Prova la rapina in una agenzia di assicurazione, viene arrestato

  • Pubblicato in Cronaca

Nel tardo pomeriggio un uomo ha chiesto un preventivo a un'agenzia di assicurazione, più tardi, quell'uomo ha compiuto una rapina a mano armata insieme a un complice ai danni dello stesso ufficio. E' accaduto ieri a Carosino, l'uomo si è presentato chiedendo un preventivo per l'auto della moglie dicendo che sarebbe passato a ritirarlo poco prima della chiusura. Verso le 20 è tornato con un complice dal volto coperto e armato di pistola. Il primo uomo ha minacciato la responsabile, la quale vistasi puntata la pistola alla tempia ha consegnato la sua borsa contenente 600 euro in contanti ed un assegno bancario. Al termine i due malviventi sono fuggiti per le strade limitrofe. I carabinieri di Martina Franca hanno acquisito le testimonianze e si sono messi alla ricerca dei responsabili. La proprietaria dell'agenzia, raccontando l'accaduto, ha riferito che l'uomo, nel chiedere il preventivo, aveva fatto il cognome della presunta consorte. Le due pattuglie si sono recate nella sua abitazione e hanno trovato il malvivente che si stava cambiando gli abiti. Bloccato e perquisito, è stato portato in caserma e arrestato. Si tratta di Cosimo Campo di San Giorgio Jonico, già noto alle forze dell'ordine. Deve rispondere di rapina aggravata e porto abusivo di arma da fuoco.

Leggi tutto...

Rapina alla Erg sulla Villa Castelli-Grottaglie: via con 500 euro

  • Pubblicato in Cronaca

Tre individui giunti a bordo di una Fiat Uno verde hanno raggiunto l'area, due di loro sono scesi puntando una pistola verdo il benzinaio e costringendolo a stendersi per terra, colpendolo alla testa con l'arma. Così hanno prelevato i soldi presenti nel borsello dell'uomo, circa 500 euro, fuggendo poi via a bordo dell'auto. Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione che indagano sull'accaduto. Per il benzinaio per fortuna solo tanta paura e qualche escoreazione.

Leggi tutto...

Tentata rapina in centro a Grottaglie

  • Pubblicato in Cronaca

Intorno le 12.00, di stamane, una rapina ha scosso Grottaglie. Gli Agenti del Commissariato di P.S. di Grottaglie hanno arrestato il pregiudicato di Taranto Michele TEDESCO, di anni 50, perché responsabile della rapina.
I poliziotti sono intervenuti in via Collodi, sede di una agenzia di pratiche automobilistiche, dove al’interno alcuni cittadini hanno segnalato un rapinatore in azione. Equipaggi della Squadra Volante in servizio in zona, in poco tempo hanno raggiunto l’esercizio sorprendendo Tedesco, inoltre  sottoposto alla sorveglianza speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel capoluogo. Una volta bloccato l’individuo gli Agenti hanno accertato che Michele TEDESCO ha raggiunto l'agenzia a bordo di un motociclo Honda 150, poi risultato rubato, con un casco integrale ed occhiali da sole scuri ha fatto irruzione nel locale minacciando con una pistola, ha minacciato l’impiegato di consegnargli l’incasso.
Resosi conto che le casse erano vuote si è impossessato, prima di 25 euro, subito dopo ha costretto un cliente a consegnargli il portafoglio contenente 175 euro. Non finisce così, lo stesso malvivente si è avventato verso i cassetti della scrivania alla ricerca di contanti, ma i presenti si sono uniti per impedirgli la fuga. In tale circostanza per intimorire i presenti e riuscire a scappare, ha esplodeso due colpi di pistola. Solo dopo gli spari ci si è accorti che l’arma era un giocattolo. La reazione delle vittime ha consentito di bloccare ancora all’interno dell’esercizio il rapinatore per pochi attimi ancora, quelli necessari all’arrivo degli equipaggi che provvedevano ad immobilizzare il malvivente. Dopo una breve sosta negli Uffici del Commissariato è stato accompagnato alla locale Casa Circondariale.
La moto e l’arma giocattolo sono sottoposte a sequestro, mentre il denaro recuperato è stato restituito ai legittimi proprietari.

Leggi tutto...

Rapinato un gestore di scommesse: rubati 7 mila euro

  • Pubblicato in Cronaca

E' stato un sabato da dimenticare quello per un gestore di un punto Snai di Grottaglie. L'uomo, che portava con sé l'incasso della giornata, stava rincasando intorno alle 21 e subito dopo aver parcheggiato l'auto in garage è stato raggiunto dal rapinatore che a volto scoperto e minacciandolo con una pistola si è fatto consegnare il bottino che, tra contanti e assegni bancari, ammontava a ben 7 mila euro. Vistosi puntare l'arma contro, l'uomo non ha reagito, liberandosi immediatamente del borsello che aveva stretto a sé e contentente il denaro. Il rapinatore è poi fuggito via non prima di sottrarre al malcapitato anche il cellulare, guadagnando più tempo per fuggire. 

L'episodio, avvenuto in via Einstein sabato 31 marzo, è stato immediatamente denunciato dal gestore del centro scommesse ma nonostante i controlli effettuati dalla pattuglie, al momento del ladro si sono perse le tracce. Gli investigatori del Commissariato di Grottaglie, diretti dal dottor Antonio Recchia, puntano però su alcuni filmati registrati dalle telecamere di videosorveglianza presenti in quella zona e che potrebbero aver ripreso la rapina. Si ipotizza un colpo "studiato", messo a segno da chi aveva pedinato la vittima, registrandone abitudini e spostamenti, così da assicurarsi la riuscita della rapina. 

 

 

Leggi tutto...

Rapina in un distributore di benzina tra Grottaglie e San Marzano

  • Pubblicato in Cronaca

Momenti di paura presso il distributore di benzina Agip collocato sulla strada che da Grottaglie porta a San Marzano di San Giuseppe.

Sabato sera, pochi minuti dopo le 20.30, alcuni malviventi a bordo di una Uno Bianca armati e con il volto coperto, hanno preso d'assalto la stazione di carburante.

Nutrito il bottino, composto dall'incasso, da tabacchi, da Gratta e Vinci e da una Opel Zafira con la quale hanno perfezionato la fuga.

Leggi tutto...

Rapinato tabaccaio a Grottaglie: furto da 9mila euro

  • Pubblicato in Cronaca

Nella serata di ieri intorno alle ore 21,00, un commerciante, titolare di una bar tabacchi sito nel centro cittadino di Grottaglie, si è presentato presso il locale Commissariato denunciando di aver subito poco prima una rapina. Il malcapitato ha dichiarato agli Agenti, che dopo aver chiuso il suo esercizio commerciale mentre si stava recando a bordo della sua autovettura verso casa, quando è stato fermato per strada da un giovane con il pretesto di chiedergli informazioni stradali. Nel prosieguo delle dichiarazioni, il commerciante ha raccontato che il giovane, dopo aver atteso che lo stesso abbassasse il finestrino della propria autovettura, gli ha puntato contro una pistola facendosi consegnare il borsello che conteneva l’incasso giornaliero di circa 9.000 euro. Dopo l’azione criminosa il rapinatore si è rapidamente dileguato a bordo di una autovettura che era nelle vicinanze ad attenderlo con un complice alla guida. Indagini in corso da parte degli investigatori del Commissariato per identificare gli autori della rapina. A dare la notizia un comunicato della Questura di Taranto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up