Il Panettone alle Olive della Forneria Lenti conquista Milano

  • Pubblicato in Economia

 

C'è un grottagliese che, a dispetto della tradizione, continua a conquistare gli italiani sfornando uno dei prodotti milanesi per eccellenza: il panettone. Si tratta di Emanuele Lenti, titolare assieme alla moglie Antonella dell'omonima forneria, che dopo anni di esperienza è giunto alla "consacrazione" nella città meneghina, dove tra i 35 partecipanti alla manifestazione "Re Panettone", Lenti ha presentato la sua nuova creatura: il Pandolivotto.
Si tratta di un panettone alle olive, di colore scuro, ricoperto di una glassa alle olive e con pezzi delle stesse al posto dei canditi. Ha un sapore buonissimo - giura chi lo ha assaporato - e sta letteralmente spopolando nella città lombarda.
Un grande successo per il fornaio grottagliese, vero e proprio artista del gusto, che nonostante ciò continua a mantenere, per chi lo conosce bene, il suo profilo di uomo attento soprattutto alla concretezza.
"Da sempre la natura - ha sottolineato il panificatore-pasticciere Emanuele Lenti - è la base fondamentale da cui ha origine ogni cosa. Succede così che il naturale connubio tra due elementi possa dar vita ad un prodotto meravigliosamente straordinario.
È quanto è accaduto con il felice incontro tra la capacità produttiva di lievitati di gran pregio del nostro forno e la sorprendente creazione dello Chef Andrea Serravezza il quale, insieme al Maître Massimo Gaetani, ha saputo reinterpretare nell’”Olivotto Creme” l’oliva cellina cultivar di Nardò, autoctona del Salento, inventando un prodotto destinato esclusivamente ed in modo originale al campo dolciario."
Questi tre Maestri, spinti da una comune passione a creare un prodotto di eccellenti qualità che rispecchi pienamente i sapori e i profumi della propria terra, hanno unito la loro sapienza e i loro prodotti dando vita ad un dolce particolarmente eccelso, il “Pandolivotto”, un dolce lievitato da forno, non riproducibile con altri prodotti, con caratteristiche organolettiche uniche date sia dalla particolarità del lievitato che dalle olive celline “Olivotto Creme”.
Non resta che assaggiarlo e, perché no, regalarlo. Per un cenone di Natale fuori dagli schemi, ma appetitoso proprio come tutti gli altri.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up