Presentazione del “Festival musicale Città delle Ceramiche”

L'estate grottagliese si arricchisce di un'importante e raffinata programmazione musicale. Mercoledì 14 maggio, alle ore 9:30, nel Castello Episcopio di Grottaglie (TA), si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del "Festival musicale Città delle Ceramiche".
Il festival, che avrà luogo a Grottaglie dal 3 al 16 luglio, è promosso dall'associazione musicale Domenico Savino con il patrocinio della Provincia di Taranto, del Comune di Grottaglie, del Lions Club di Grottaglie e dell'associazione culturale Koiné.

Leggi tutto...

In Puglia, il vino d'estate si festeggia con Enoteca Italiana


Salvatore de Lio  a Vino è Musica, Grottaglie (TA), il  3 e  4 agosto con una originale degustazione: Vozza a Bicchiere
A Casa Vestita, nel quartiere delle Ceramiche, otto perle enologiche abbinate sapientemente ai buoni sapori locali, come le cozze tarantine, caciocavallo, capocollo di Martina Franca e friselle con olio extravergine d’oliva
Sotto le stelle, sapori e profumi di una sera d’estate, in Puglia. Enoteca Italiana sarà presente alla manifestazione enogastronomica Vino è Musica il 3 e 4 agosto a Grottaglie (TA), per un grande brindisi alla Puglia delle tante tradizioni, dei prodotti tipici e della grande ricchezza dei vitigni autoctoni.
A riempire i calici ci saranno otto perle enologiche abbinate sapientemente ai buoni sapori locali, come le cozze tarantine, caciocavallo, capocollo di Martina Franca e friselle con olio extravergine d’oliva, un altro dei prodotti di eccellenza pugliese
Le degustazioni sono in programma presso la suggestiva location di Casa Vestita, nel cuore del quartiere delle Ceramiche, il 3 ed il 4 agosto con due turni: il primo alle 21,00 il secondo alle 22,30.
“Conosco molto bene i vini pugliesi, vini che mantengono alta la bandiera enoica italiana, frutto di passione e impegno dei validi produttori del Sud. – dice de Lio – La Puglia in questi ultimi anni, grazie all’intenso lavoro, la passione profusa dalle aziende, unito al supporto e la forte sensibilità da parte della Regione, in particolare dall’Assessorato alle Risorse Agroalimentari, guidato dal dott. Fabrizio Nardoni, è diventata una delle realtà enologiche protagonista sul mercato nazionale ed internazionale, con i suoi Alfieri, le denominazioni ed i vitigni come il negroamaro, il primitivo, il nero di Troia, per non parlare dei bianchi, senza dimenticare il primato dei vini rosati"

“E’ un viaggio che compio volentieri al fianco di Enoteca Italiana e dei giovani professionisti e cultori dell’iniziativa grottagliese – afferma l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni -  perché a guidare il nostro passo è la stessa passione e lo stesso desiderio di fare bene e far bene soprattutto  all’Italia dei prodotti autoctoni e delle esperienze di quel fare: agricoltori, pescatori, produttori e trasformatori. Vino è Musica è la summa di questo amore, tradotto in un tour che in quei giorni metterà insieme tanti saperi, dal vino all’arte, dalla ceramica alla mitilicoltura come prodotto di nicchia da recuperare e rivalorizzare, in un intervento di sostegno reciproco che ridisegna l’architettura della tipicità pugliese e tarantina in particolare. Per me anche con una punta di orgoglio tutto territoriale”.
“Come direttore di Enoteca Italiana sono felice di aderire a Vino è Musica – continua de Lio-  un progetto valido di promozione sviluppato da un po’ di anni dall’Associazione Intersezioni che ho avuto il piacere di conoscere personalmente e confrontarmi, composta da ragazzi capaci che amano la loro terra. Coinvolgerò i 5 sensi degli enoappassionati con una  originale degustazione: Vozza a Bicchiere. Ho scelto questo titolo perché secondo me, proprio in questo oggetto che si riassume l’essenza del progetto. Si riferisce infatti ad una particolare fiasca di ceramica a ciambella, sul piede circolare si innesta il corpo ad anello della fiasca al cui interno è seduto un musicante con tromba e gambe incrociate, utilizzata dai commensali grottagliesi. Il vino mette al centro le persone, crea relazioni, è convivio, viene abbinato sempre al cibo della tradizione ed alla buona musica”.

