.500.000 euro". E' la puntualizzazione ritenuta necessaria e messa per iscritto da Michele Nuzzo, segretario del partito, che porta alla ribalta la questione relativa all'opera di sistemazione delle strade interne al'abitato e previsti tra la fine di maggio e la metà di giugno, come annunciato dall'Assessore ai Lavori Pubblici, Alfonso Annicchiarico. Sud in movimento va in fondo alla questione, evidenziando i "pericoli" che potrebbero derivare dall'esecuzione di lavori superficiali: "L'opera di rifacimento e adeguamento dell’impianto viario è tra le operazioni più importanti per un’amministrazione che si ritiene capace - si legge nel comunicato stampa - Sarebbe quindi quantomeno superficiale, per esempio, non tener conto di vecchie tubature che, tra non molto tempo, potrebbero aver bisogno di aggiustamenti, si da andare a intervenire nuovamente con buona pace per le speranze di chi desidera un manto stradale privo di buche. Cosa importantissima: i marciapiedi saranno provvisti di rampe per diversamente abili fatti con i crismi dovuti? Oppure, ed è successo troppe volte, ci troveremo di fronte a scempi che costringevano i disabili ad acrobazie per affrontare una semplice passeggiata? In altre città di Italia è stato già approvato un P.e.b.a. (piano eliminazione barriere architettoniche) tracciando percorsi pensati e costruiti in funzione anche dei diversamente abili. A Grottaglie tutto questo ancora è un sogno ma, almeno eliminare le barriere esistenti e non crearne altre (l’odioso gradino che a volte esiste tra l’inizio della rampa e il manto stradale) sarebbe un buon risultato. Fiduciosi che i lavori saranno eseguiti a regola d’arte come promesso in commissione dall’assessore, auguriamo un buon lavoro!". 

 

Leggi tutto...

Via al restyling del paese: a Grottaglie, un milione e mezzo di euro per strade e marciapiedi nuovi

43.000 mq di strade riasfaltate e circa 2.600 mq di di marciapiedi messi a nuovo. E' questo, in sostanza, il progetto messo a punto dal Comune di Grottaglie per i lavori di sistemazione delle strade interne all'abitato e previsti tra la fine di maggio e la prima metà di giugno. Un milione e mezzo di euro il costo complessivo, finanziato con mutuo contratto con la Cassa DD.PP. 

Le vie interessate dal rifacimento del tappetino bituminoso – scrive Alfonso Annicchiarico, Assessore ai Lavori Pubblici - sono le seguenti: via Basile, via Dalla Chiesa, via Martiri di via Fani, via Tarantelli, via Mattarella, via La Torre, tratto da via Rodari a via Mattarella, Madonna di Pompei (fascia di 3 mt da via Messapia a via Ariosto), via Colombo (tratti da piazza Principe di P. a via Fogazzaro e da viale Di Vittorio a via Gobetti), via Gobetti (tratto da via Colombo a piazza S. Ciro), viale Gramsci (tratto da via Madonna di Pompei a piazza S. Ciro), via Telesio (tratto da via Madonna di Pompei a viale Gramsci), via De Sanctis (tratto terminale), via Mezzaquarta I^, via D’Addario (tratto da piazza Fago a via Santoro), via Falcone e Borsellino (tratto da piazza Fago a via Santoro), via Rodari (tratto da via Raffaello a rotatoria), via Antonello da Messina (tratto da via Modigliani a via Rodari), via Buonarroti (tratto tra via don L. Sturzo a viale dello Sport) via Bikila (parziale), via dei Maratoneti (fascia) via Tiziano, via Masaccio (tratto da via Tiziano a via Moro), via A. Moro (da via Masaccio a via don L. Sturzo), Quartiere compreso tra le vie Calò, De Gasperi, via S. Sofia, via Crispi, vie delle Torri e viale Matteotti; via Calò – Collodi – D’Aquino attorno alla scuola elementare De Amicis, Quartiere compreso tra via Diaz - Matteotti – Ennio; via Ennio (tratto da via Diaz a via don Minzoni), via Oberdan, vicinale Strettola, viale Stazione, via Campitelli (tra via Cagliari e via Pordenone) via Togliatti (tratto tra via Perduno e via Campitelli), via Garcia Lorca e Campitelli (tratti da via Caserta a via Longo), via Costa, via Silone (tratto da via Palladio a via

Einstein), via Einstein (tratto da via Bachelet a via S. Pelo), via della Repubblica (da via Pelo a termine), via Portella delle Ginestre (da via VVX Aprile a via Pelo), via La Malfa, via Marzabotto, via 8 Marzo (tratto da via XXV Aprile a via 1° Maggio), via XXV Aprile (tratto da via 8 Marzo a via F.lli Cervi), via F.lli Cervi (tratto da via 1° Maggio a vie delle Fosse Ardeatine) via Capriglia (da via Fosse Ardeatine a via Portella delle Ginestre) via delle Fosse Ardeatine.
Ma non è tutto "Nel quartiere compreso tra le vie Marconi, Leoncavallo, Crispi, delle Torri e Matteotti - prosegue Annicchiarico - saranno rifatti i marciapiedi con la fornitura e posa in pera di pietrini di cemento, di cordoli in pietra di Trani e di zanelle in cemento; sarà inoltre sistemata la via Parenzan attualmente allo stato naturale, sarà interessato dalla costruzione della sede stradale, dalla realizzazione dell’impianto di pubblica illuminazione e da quello fognante". 
Procederemo in tempi brevi – sostiene il Sindaco del Comune di Grottaglie, Ciro Alabrese – a dare l’avvio a questi lavori particolarmente attesi dalla cittadinanza e che consideriamo un punto essenziale del nostro programma amministrativo.”
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up