Gianfreda: "Cimitero svenduto ad un privato; business con defunti in cambio di royalties come discarica"

  • Pubblicato in Politica

E' mai possibile che dopo la svendita dell'Ambiente a Grottaglie, avuto con la Discarica di Rifiuti Speciali, che forse a breve sarà soggetta ad un nuovo Mega ampliamento in cambio di una royalties che nulla ha fatto per alleviare lo svuotamento delle tasche dei contribuenti Grottagliesi, facendo abbassare come invece promesso in passato, la TARSU , TARI E ora TASI, questa Amministrazione di Sinistra, ora si prepara a svendere anche il Cimitero di Grottaglie per almeno 30 anni?

Leggi tutto...

Gianfreda: "Valorizzare Tutelare e Promuovere patrimonio Arboreo e sviluppo del Verde Urbano "

  • Pubblicato in Politica

Visto che l'Amministrazione Comunale dopo aver pubblicato una Delibera di Giunta la n. 350 del 5 Settembre 2014 avente ad oggetto: "Cura spazi pubblici attrezzati a verde. Affido a soggetti diversi ". Iniziativa se pur lodevole nelle intenzioni, ad oggi non risulta emanato ancora nessun bando per l'affido di spazi pubblici attrezzati a verde sparsi nella città di Grottaglie.

Leggi tutto...

La piscina scoperta rischia di non aprire. Sarà l'ennesima struttura chiusa da questa amministrazione

  • Pubblicato in Politica

“I cittadini grottagliesi possono dire addio anche alla Piscina Comunale scoperta. Sarà l’ennesima struttura chiusa da questa amministrazione". E' quanto dichiara Davide Chiovara, consigliere comunale della Città di Grottaglie.  “Siamo praticamente a marzo e non si hanno notizie certe sulla riapertura della Piscina Comunale di Grottaglie chiusa da diversi anni. Il bando di gara non è stato appaltato e lo stesso non è stato neanche presentato, discusso e votato in Consiglio Comunale.  Nel regolamento di gestione della Piscina è stato stabilito che il gestore dovrà occuparsi sia della struttura coperta sia di quella scoperta. Mi risulta che il bando di gara, che giace sui tavoli degli uffici comunali, preveda che il vincitore della gara d’appalto, oltre che a occuparsi del rifacimento e dei lavori della struttura e occuparsi della gestione sportiva dovrà garantire anche l’apertura e la gestione della piscina scoperta.  Ma vista la situazione attuale che fine farà quindi la piscina scoperta quest’anno? Rischia di restare chiusa e vi spiego il perché.  Se il Comune pubblica il bando in tempi brevi sarà impossibile aprire la vasca e la struttura scoperta perché la stessa rientra nella gara d’appalto della piscina coperta. Pertanto non essendoci i tempi tecnici e non potendo il Comune affidarla a terzi per l’attuale stagione estiva questa rischierà seriamente di restare chiusa.  Se invece il Comune non pubblica la gara di appalto allora potrebbe riaffidare la gestione temporanea per 3 mesi della piscina scoperta a terzi e quindi scongiurare la mancata apertura. Questo per  significherebbe che il bando di gara non sarà pubblicato prima di settembre, con un notevole e impressionante allungamento dei tempi, che ormai sono diventati biblici.  Il Sindaco e la Giunta continuano a dirci che il bando è quasi pronto. Mah non ci indicano un tempo di presentazione. A ottobre ci disse che sarebbe stato pubblicato ad inizio anno visto che la Giunta aveva approvato il progetto. Siamo già a marzo. Ricordiamoci che il bando prima di essere pubblicato deve passare dalle commissioni consiliari e quindi dal Consiglio Comunale.  Purtroppo la Piscina scoperta rischia di diventare  l’ennesima struttura chiusa da questa amministrazione.”

Leggi tutto...