Ad ogni partecipante poi sarà dato in omaggio il libro Il vino impariamo a conoscerlo, un piccolo manuale per riconoscere e degustare le qualità in modo sano e consapevole. 

Per informazioni e prenotazioni: [email protected]

DEGUSTAZIONI DEL 3 e 4 AGOSTO 2013


I gruppo – Ore 21.00 – Vini in degustazione

Salento I.G.P. Bianco “Mezzogiorno Bianco” 2012
Cantina Morella (Manduria, TA)

Salento I.G.P. Rosato “Cerasa” 2012
Cantina Michele Calò & Figli (Tuglie, LE)

Primitivo di Manduria D.O.P. “Assiade” 2011
Cantina Vigne Monache (Manduria, TA)

Gioia del Colle D.O.P. Primitivo “Muro Sant’Angelo” 2011
Cantina Tenute Chiaromente (Acquaviva delle Fonti, Ba)          

II gruppo – Ore 22.30 – Vini in degustazione

Puglia I.G.P. Brut Rosè Metodo Classico 2012 “Polvanera”
Cantine Polvanera (Gioia del Colle, Ba)

Puglia I.G.P. Fiano “Kimia” 2012
Cantina Tenute Chiaromente (Acquaviva delle Fonti, Ba)          

Tarantino I.G.P. Rosato “Anima Rosa” 2012
Cantina Vigne Monache (Manduria, TA)

Primitivo di Manduria  D.O.P. “Attanasio” 2009
Cantina Attanasio (Manduria, TA)


Prodotti tipici in abbinamento ai vini in degustazione

Friselline, tararalli
L’albero di Alessandro (Grottaglie, TA)

Olio extravergine d’oliva
Azienda Agricola Lillo (Tuturano, BR)

Cozze tarantine
Cooperativa Mytilus Tarenti (Taranto)

Capocollo di Martina Franca
Li Camennere (Grottaglie, TA)

Caciocavallo
Azienda Agricola Olivaro (Maruggio, TA)


 

Leggi tutto...

Vino e' Musica e ...

