Taranto: arrestato un 65enne per furto

In seguito ad alcune segnalazioni giunte presso la Stazione di Polizia di Taranto da parte di alcuni cittadini circa rumori sospetti provenienti da un deposito abbandonato sito nella centralissima Via Di Palma, i militari hanno effettuato subito dei controlli sul luogo. Tre uomini, sono stati sorpresi a rubare alluminio e cumuli di fili di rame. Due di loro sono riusciti a fuggire, bloccato invece un 65enne sottoposto ora a regime dei domiciliari con l'accusa di tentato furto aggravato in concorso.

Leggi tutto...

Taranto: presunti abusi su una disabile

Gli agenti della Squadra Mobile di Taranto hanno arrestato un uomo 46enne già noto alle Forze dell'Ordine con l'accusa di violenza sessuale.
L'uomo, avrebbe palpeggiato ripetutamente una ragazzina di 16 anni, disabile, figlia della ex compagna.
La squallida vicenda si sarebbe consumata in un paese del versate occidentale della Provincia. All'uomo è stato notificato un provvedimento restrittivo da parte del Gip del Tribunale.

Leggi tutto...

Ostuni: donna morta carbonizzata in casa

Una donna di 81 anni è morta carbonizzata in un incendio divampato nella sua abitazione al quarto piano di un palazzo di Via Bovenzi, nella zona 167 ad Ostuni (BR).
Scattato l'allarme da parte dei vicini di casa e dei parenti, sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco.
Le fiamme hanno distrutto una stanza dell' appartamento ma non l'intero stabile che, fatto evacuare a titolo precauzionale, non avrebbe riportato danni strutturali.
La donna viveva da sola e pare fosse affetta da disturbi psichici. Nell'appartamento, ai piedi del letto della donna è stato ritrovato dell'alcool etilico con fogli di giornale.
Gli investigatori, pur essendo ancora sconosciute le cause dell'incendio, non escludono che  si sia trattato di suicidio.
Sul caso indaga la Polizia della Stazione di Ostuni.

Leggi tutto...

Pedone preso in pieno da una Smart

  • Pubblicato in Cronaca

Intorno le ore 17.00, nei pressi dell'Ufficio Postale in via Messapia, un uomo è stato travolto da una Smart lanciata ad alta velocità e sbilanciata nell'assetto.

Oltre a varie fratture si evidenzia, al momento, le condizioni non critiche del malcapitato, oltre ad un forte shock.

Prontamente sono intervenute le Forze dell'Ordine del Commissariato di Polizia di Grottaglie, assieme al 118 per apportare le prime cure. 

L'automobilista, dopo un primo momento che si è dato alla fuga, è ritornato sul luogo dell'incidente ammettendo le proprie responsabilità.

Non sono note le generalità del malcapitato e del guidatore.

 

Leggi tutto...

La Polizia Municipale di Grottaglie un luogo comune o una verita'?

  • Pubblicato in Sociale

Dopo gli "attacchi" nei confronti della Polizia Municipale grottagliese, da parte di blog, siti web e giornali, ritenuta colpevole di apatia verso le vicissitudini paesane, il Comandante Esposito rompe il silenzio e scrive una lunga lettera aperta per dire la sua.
È da tempo ormai che tutti sono a conoscenza che: "Le strade sono piene di buche e di escrementi di cani, il traffico è congestionato, i semafori non funzionano, che i ragazzi in motorino girano senza casco, che ci sono aree degradate e piene di rifiuti, che ci sono commercianti ambulanti abusivi, che non ci sono scivoli per invalidi e quelli presenti sono sempre occupati da auto in sosta, che le piazze mercato sono vuote di avventori, che il mercato settimanale è privo di vigilanza ed è pieno di abusivi, che i vigili sul viale non ci sono, che i marciapiedi sono diventati di proprietà dei commercianti che li utilizzano per esposizione delle loro merci, che le vie della città sono scambiate per piste da gara, che i genitori che accompagnano i figli davanti alle scuole sostano a loro piacimento, che il centro storico è invivibile per la costante presenza di auto in sosta,che nelle vetrine dei negozi non sono esposti i prezzi, che nei bar si effettuano eventi musicali fino a tarda notte, ecc…,insomma sembra che Grottaglie sia terra di nessuno e di tutto ciò, la colpa è della Polizia Municipale, oserei anche dire che, se putacaso piove, la colpa è sempre della Polizia Municipale".
Tipicità note da tempo, chi è che non ha mai imprecato percorrendo la strada che porta alla Stazione Ferroviara, per le numerose buche? Non per altro perché è la strada che accoglie il turista, l'ospite nella nostra cittadinanza.
Il Comandante Esposito spiega, inoltre, che ha svolto il suo lavoro in silenzio addossandosi responsabilità e inefficienze che non erano di sua competenza, cercando di compattare una categoria che è stata per anni utilizzata, in compiti di autisti.
Dei cambiamenti si sono realizzati e sono visibili. È stato riorganizzato il corpo della Polizia Municipale, nei servizi e nei nuclei operativi, ad esempio, l’apertura degli uffici per tutto l’arco della giornata, fornendo risposte concrete, ai molteplici problemi che da anni aspettavano soluzioni. Si sta ripristinando la segnaletica orizzontale che era scomparsa, si sta sostituendo quella verticale che era illeggibile e causa di sinistri stradali, si sono sostituite alcune centraline semaforiche. Ribadisce il Comandante Esposito: "Si sono riallacciati i rapporti con i cittadini, che quotidianamente ricevo nel mio ufficio, si può interloquire con la P.M. tramite, il nostro sito internet, direttamente con gli uffici della Polizia Municipale, ricevendo immediate risposte, le pattuglie ora si vedono in giro e nei punti salienti della città, si effettuano i controlli commerciali e si sanzionano quelli che non rispettano i regolamenti, si cominciano a vedere i prezzi nelle vetrine degli esercizi commerciali, si effettuano controlli edilizi e ambientali".

Leggi tutto...

Trovate armi e munizioni nei pressi della piscina di Grottaglie

  • Pubblicato in Cronaca

 

Armi e munizioni sono state trovate e sequestrate dalla polizia del commissariato di Grottaglie nei pressi di un casolare abbandonato, in una scarpata attigua alla piscina comunale.
Tra i rinvenimenti una carabina ad aria compressa, una pistola ad aria compressa, due tute da lavoro bianche, due passamontagna e oltre un centinaio di cartucce di varo calibro, tra le quali 49 proiettili cal. 9 parabellum, come quelli in dotazione alle forze di polizia.
Le armi, le munizioni e il resto del materiale erano nascoste tre le sterpaglie sotto alcuni grossi massi e custodite in due buste di cellophane di colore nero. Tutto il materiale sequestrato è ora al vaglio della polizia scientifica per le necessarie comparazioni e per accertare se le armi siano state adoperate per compiere illeciti come attentati o rapine.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up