Il pensiero di Davide Chiovarra


"Salire sul podio dei Mondiali Under 18 di atletica leggera è un grandissimo risultato e un onore e vanto non solo per la città di Grottaglie, Taranto e la Puglia ma per l'Italia intera. Faccio i miei vivi complimenti a Noemi Stella: la sua medaglia di bronzo è un importante risultato che la
colloca tra i primi tre al mondo, nella marcia. Una grottagliese sul podio mondiale dell'atletica leggera deve essere anche riconosciuto qui in città. Invito il Sindaco ad invitarla in Consiglio Comunale per renderle omaggi. E' quanto dichiara Davide Chiovara, consigliere comunale della Città di Grottaglie e componente del direttivo del PDL. Nell'economia di una impresa il ruolo delle Banche e degli Istituti di credito ha assunto oggi
contorni assai più marcati. Il riconoscimento dell'Associazione Pugliesi nel Mondo assegnato al Direttore Emanuele Di Palma è l'attestazione che una banca, anche se prettamente locale, con le dovute indicazioni e una mirata mission, è riuscita a guardare oltre i propri confini territoriali. A queste due belle notizie – conclude il consigliere del PDL - occorre però fare un appunto a quanto pare abbia dichiarato Enrico Bondi, commissario governativo dell'Ilva. Nonostante abbia smentito di aver mai detto che il tabacco faccia più male delle emersioni occorre sottolineare che comunque la sua è stata una considerazione fuori luogo."

Leggi tutto...

"Nessun gettone per il Consiglio Comunale annullato"


"Presenterò una mozione in assise cittadina per chiedere che non venga erogato il gettone di presenza dovuto ai consiglieri comunali per l’annullamento del Consiglio Comunale del 24 aprile". Dichiara Davide Chiovara, componente della direzione provinciale PDL e consigliere comunale di Grottaglie. "Un vizio di forma, quale la notifica della convocazione, ha determinato l’annullamento della convocazione del Consiglio Comunale. Una circostanza sgradevole che pesa come un macigno in questo periodo temporale che vede la nostra società e il nostro Paese avvolto in una profonda crisi.”
Mercoledì 24 aprile il Presidente del Consiglio Alfonso Manigrasso ha dovuto annullare la seduta del Consiglio Comunale di Grottaglie per un difetto nella notifica della convocazione.
"Non saranno certo poche decine di euro a mutare lo scenario economico della nostra città ne a rinpinguare le casse comunali. Ma in un momento come questo occorre iniziare a dimostrare che siamo vicini ai cittadini anche con piccoli gesti."
Il Consiglio annullato è stato spostato al venerdì 3 maggio 2013. “Occorre dare un segnale. Mi auguro che i miei colleghi consiglieri comunali, il Presidente del Consiglio e il Sindaco sostengano la mia mozione. ”

Leggi tutto...

"Il Sindaco dovrà rispondere alle richieste dei cittadini"