Dal 2 al 4 agosto tante le attività che il turista o il semplice enoappassionato potrà svolgere intorno alla rassegna enogastronomica enoculturale di Grottaglie  (Taranto)
Escursioni di pesca-turismo nei due Mari di Taranto e magari pescare polpi, cicale, mazzancolle, oppure, alla fine del tramonto, passeggiare per le vie di Grottaglie (TA) alla scoperta di miti, misteri e leggende.  Tutto questo si può dal 2 al 4 agosto grazie all’atteso evento Vino è…Musica “Il cammino dell’arte, l’incontro dei sapori”, l’appuntamento grottagliese per assaporare i vini pugliesi tra installazioni di arte e percorsi enoculturali (3, 4 agosto a Grottaglie).
Sono tante le attività che il turista o il semplice enoappassionato potrà svolgere intorno alla rassegna enogastronomica in programma nel quartiere delle Ceramiche. Una volontà che nasce dall’Associazione Intersezioni con l’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, le associazioni, le aziende e i consorzi, il tutto per permettere ai partecipanti di Vino è Musica di divertirsi e scoprire piccole meravigliose realtà di Taranto e dintorni.
Le attività in programma:
Adotta un ceppo (Azienda Agricola Montedoro)
Dedicato a tutti coloro che desiderano vivere la campagna, pur non essendo proprietari, effettuando però un'adozione "a distanza". Con una modica spesa annuale, l’adottante si assicurerà una produzione di circa 15 kg dal singolo ceppo e provando  il piacere di poter andare in vigna a vedere le fasi di crescita.
Museo del Primitivo a Manduria (Consorzio Produttori Vini Manduria)
Visita guidata della Cantina e Museo della civiltà del vino Primitivo. Si potranno degustare 4 etichette di Primitivo di Manduria DOC, DOCG e Negroamaro IGT con l’aiuto esperto di sommeliere il tutto accompagnato dai prodotti tipici pugliesi com tarallini, formaggio, salame,e dolcetti in pasta di mandorle
Visite Guidate Grottaglie centro storico – quartiere delle Ceramiche (a cura di Sistema Museo)
Riscoperta del suggestivo centro storico di Grottaglie con le sue ‘nchiosce (piccoli e caratteristici vicoli)  e del quartiere delle Ceramiche, visitando le antiche botteghe, riscoprendo l’antica arte dei vasai  e anche curiosi aneddoti
"Misteri in Città Vecchia" a Grottaglie (Teatrino della Luna)
Passeggiata serale tra i vicoli della città vecchia, percorsi misteriosi resi magici dal buio della sera, alla scoperta di miti, leggende e misteri che animano le viuzze di Grottaglie
PescaTurismo - Guardare il mare con gli occhi di chi lo scruta da sempre
Nei due Mari di Taranto, un’opportunità per pescare e riscoprire cultura dei pescatori e il loro rapporto di amore e di devozione per l’acqua.
I partecipanti potranno partecipare alle attività della piccola e grande pesca (cicale mazzancolle, saraghi, gronghi, orate) e di escursioni alla scoperta delle Isole Cheradi a bordo del Motopesca Santissimo Crocifisso. E infine consumare a bordo della barca il pesce appena pescato. L’emozione del mare, della pesca e della buona e cucina!
 Visita guidata Città Vecchia Taranto (Associazione Le Sciaje)
Visite guidate tra i vicoli del bellissimo borgo antico di Taranto, alla riscoperta di aspetti e cambiamenti che nel corso dei secoli hanno fatto di questo centro storico un monumento da preservare e realizzare.
Green Road e visita guidata nelle masserie del territorio con degustazione di prodotti tipici pugliesi (Consorzio 100 masseria)
La “Green Road” è un percorso che si snoda su 30 km, da Crispiano a Grottaglie, per giungere fino alle coste di Pulsano: tra masserie, insediamenti rupestri, grotte e boschi, dove si possono assaporare i prodotti enogastronomici della Terra Ionica e conoscere la civiltà contadina e l’eredità magnogreca.
Il percorso delle Cento Masserie è un suggestivo itinerario fra colline mediterranee e pianure ricoperte da imponenti ulivi secolari dove si incontrano masserie la cui epoca di costruzione oscilla tra il XV e il XIX secolo e le cui varianti architettoniche spaziano dalle più piccole masserie rurali alle più imponenti strutture a corte chiusa con mura fortificate. Tra palazzi padronali e chiese affrescate, tra torri di vedetta e stalle nei trulli, tra ovili settecenteschi e frantoi ipogei, ristrutturati e riportati all'antico splendore, sarà possibile rilassarsi immersi nel verde a contatto con la natura per ammirare il territorio pugliese ricco anche di gastronomia e archeologia.
Pacchetti soggiorno presso Masseria Quis ut Deus di Crispiano + SPA
E’ il vento lieve che sale dal litorale e dai lidi di Campomarino, Torre Guaceto – a 30 minuti d’auto – a rinfrescare questa enclave settecentesca che poggia sul sito di un monastero circestense e dove restano tracce di un affresco nella cappella. Oggi, nel frantoio con macine e torchi in legno, si apprezza la cucina a chilometro zero dello chef, attento ai prodotti di stagione. Prodotti della terra e vini scelti nella terra delle Cento Masserie a cui appartiene anche la Quis ut Deus. I legni sono fossili, molti recuperati nella tenuta di 50 ettari, tra ulivi centenari e la macchia mediterranea che sa di timo, rosmarino, salvia. Da non perdere un pomeriggio dedicato al benessere e al relax, con massaggi rilassanti, il bagno turco sotto la volta tutta pietre di un trullo interamente restaurato, il percorso Kneipp e la suggestiva piscina idromassaggio protetta da un muretto a secco: il percorso di purificazione, ispirato a Dante Alighieri, un viaggio per ritrovare il sé.
Possibilità di bike sharing

Ricchi ed entusiasmati gli eventi che offre quest’anno Vino è Musica per riscoprire bellezza la bellezza di Grottaglie, di Taranto e dintorni, e per vivere un’esperienza unica tra enogastronomia, ulivi secolari, arte, cultura e mare.
Per informazioni e prenotazioni è necessario telefonare al numero 328.4273428 o mandare una mail a [email protected]

Vino è…Musica “Il cammino dell’arte, l’incontro dei sapori”è è promosso dall’Associazione Intersezioni e organizzato da Qiblì e Gir&Grafica con il patrocinio di Enoteca Italiana e il sostegno dell’assessorato alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia insieme al Gal Colline Joniche.

