Di Palma al Ministero della Salute in difesa dell'Ospedale

Parte dalla Puglia e arriva a Roma, al Ministero della Salute, la protesta dei cittadini di Grottaglie contro il rischio di chiusura dell'Ospedale San Marco. Martedì 5 aprile una delegazione guidata dal candidato sindaco di Grottaglie, Pierluigi Di Palma, incontrerà il consulente politico del Ministro, on. Sabrina De Camillis. Sarà questa l'occasione per richiamare l'attenzione della Ministra Lorenzin sul grave disagio che si determinerebbe in tutta l'area di Grottaglie con il ridimensionamento della struttura ospedaliera e la conseguente drastica riduzione dell'assistenza sanitaria. Con l'istanza presentata il 9 marzo 2016, si contesta il piano di riordino sanitario della Regione Puglia nella parte in cui si procede, contra legem, alla riconversione dell'Ospedale San Marco di Grottaglie (Taranto).
A supporto della causa si è mobilitato anche il movimento politico-culturale Volare Alto che si è fatto promotore, grazie alla disponibilità degli avvocati Antonio Lupo e Cosimo Romano, di un'azione popolare per far dichiarare al TAR l'illegittimità della delibera regionale che chiude il San Marco, chiedendo la sospensione del provvedimento regionale.
«Martedì - sottolinea il candidato sindaco Pierluigi Di Palma - al Ministero sarà l'occasione per far emergere gli errori contenuti nel provvedimento di riordino sanitario della Regione Puglia che tende a penalizzare il presidio sanitario della nostra città oltre ogni giustificata ragione, cercando di motivare con illegittime ragioni di carattere tecnico decisioni di carattere politico che nell'elaborazione del piano hanno molto pesato a svantaggio di aree territoriali carenti di un'adeguata rappresentanza politica».

Leggi tutto...

Informazione contro l'ipertensione arteriosa nelle scuole

  • Pubblicato in Sociale

E' stato presentato nelle mattinate di lunedì e martedì ai ragazzi di tutte le seconde delle scuole medie superiori di Grottaglie(liceo classico e scientifico "G. Moscati", dell'istituto scolastico "Pertini/Don Milani" e del liceo artistico "V. Calò"), il progetto ministeriale triennale "Stili di Vita ed Ipertensione Arteriosa a Scuola".

Un progetto che gode della collaborazione tra il Ministero della Salute, la Usl 6 di Livorno, la Regione Toscana, l'Università Vita-Salute San Raffaele, dell'Università degli studi di Bari, del Dipartimento di Nefrologia dell'Università di Los Angeles - California, della città di Grottaglie, della Onlus Medici per San Ciro, del Rotary Club di Grottaglie e dell'associazione Koiné. Tre le città italiane interessate insieme a Livorno e Milano compare Grottaglie. Ideato dal dottor Roberto Bigazzi, direttore del Dipartimento di medicina clinica dell'Azienda USL 6 di Livorno, e dal dottor Stefano Bianchi, Responsabile dell'Area di Medicina con indirizzo specialistico cardio-nefro-diabetologico della stessa azienda sanitaria, il progetto è stato scelto dal Ministero della Salute per la salvaguardia delle malattie legate all'ipertensione arteriosa, prima causa di morte nel mondo. Lo studio si prefigge di studiare il legame che unisce la genetica, l'ipertensione arteriosa e gli stili di vita (alimentazione, fumo di sigarette e assunzione bevande alcooliche). Coinvolti nel progetto 433 ragazzi ed i loro rispettivi genitori i quali hanno seguito con attenzione le finalità del progetto, illustrate dal Dottor Bigazzi, il Dottor Bianchi, il Presidente di "Medici per San Ciro" Salvatore Lenti e il biologo Dottor Roberto Burano e, presto, compileranno un questionario anonimo sul proprio stile di vita. Novità di quest'anno sarà il prelievo di un campione di urine e di un campione di saliva, che verranno utilizzati esclusivamente per la ricerca sulle urine del sodio, del potassio e del rapporto microalbuminuria su creatinuria. Tutte le informazioni che emergeranno dallo studio che si effettuerà verranno messe a disposizione dei soggetti a rischio, coloro che sono predisposti all'ipertensione affinché vengano magari aiutati ad effettuare una diagnosi precoce ed a prevenire, con adeguato stile di vita, la malattia.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up