"Mi auguro che ci siano finalmente risposte a tutte le interrogazioni consiliari che ho presentato nei mesi scorsi al Sindaco di Grottaglie. Risposte che il Sindaco deve a me come rappresentante istituzionale dei cittadini ma che deve soprattutto a loro".
Commenta così Davide Chiovara, componente della direzione provinciale PDL e consigliere comunale di Grottaglie.
"Il presidente del Consiglio Comunale ha messo all'ordine del giorno le tante e diverse interrogazioni consiliari che ho presentato nei mesi scorsi.
Mercoledì 24 febbraio il Sindaco dovrà finalmente rispondere alla città su tante scelte effettuate da questa Amministrazione ma soprattutto sul perché tanti interventi, urgenti, non sono stati effettuati.
Dopo mesi finalmente le interrogazioni presentate dal consigliere del PDL troveranno risposta in Consiglio Comunale. Un'assise cittadina che vedrà all'ordine del giorno 7 argomenti di cui ben tre sono a firma, richiesta e interessamento di Chiovara.
"Aspetto con grande ansia di conoscere la situazione in cui verte il centro Servizi dell'Agricoltura. L'ecomostro che dà il benvenuto a chi entra a Grottaglie da una delle arterie principali. Era il 17 gennaio 2013 quando chiesi lumi su questa vicenda. Il Sindaco ha impiegato ben 3 mesi per comunicarmi informazioni su questa struttura e il suo abbandono. 3 mesi per comunicare ad un consigliere comunale nel pieno delle sue
funzioni una risposta. Risposta alla domande che tutti quei cittadini di Grottaglie, e non solo, si fanno ogni volta che entrano in città e si trovano di fronte questa struttura abbandonata.
L'agricoltura, la nostra agricoltura, ancora una volta vessata. Umiliata da un'Amministrazione che non l'aiuta, non crea per loro opportunità e strumenti di
sviluppo. La nostra città è a vocazione agricola: un buon Sindaco dovrebbe interessarsi di questo grande settore produttivo e non lasciarlo in balia sei suoi problemi."
Il Sindaco e il suo Assessore di competenza dovranno rispondere anche sui lavori di risistemazione dell'asfalto e del manto stradale che stanno interessando la città da diversi mesi ormai.
"Attendiamo di conoscere i criteri adottati per la scelta delle strade da riasfaltare. Perché sono state scelte certe strade invece che altre? Perché è stato scelto di rifare i marciapiedi di talune strade rispetto ad altre? Inoltre cosa stanno aspettando a terminare i lavori di quelle già asfaltate?"
Ma sono soprattutto i lavori da effettuare nella Scuola Media Pignatelli che preoccupano il consigliere Chiovara.
"Diverse mamme mi hanno pregato di sollecitare l'Amministrazione ha intervenire nella Scuola Pignatelli: quando piove sono costretti a prendere secchi e bacinelle per raccogliere l'acqua. Ci sono aule con infiltrazioni e in questo periodo le muffe e le umidità
causano pensati problemi nei ragazzi affetti da allergie." Sarà un consiglio comunale che finalmente potrà dare delle risposte.
Quelle che i cittadini hanno chiesto al consigliere Davide Chiovara, portavoce delle loro istanze.
 

Leggi tutto...

"IL SINDACO DI GROTTAGLIE NON RISPONDE AI CITTADINI"

  • Pubblicato in Politica

 

"IL SINDACO DI GROTTAGLIE NON RISPONDE AI CITTADINI. PRONTO L'ESPOSTO ALLA PROCURA.
E' un'amministrazione che non risponde questa. La città di Grottaglie è governata da un Sindaco e da una Giunta che non risponde. Neanche quando la legge lo impone" - a dichiararlo è Davide Chiovara consigliere comunale del PDL a Grottaglie.
 
"Sono mesi che ho protocollato svariate interrogazioni, richieste, lettere. Ma nulla. Il Sindaco si permette di non rispondere ad un consigliere comunale che esercita le sue funzioni nel pieno diritto di quanto la legge li indica. 
 
Il 15 maggio 2012 ho richiesto formalmente la situazione aggiornata relativa agli incassi delle royalities della discarico di Torre Caprarica.
Dopo oltre tre mesi e mezzo nessuna risposta.
 
Il 12 giugno 2012 ho protocollato un'interrogazione urgente sul servizio di spazzamento dei netturbini e sulle zone a verde malcurate. 
Dopo oltre due mesi e mezzo nessuna risposta.
 
Il 13 giugno 2012 ho protocollato un'interrogazione urgente con risposta scritta su contenziosi aperti e incarichi legali.
Dopo oltre due mesi e mezzo nessuna risposta.
 
Il 21 marzo 2012 ho protocollato un'interrogazione urgente con risposta scritta sulla determinazione n.182 del 28 febbraio 2012 avente come oggetto "Lavori di completamento della zona industriale PIP: progetto per il miglioramento dell'accesibilità della zona industriale di Grottaglie alle reti di trasporto nazionale. Liquidazione onorario professionale per approntamento progetto."
Dopo oltre cinque mesi e mezzo nessuna risposta.
 