Leggi tutto...

Vino e' Musica per 20mila persone

 

Radiodervish, vino, ceramica, musica in ogni angolo, cibo tipico, una marea di presenze. Cosa vi fa pensare?
Vino è Musica. Due tipicità, due caratteristiche da fiore all'occhiello per i grottagliesi tutti.
 
Ida, Enza e Luigi e tutto lo staff di Intersezioni, hanno unito tradizione, enogastronomia e musica, creando una bomba culturale senza pari.
Infatti, sabato 4 agosto,  con tanti applausi, Grottaglie (TA) ha chiuso il sipario la manifestazione enogastronomica pugliese con oltre 20mila visitatori, successone per Vino è Musica.
 
La serata ha avuto inizio con l'inaugurazione presso Casa Vestita con la mostra “Festa grande”, aperta fino al 9 settembre.
 
È “Il cammino dell’arte, l’incontro dei sapori”.
Oltre 20mila visitatori hanno potuto apprezzare le eccellenze vinicole e i prodotti tipici del territorio corredate  da varie performance artistiche.  
Una vera e propria fiera del sapore e della cultura che ha visto protagonisti 18 aziende produttrici pugliesi, circa 80 giovani artisti del territorio e 27 eventi itineranti.
 
“Un’iniziativa  che ha visto una partecipazione qualificata e numerosa di persone che hanno potuto conoscere la tradizione enogastronomica e artistica  pugliese.
“Vorrei ringraziare – dichiara l’Associazione Intersezioni -  tutte le cantine, gli artisti, i ceramisti, i partner e i ragazzi perché senza la loro assidua e importante collaborazione non avremo mai raggiunto un successo così grande, testimonianza che Vino è Musica ha ogni anno prospettive di crescita ed è una formula vincente a favore di tutto il territorio. Un grazie anche al Consorzio di Valorizzazione turistico ambientale dell’area di Përmet e dei suoi prodotti tipici, il progetto del Cesvi che ha portato una ventata di novità in questa edizione”.
 
“Festa Grande – concludono Simone Mirto e Mimmo Vestita curatori della mostra - ha inaugurato la fortunata manifestazione Vino è Musica con un omaggio al  variegato mondo delle feste patronali. La mostra resterà aperta fino al 9 settembre dalle 18 alle 23”.
La manifestazione gr
I radiodervish, con la voce ipnotica e soave di Nabil, hanno incantato e fatto sognare tutti. Melodie orientali, legami con un Oriente poi non tanto lontano da noi che, con le loro contaminazioni musicali, hanno reso ancora più suggestiva la serata.
 
La rassegna è stata promossa dall’Associazione Intersezioni, con il contributo dall’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia e dal Comune di Grottaglie.
 
Appuntamento all'anno prossimo.
Leggi tutto...

Note di Natale: torna la musica della Scuola Media Pignatelli

  • Pubblicato in Sociale

 

