Il Sindaco Alabrese: "il San Marco non si tocca!"

  • Pubblicato in Politica

"L'ospedale di Grottaglie non si tocca, e non si tocca nemmeno la Sanità tarantina, che, come è ben noto, in questi anni si è sforzata di offrire risposte ai cittadini, nonostante la notoria carenza di personale.

Questo sforzo è stato agevolato dalle risorse pari a 30 milioni di euro ( in ragione di 10 milioni per anno) relativi al triennio 2012-2015 per effetto dell'emendamento proposto dai parlamentari di Taranto il cui primo firmatario era l'on. Ludovico Vico, in occasione della conversione in legge del cosiddetto decreto salva ILVA. In ragione di tanto la prima azione utile da svolgere è quella di una urgente convocazione della Conferenza dei Sindaci con la partecipazione dei parlamentari di Taranto, del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dei consiglieri regionali per richiamare l'attenzione sull'emergenza sanitaria tarantina e sulla necessità che sia il Governo (legge di Stabilità) che la Regione assicurino al nostro territorio garanzie per un utile funzionamento dei servizi sanitari essenziali e necessari rispetto alla domanda di salute. In quest'ottica ho sollecitato il Direttore Generale della ASL ad attivare la Conferenza dei Sindaci per venerdì prossimo con la partecipazione di tutti i sopra citati rappresentanti istituzionali. Non è la difesa di un campanile, ma la doverosa salvaguardia di un diritto alla salute istituzionalmente garantito".

 

Da nota stampa  del Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro Alabrese.

Leggi tutto...

Assemblea provinciale dei Sindaci. Alabrese difende il primo cittadino di Mottola

 

A seguito dell’assemblea provinciale dei Sindaci dell’Asl di Taranto, tenutasi ieri per discutere della delibera di Giunta Regionale concernente la 2° fase del Piano di Riordino Ospedaliero, il Sindaco di Grottaglie, d’intesa con altri sindaci del centrosinistra, ritiene opportuno affermare alcune precisazioni in riferimento a delle immotivate critiche che esponenti del centrodestra hanno rivolto al Sindaco di Mottola.
A loro dire, e in sostanza (si legge nella nota inviata agli organi di stampa dal primo cittadino grottagliese) il Sindaco non ha saputo salvaguardare il diritto della città di Mottola a far parte della conferenza dei Sindaci. "Sorvolando sulle tante ragioni che sono state oggetto di ampia ed approfondita discussione - scrive Alabrese - è bene precisare, senza alcuna ombra di dubbio, che tutti i rappresentanti istituzionali dei partiti appartenenti all’area politica di centrosinistra, avevano sostenuto con convinzione le ragioni esposte dal rappresentante mottolese. Tanto è vero, che la conferenza ha chiesto di confermare la permanenza al suo interno sia del rappresentante commissariale di Manduria, sia del nuovo Sindaco della Città di Mottola, verso il quale rivolgiamo i sensi della più ampia stima e, per il suo tramite, all’intera popolazione mottolese. Il paradosso è stato determinato dalla circostanza che i partiti che hanno sollevato e strumentalizzato la vicenda appartengono alla stessa area politica, il centrodestra, che invece, all’interno dell’assemblea dei Sindaci, ha deliberatamente sostenuto la sostituzione del rappresentante di Mottola con quello della città di Castellaneta.
Tutto ciò, senza tenere in alcun conto l’esigenza di un equilibrio territoriale di natura politica, poiché appare indicibile che l’area occidentale tarantina, per quanto riguarda la politica sanitaria, possa essere rappresentata da un unico colore politico. Di fronte a tale sconsideratezza - conclude il Sindaco - i rappresentanti dei Comuni esprimono solidarietà alla cittadinanza insieme all’apprezzamento dell’operato, sin qui effettuato, dalla nuova rappresentanza istituzionale ed un credito che la stessa città di Mottola potrà, a ragione, avanzare nelle prossime occasioni".
Leggi tutto...

Tagli Trenitalia, domani in Provincia incontro con i sindaci

La mobilitazione territoriale per protestare contro le scelte di Trenitalia, alla quale partecipò anche il Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, fa registrare una nuova iniziativa. Per domani pomeriggio, mercoledì 19 ottobre, il presidente della Provincia di Taranto, Gianni Florido, ha convocato i sindaci dei 29 comuni di Terra Ionica. Ecco la lettera inviata ai primi cittadini:

I continui ed insopportabili tagli operati da Trenitalia ai collegamenti ferroviari che interessano la nostra provincia hanno già suscitato enormi proteste. L’ultima, in ordine di tempo, ha visto la mobilitazione di numerosi rappresentanti istituzionali ed esponenti del mondo sindacale che si sono dati appuntamento lo scorso 12 ottobre proprio alla stazione ferroviaria di Taranto. E’ stata una manifestazione pacifica ma fortemente simbolica, tanto da aver provocato la reazione di Trenitalia. 
In quella occasione, abbiamo assunto pubblicamente l’impegno – scrive Florido - di organizzare una grande iniziativa di mobilitazione, da tenersi a Roma, per ottenere ciò che ci è stato ingiustamente sottratto. I cittadini di Taranto e della sua provincia hanno infatti il diritto di viaggiare su vetture pulite e confortevoli e di usufruire di collegamenti efficienti ed effettivamente rispondenti, in termini di frequenza e di linee ferroviarie, alle reali esigenze della nostra popolazione.  
A tale scopo, vi invito a prendere parte alla riunione che si terrà mercoledì prossimo, 19 ottobre, alle ore 15,30, nella sala di presidenza di Palazzo del governo per meglio definire, tutti insieme, gli aspetti organizzativi dell’iniziativa che si svolgerà nella capitale. 
Auspico una vostra personale partecipazione all’incontro – conclude Florido - all’insegna della condivisa rivendicazione dei legittimi interessi della Terra Ionica”.
Leggi tutto...

Anci, a Brindisi l'elezione del nuovo Presidente nazionale

 

Si apre oggi presso l’ex capannone Montecatini di Brindisi, la XXVIII Assemblea annuale dell’Anci, l'associazione che raggruppa i sindaci dei comuni italiani.
I lavori cominceranno con la XV Assemblea congressuale che sarà chiamata ad eleggere il nuovo presidente dell’Associazione  che succederà al presidente facente funzioni Osvaldo Napoli, per cinque mesi alla guida dell’Anci dopo la scadenza del mandato del sindaco di Torino Sergio Chiamparino. Tra i delegati pugliesi il nome dell'ex Vice Sindaco di Grottaglie, ora consigliere comunale del Pd, Francesco Donatelli.
Dopo l’elezione del presidente, prevista per il pomeriggio, avrà inizio alle 17 la XXVIII Assemblea annuale che per la terza volta in 14 anni si svolgerà in Puglia dopo le due edizioni di Bari (1997 e 2007).
Presiderà i lavori il presidente  uscente Osvaldo Napoli, previsti gli interventi, tra gli altri, del presidente del Senato Renato Schifani, del ministro per i Rapporti con le regioni Raffaele Fitto,  del presidente di Anci Puglia Luigi Perrone, del presidente della regione Puglia Nichi Vendola e del commissario prefettizio di Brindisi Bruno Pezzuto. La conclusione sarà affidata alla relazione del nuovo presidente dell’Anci. Favorito il Sindaco di Bari, Michele Emiliano; a contendergli la carica Piero Fassino.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up