Che fine ha fatto l'articolo 29 del Regolamento del Consiglio Comunale che regola le interrogazioni?
Che fine ha fatto l'articolo 34 che regola l'informazione dei consiglieri comunali?
 
Dopo oltre cinque mesi e mezzo dalla mancata risposta alla mia interrogazione, che avevo anche indicato come "urgente", mi vedrò costretto a scrivere alla procura della Repubblica per evidenziare questa spiacevole e assurda vicenda.
 
Noi consiglieri comunali siamo stati eletti dal popolo. In consiglio comunale portiamo le voci dei cittadini grottagliesi. Il Sindaco di Grottaglie non rispondendo a me non risponde ai cittadini grottagliesi.
 
E' grave che un Sindaco non risponde alle interrogazioni di un consigliere comunale."
Leggi tutto...

Aliquote Imu, Davide Chiovara (Pdl): "Visti gli introiti della discarica, il Sindaco dovrebbe imporre la base minima"

Non usa mezzi termini il consigliere comunale Davide Chiovara nell'affrontare la questione Imu: "Quanto pagheremo? Quale aliquota ha stabilito il Comune di Grottaglie per la nuova Ici? Il nostro Comune come è messo rispetto agli altri Comuni? Sono queste le innumerevoli domande - scrive Chiovara - che mi fanno quotidianamente i cittadini grottagliesi. Domande e quesiti che io rivolgo direttamente al Sindaco Ciro Alabrese e all'assessore al ramo Anna Ballo.

E' possibile sapere quale sarà l'aliquota prevista dal Comune di Grottaglie? - continua imperterrito l'esponente del Pdl - Perchè l'Amministrazione Comunale non ha ancora fatto nessuna comunicazione in merito? Altre città non solo hanno comunicato alla cittadinanza l'aliquota ma hanno già predisposto vademecum e guide utili per il cittadino.  Mentre qui a Grottaglie c'è un silenzio tombale. Tutto questo fino ad oggi. Proprio alcuni giorni fà il nostro Sindaco Ciro Alabrese ha scritto una bella letterina a tutti noi cittadini nella quale ha ricordato che <l'Imu è sì municipale, ma è il governo che ce la fa pagare>. Abbiamo scoperto l'acqua calda. Il Sindaco di Grottaglie si butta avanti per non cadere indietro, decide finalmente di parlare di Imu e tra le righe avvisa e mette in guardia i cittadini facendo intendere che a Grottaglie l'Imu potrebbe avere aliquote alte!
I cittadini sono spaventati, perchè non sanno quanto dovranno pagare e queste dichiarazioni spaventano ancora di più. 
Qui a Grottaglie non si sa mai niente e quando vengono chieste documentazioni, nonostante a farlo sia un consigliere comunale, non si riceve risposta opportuna. Ma come si può - fa poi notare Davide Chiovara - aumentare le tasse comunali a Grottaglie quando abbiamo un ecomostro che incide in modo sostanziale sulla qualità della vita di tutti i cittadini?  In questa città abbiamo la discarica per rifiuti speciali che versa (quando si ricorda) le royalities al Comune. Bene, i cittadini sono costretti a tenersi questo ingombrante fardello, ma perchè almeno non possono beneficiare di un esenzione di imu e tarsu?  Non potrebbero bastare gli incassi che riceviamo dalla discarica per compensare l'imu e la tarsu che le famiglie grottagliesi dovrebbero non versare perchè costretti a subire questa discarica? E invece no. A Grottaglie è tutto un altro mondo. Non solo c'è una discarica di rifiuti speciali che porta al comune milioni di euro ma i cittadini sono costretti a pagare pure la Tarsu oltre al conferimento dei nostri rifiuti presso discariche di altre città.
Ci sono tantissime città in Italia e anche nel Sud che hanno deciso di venire incontro ai cittadini applicando l'aliquota minima. E si tratta di città che non hanno i milioni di euro della discarica come introiti nel bilancio. Quando si tratta del cittadino: occorre che paghi subito e senza ritardi. Altrimenti scattano sanzioni e interessi. Quando si tratta delle grandi aziende ci permettiamo di farli pagare, quanto dovuto, a loro comodo piacimento. 
E' arrivato il momento di dare una risposta ai cittadini. Personalmente mi batterò in tutti i modi e nelle sedi opportune affinchè i cittadini possano pagare l'Imu con l'aliquota base, senza nessun aumento".
Leggi tutto...

