Al Comune di Grottaglie 3 consigli comunali in vista

  • Pubblicato in Politica

Nell'arco di 15 giorni, sono previste a Grottaglie ben tre riunioni del Consiglio Comunale. La prima si terrà il 23 settembre prossimo, ed avrà tra gli argomenti all'ordine del giorno la surroga del consigliere eletto nelle liste dell'UDC, che dovrebbe essere il primo dei non eletti, il Geom. Antonio Santoro, attualmente in carica come assessore alle Attività produttive e Bilancio, il quale, si vocifera, potrebbe dimettersi dalla delega assessorile
per ricoprire appunto la carica di consigliere. Se non dovesse farlo, la surroga sarebbe per Massimo Zimbaro, sempre dell'UDC. Seguiranno tre interpellanze del consigliere Ciro D'Alò, i debiti fuori bilancio e la valutazione della proposta di modifica del piano finanziario della RSU (gestione Rifiuti Solidi Urbani). Il 30 settembre, il Consiglio si riunirà per discutere l'approvazione del piano triennale e del bilancio di previsione dell'anno 2014. Infine, il 7 ottobre l'ordine del giorno riguarderà la mozione Lacorte, l'interrogazione di Santoro, l'istituzione del "Museo della ceramica" e la proroga per l'affido degli impianti dei campi da tennis.

Leggi tutto...

Aeroporto Arlotta: Ordine del giorno del consiglio comunale di Grottaglie

  • Pubblicato in Economia

Francesco Donatelli Consigliere Comunale del gruppo del Partito Democratico ha presentato in data 5 settembre al consiglio comunale un ordine del giorno che verrà discusso il giorno 8 settembre, per fare chiarezza sul punto della situazione sull'aereoporto Arlotta di Grottaglie chiedendo al Sindaco di Grottaglie un impegno affinchè si attivino le istituzioni.

Leggi tutto...

Ospedale San Marco, Alabrese: "Il Punto Nascita resti a Grottaglie"

  • Pubblicato in Sociale

 

“Lo straordinario servizio svolto dal nostro ospedale, chiamato a dare il massimo in queste ore di emergenza dimostra che il San Marco non conta solo su una solida base di numeri, ma anche su eccellenze e grandi professionalità capaci di fronteggiare al meglio la domanda di salute del nostro territorio.
A dichiararlo è il Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, proponente di un ordine del giorno a difesa dell'Ospedale San Marco, votato all'unanimità dall'assise cittadina.
Dopo aver espresso apprezzamento per il delicato lavoro realizzato dal Commissario Straordinario Fabrizio Scattaglia - ha concluso Alabrese - ho ritenuto utile promuovere la redazione di un documento propositivo che non trovasse il suo fondamento in sterili campanilismi, ma in un progetto di riorganizzazione coerente con le vocazioni delle strutture presenti. Il San Marco, a fronte dei suoi oltre 800 parti annui, ha dimostrato di essere un fiore all’occhiello della provincia jonica, e come tale deve continuare a vivere.”
 
A seguire il testo integrale dell'odg:
 
Vista la proposta presentata dal Sindaco nella seduta consiliare odierna (28.11.2011) concernente l’approvazione di un odg sul punto nascita di 1° livello presso l’Ospedale San Marco di Grottaglie,
Fatto seguito al documento approvato dall’intero Consiglio Comunale di Grottaglie del 21.09.2011, alla presenza dei consiglieri regionali Pentassuglia, Laddomada, Cervelliera e Mazza, che tra i vari punti  prevedeva anche, per l’ospedale “San Marco” di Grottaglie, il riconoscimento del PUNTO NASCITA di 1° LIVELLO con il consolidamento della U.O. di Ostetricia a n 20 PL e con almeno n 3 PL di Pediatria;
Visto l’accordo Stato-Regioni del 16/12/2010 su “Linee di indirizzo per la promozione ed il miglioramento della qualità, della sicurezza e dell’appropriatezza degli interventi assistenziali nel percorso nascita e per la riduzione del taglio cesareo” (G.U. n 13 del 18.01.2011), recepito con Deliberazione della Giunta Regionale della Puglia n 131 del 31.01.2011 (BURP n 25 del 16.02.2011, il quale prevede come PRIMO REQUISITO per le UU.OO di Ostetricia  di 1° livello un numero di nati/anno non inferiore a 500 e fino a 1000 e considerato che per gli standard di sicurezza è prevista la disponibilità di un Servizio di rianimazione e terapia intensiva generale o, in alternativa, un Collegamento formalizzato con lo stesso;
Fatto presente che la U.O. di Ostetricia dell’Ospedale “San Marco” di Grottaglie ha espresso nell’anno 2010 n 795 nati e che il servizio di Rianimazione con il quale è possibile formalizzare un collegamento si trova a circa 15 Km, presso l’Ospedale “S. Giuseppe Moscati” di Taranto;
Considerato, inoltre, che nell’audizione presso la III Commissione del 21.11.2011, l’Assessore Fiore ha presentato il Piano di riorganizzazione della rete ospedaliera dei Punti Nascita e, in particolare, per la Provincia di Taranto ha previsto 1 (uno) Punto Nascita di 2° livello c/o l’Ospedale “SS. Annunziata” di Taranto e 2 (due) Punti Nascita di 1° livello da stabilire tra Grottaglie, Manduria e Castellaneta –Martina F.;
 
P.Q.M.
 
Ribadisce che l’Ospedale “San Marco” di Grottaglie nell’anno 2010 ha espresso 795 nati (n 3 allegati – elenco dettagliato della provenienza Provinciale, Regionale ed extra Regionale delle pazienti) con un bacino d’utenza di circa 110.000 abitanti ocn ben 11 Comuni, mentre I dati espressi dalla U.O. di Ostertricia dell’Ospeddale di Manduria nell’anno 2010 sono di circa 320 nati, ben al di sotto del PRINCIPALE REQUISITO previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 16.12.2010;
Per tutto quanto sopra esposto, richiedere all’Assessore Regionale alla Salute, prof Tommaso Fiore, al Presidente ed ai componenti della III Commissione Consiliare alla Sanità e Servizi Sociali della Regione Puglia, al Direttore Generale dell’ASL Taranto, Dott Fabrizio Scattaglia, l’applicazione pedissequa delle norme di leggi vigenti in materia, individuare il PUNTO NASCITA di 1° livello presso l’Ospedale “San Marco” di Grottaglie. 
 
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up