La bellezza va oltre l'apparenza: Murakami, Mad Max e Andrea Appino

Questa settimana tre grandi ritorni, tre grandi personaggi simbolo del mondo di cui fanno parte. All'apparenza possono sembrare sconnessi tra loro, ma non è così: il nuovo libro di Murakami è un romanzo di crescita e formazione, di capacità nell'affrontare le incomprensioni e i dubbi dell'esistenza; George Miller invece torna come meglio non poteva col suo nuovo Mad Max, film acclamato da tutti, film che dimostra come la grandiosità del cinema contemporaneo possa fare da sfondo a un racconto complesso, che non è quindi solo di grande impatto visivo, ma anche di grande impatto emotivo; arriviamo infine all'atteso ritorno in veste di solista di Andrea Appino, frontman degli Zen Circus, che dopo l'intimo "Il Testamento", torna con un album più disincantato, più pop, ma non per questo più leggero e senza pensieri.

Leggi tutto...

La musica come denominatore comune: Murakami, Whiplash e Thegiornalisti

Ieri era il Record Store Day, una giornata celebrata, a livello internazionale, ogni terzo sabato del mese di aprile di ogni anno e il cui scopo, così come concepita da Chris Brown (un impiegato di un negozio indipendente di dischi statunitense), è quello di celebrare gli oltre 700 negozi di dischi indipendenti negli USA, assieme alle centinaia di migliaia di negozi musicali indipendenti in tutto il globo. Per l'occasione questa settimana la rubrica tratterà un libro, un film e un disco accomunati dallo stesso tema di fondo, la musica. Nello specifico le opere scelte sono Ritratti di Jazz di Murakami, il film Whiplash e l'ultimo disco dei Thegiornalisti, Fuoricampo: tre grandi opere che dimostrano come la musica, quando è grande, è grande ovunque.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up