“Ué la notti ti Natali è la festa ca cchjù ni vali ca nasciu nostru Signore int’a ‘na povira manciatora”, così cantavano i nostri nonni, per il Natale , evento che richiama alla mente armonia, gioia, doni. La musica ha, anzi è il dono di trasmettere i sentimenti con immediatezza e semplicità.
Il messaggio d’auguri partirà con il concerto “Note di Natale 2011”, il più importante degli appuntamenti natalizi dei due corsi ad indirizzo musicale (C-D) della Scuola Secondaria di 1° grado “F. G. Pignatelli” di Grottaglie, nell’ambito dello sviluppo curriculare ed extracurriculare di elevata valenza didattica e culturale per gli alunni, i loro genitori ma anche per l’intera cittadinanza di Grottaglie.
L’evento, “Note di Natale 2011”, concerto dell’orchestra degli alunni dei corsi musicali, che si svolgerà mercoledì 21 dicembre 2011 ore 20, ospiti di Don Franco Spagnulo, nella Chiesa S. Maria in Campitelli, è patrocinato dal Comune di Grottaglie con la collaborazione di aziende agricole, artigiane e commerciali locali, coinvolte dall’Istituzione Scolastica ad opera del Prof. Vito Nicola Cavallo, Funzione Strumentale dell’Area Marketing, Pubblicità, Servizi di Documentazione e Biblioteca.
Presenzieranno all’evento il Sindaco di Grottaglie Avv. Ciro Alabrese ed il dirigente scolastico Prof.ssa Patrizia Di Lauro.
Si replica, presso l’auditorium della scuola, il 16 ed il 22 Dicembre 2011 per gli alunni del II e III Circolo Didattico di Grottaglie e, nella data del 22, per il secondo anno consecutivo, anche per gli ospiti del vicino Centro Aperto Polivalente Anziani “S. Francesco De Geronimo”. 
La grande orchestra della  Scuola Secondaria di 1° grado “F. G. Pignatelli” di Grottaglie, è formata  dagli alunni di seconda e terza classe dei suoi due Corsi ad Indirizzo musicale, oltre 100 ragazzi, che in armonia condividono lo stesso leggio, la stessa melodia, lo stesso vibrante attacco con strumenti “forti” come violino, flauto, clarinetto, pianoforte e chitarra, quelli appunto studiati dai nostri alunni. Né si può essere musicisti tiepidi, la musica esige un coinvolgimento appassionato, per cui non mancherà la gioia, che traspare da questa orchestra che immancabilmente stupisce ed emoziona gli ascoltatori.
Il programma di quest’anno è davvero molto ricco e variegato: si partirà dal classico “Stille Nacht” di F. Gruber diretto, con il coinvolgente “Pizzicato Polka” di Strauss, dalla Prof.ssa Gabriella Pastore; si proseguirà con “Sarabanda e Variazioni” di Haendel e “Ricreazione N° 1” arrangiati dal Prof. Cosimo Rossetti, autore egli stesso dell’ultimo brano citato, e diretti dal Prof. Angelo Ciura.
Il Prof. Giuseppe Alanza dirigerà “El noi de la Mare”, brano della Tradizione Catalana; la Prof.ssa Palma di Gaetano dirigerà “Funerale di una Marionetta” di Gounod, brano dal titolo grottesco ma dal contenuto buffo e spiritoso. Il Prof. Giordano Muolo presenterà il tradizionale “When the Saints go marching in”, la Prof.ssa Anna Grazia Liviano D’Arcangelo dirigerà “Merry Christmas”, potpourri di celebri brani natalizi di autori vari e infine grande sferzata di swing con “Santa Claus is coming to town” brano di J. F. Coots, diretto dalla Prof.ssa Giovanna Capone.
Sorpresa e “Special Guest”, la voce del Prof. Francesco Torro, cantante per diletto, che spesso viene coinvolto e collabora con l’Orchestra, riscuotendo ogni volta grande apprezzamento di pubblico.
Partecipazione straordinaria, inoltre, dei piccoli musicisti della “Pignatelli” a “Piccoli messaggeri d'amore”, presepe itinerante che avrà luogo venerdì 16 Dicembre per le vie del centro antico di Grottaglie, a cura della scuola primaria “Don Bosco”, a partire dalle  ore 16.30 in contemporanea con  l’appuntamento “Natale della Solidarietà” presso il Giardino Mediterraneo del Castello Episcopio.
Vedremo così questi giovani musicisti destreggiarsi con sicurezza tra le note di melodie natalizie o tratte dal repertorio di musica classica e contemporanea, guidati dai proff. Alanza, Rossetti (docenti di chitarra), Capone, Liviano d’Arcangelo (docenti di pianoforte), Ciura, Pastore (docenti di violino), Muolo (docente di clarinetto), di Gaetano (docente di flauto).
Saranno la “voce” di tutta la Scuola Pignatelli, guidata quest’anno dal Dirigente reggente Prof.ssa Patrizia Di Lauro.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up