Ospedale San Marco: il sindaco Alabrese ha incontrato l'assessore regionale Fiore

  • Pubblicato in Sociale

 

Dopo l'interlocuzione intrapresa con il Direttore Generale della Asl jonica Fabrizio Scattaglia, il Sindaco del Comune di Grottaglie, Ciro Alabrese, ha incontrato a Bari l'Assessore Regionale alla Sanità Tommaso Fiore.
Oggetto dell'incontro è stato il recepimento, da parte della Regione Puglia, dell'accordo Stato-Regioni a seguito del quale sarà necessario individuare i nuovi Punti Nascita nella esatta interpretazione della programmazione.
È stata l'occasione, per il Sindaco Alabrese, di rappresentare in diretta le ragioni del Punto Nascita dell'Ospedale San Marco di Grottaglie, ribadendo i concetti espressi durante i recenti consigli comunali - compreso un monotematico alla presenza dei consiglieri regionali Pentassuglia, Laddomada, Cervellera e Mazza - sfociati nella redazione di due ordini del giorno votati all'unanimità dall'intera assise.
Nei documenti, così come ribadito all'Assessore Tommaso Fiore, è rimarcato che nell’accordo Stato-Regioni del 16/12/2010 su “Linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità, della sicurezza e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita e per la riduzione del taglio cesareo” (G.U. n 13 del 18.01.2011), recepito con Deliberazione della Giunta Regionale della Puglia n 131 del 31.01.2011 (BURP n 25 del 16.02.2011, si prevede come primo requisito per le UU.OO di Ostetricia  di 1° livello un numero di nati/anno non inferiore a 500 e fino a 1000 e che per gli standard di sicurezza è prevista la disponibilità di un Servizio di rianimazione e terapia intensiva generale o, in alternativa, un Collegamento formalizzato con lo stesso.
Tenendo fede ai succitati criteri, l’Ospedale “San Marco” di Grottaglie non può essere ignorato, avendo espresso nell’anno 2010 n 795 nati e considerato che il servizio di Rianimazione con il quale è possibile formalizzare un collegamento si trova a circa 15 Km, presso l’Ospedale “S. Giuseppe Moscati” di Taranto.
A questo si aggiunge la richiesta di mantenere inalterato il numero di 101 posti letto, da rimodulare secondo uno schema che restituisca efficacia alla struttura, salvaguardando operatori e cittadini.
“Il futuro – rimarca il Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese – non può che costruirsi sulle solide basi dell'esperienza passata. Questa ci dice che per numero storico di parti e per collocazione geografica e dotazione infrastrutturale, il San Marco rientra nei parametri di una esatta interpretazione della programmazione di strutture dedicate alla natalità. Tale individuazione, corrisponde ad una più vasta esigenza del territorio ed è in sintonia con il bisogno di un'adeguata ed efficace riorganizzazione dell'offerta di salute nel più ampio panorama provinciale. Nell'Assessore Fiore ho trovato un interlocutore attento e disposto ad analizzare con puntualità le ragioni esposte in merito all'individuazione di uno dei Punti Nascita presso il San Marco e questo fa ben sperare. Da parte mia e dell'intera amministrazione c'è la massima determinazione per raggiungere questo obiettivo, che mi auguro si concretizzi in prima istanza attraverso il metodo del dialogo e della concertazione, per non giungere in futuro a vie sussidiarie che sarebbe bene evitare.”
Leggi tutto...

Ospedale. Il Sindaco Alabrese: "Ora il San Marco ha un compito di grande responsabilita'"

  • Pubblicato in Politica

 

I tagli nella sanità pugliese, resi necessari dal deficit accumulato, sembrano non toccare per il momento il nosocomio di Grottaglie.
La scure degli accorpamenti e delle sospensioni che sta attraversando l’Asl pugliese – e in particolare quella jonica – affida però all’Ospedale San Marco un ruolo di grande responsabilità.
La delibera emessa dalla direzione generale dell’Asl tarantina accorpa di fatto i reparti di pediatria, ginecologia ed ortopedia del San Marco e del Giannuzzi, sospendendo il nido e il punto nascita di Manduria, alle esigenze del quale dovrà supplire temporaneamente la struttura di Grottaglie.
Un atto che, sottolinea un comunicato del Comune di Grottaglie, "delinea un nuovo modello di sanità del territorio e che sprona, in un periodo così difficile, il personale medico e infermieristico del San Marco, chiamato ad un ruolo straordinario a fronte delle emergenze e dei tagli imposti dal piano di rientro dal deficit sanitario."
“Esprimiamo apprezzamento – rimarca il Sindaco di Grottaglie – per il complicato e difficile compito espletato dal D.G. dell’Asl Taranto Fabrizio Scattaglia, nell’aver elaborato per i mesi di novembre e dicembre una soluzione che, nonostante sospensioni e accorpamenti di servizi, è chiamata a corrispondere alle esigenze sanitarie dell’intero territorio, malgrado il dimezzamento delle risorse economiche spendibili.
La proposta di Scattaglia affida all’Ospedale San Marco un ruolo importante nel fronteggiare questo periodo di forte emergenza, riconoscendone a pieno titolo eccellenze e professionalità. Un compito di alta responsabilità, quello affidato a Grottaglie, che va onorato fino in fondo da medici e infermieri, chiamati ora ad una risposta straordinaria di lavoro e impegno, che siamo certi non rimarrà inespresso.”
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up