"Bilancio, Palese (Pdl): Aumento delle tasse regionali, dove finirà il "tesoretto"?

 

In vista dell'annunciato aumento delle tasse regionali imposto dal cosiddetto decreto "salva Italia", illustrato nelle scorse ore dal Presidente del Consiglio Mario Monti, il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, solleva alcuni interrogativi.
“Pur nel difficile contesto in cui tutte le Regioni italiane si accingono ad approvare i Bilanci di previsione per il 2012 e sempre all’insegna della leale collaborazione istituzionale - rimarca Palese - continuiamo a credere che se è vero che il disavanzo sanitario pugliese del 2011 si attesterà intorno ai 200 milioni di euro, la Giunta Vendola potrebbe evitare di confermare anche per ili 2012 gli aumenti di tutte le tasse regionali per un totale di 355 milioni di euro. E, comunque, vogliamo essere certi della destinazione che avranno i circa 150 milioni di euro in più rispetto al deficit sanitario presunto”.
Il capogruppo del Pdl alla Regione Puglia, Rocco Palese, torna a chiedere conto dei motivi per cui la Giunta Vendola intende confermare anche per il 2012 gli aumenti delle accise regionali.
“Per il 2011 – ricorda Palese – i pugliesi hanno pagato 340 mln di euro di tasse regionali in più per coprire il deficit sanitario del 2010 che fu di circa 311 milioni di euro. Secondo quanto affermato alla stampa da esponenti del Governo Regionale, per effetto del Piano di Rientro, il deficit sanitario per il 2011 non dovrebbe superare i 200 milioni di euro. Ma comunque la Giunta annuncia di voler confermare maggiori tasse regionali per un totale di 355 milioni (ai 340 già in vigore ne vanno aggiunti ulteriori 15 perché nel 2011 l’aumento dell’accisa regionale sulla benzina è stato in vigore solo per sei mesi, mentre per il 2012 sembra che sarà in vigore per tutto l’anno).
Fortunatamente nelle ultime ore le Regioni hanno ottenuto dal Governo nazionale che il Trasporto Pubblico Locale sarà finanziato con un’accisa sui carburanti e per la Sanità il Governo ha accolto la richiesta della Conferenza delle Regioni di non tagliare di 2,5 miliardi il Fondo sanitario nazionale 2012.
Chiediamo quindi di confrontarci a viso aperto con il Presidente Vendola per conoscere con certezza la destinazione che la Giunta vuole dare a questi 150 milioni di euro di tasse in più che i cittadini pagheranno. Non consentiremo e denunceremo con forza l’ipotesi in cui questo ‘tesoretto’, frutto di tasse, quindi di sacrifici lacrime e sangue per i cittadini, fosse distribuito a pioggia dal Governo Regionale tra i soliti tre o quattro assessorati mangia – soldi.
Sarebbe immorale in un momento così difficile per i cittadini se le loro tasse finissero a finanziare canti, balli, festival di quartiere con annesse le solite decine di assunzioni. Nello spirito di leale collaborazione e confronto che contraddistingue questo momento politico in Italia e anche in Puglia – conclude Palese - chiediamo al Presidente Vendola di farsi carico in prima persona di illustrarci le intenzioni della Giunta e garantire che anche l’ultimo euro di tasse che i pugliesi pagheranno nel 2012 è inevitabile, indispensabile, finalizzato a garantire servizi essenziali e/o emergenze contabili obbligatorie e indifferibili”.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up