La "Notte di Papa Giru" a Casa Vestita il 26 giugno

Domenica 26 Giugno 2016 dalle ore 19 alle ore 24 presso Casa Vestita a Grottaglie, ci sarà "LA NOTTE DI PAPA GIRU", con una mostra fotografica del Film "Papa Giru, Amore e Vendetta"; mostra oggetti e vestiti utilizzati per il film; una visita guidata alla chiesa bizantina di Casa Vestita ed ai luoghi utilizzati come set per il film. Seguirà alle ore 21 la proiezione film "Papa Giru Amore e Vendetta". Al termine alle ore 22,30 ci sarà una degustazione di vini e assaggi prodotti tipici.

Leggi tutto...

Inizio riprese film "Papa Giru: Amore e vendetta"

Nella suggestiva location "Casa Vestita" situata a Grottaglie (Taranto), nel cuore dell'affascinante Quartiere delle Ceramiche in Via Crispi 63, si sono svolte le prime riprese del lungometraggio "PAPA GIRU: AMORE E VENDETTA" diretto dai registi Tony Zecca e Mino Chetta (con 3 film alle spalle) sulla vita del personaggio che ha caratterizzato la storia di Grottaglie a cavallo tra il 1700 e il 1800.

Leggi tutto...

Bacco di creta: la ceramica da vino di Grottaglie in mostra a Noci

 

Bacco incontra la creta nella città dell’enogastronomia in occasione di "Bacco nelle gnostre", una delle manifestazioni enologiche più importanti di Puglia.
L’appuntamento per degustare in anteprima il buon vino novello, ma anche i corposi rossi ricavati dai vitigni autoctoni è in programma per sabato 5 e venerdì 6 novembre 2011 nelle suggestive gnostre del centro storico nocese.
Ospite della manifestazione quest’anno sarà la ceramica di Grottaglie, forte della sua antica tradizione legata all’argilla.
La mostra ideata e curata da Simone Mirto e Mimmo Vestita, dopo il successo estivo ottenuto nella Città delle Ceramiche, viene riproposta con l’aggiunta di pezzi inediti fino a domenica 20 novembre. Fortemente voluta da Pietro Liuzzi, Sindaco di Noci, la mostra monotematica interamente dedicata alla ceramica da vino di Grottaglie, aprirà i battenti venerdì 4 novembre alle ore 19.00 all’interno della suggestiva cornice del seicentesco Chiostro delle Clarisse di via Porta Putignano a Noci, in provincia di Bari.
 
Esposti all’interno della mostra manufatti ceramici rigorosamente monocromi, robba gialla, bianca e verde intimamente legata al mondo del vino: alla  conservazione, al trasposto ed alla mescita.
Capasoni alla vurtagghiese, alla capuana e relativi coperchi, minzane, vacaturi, trimmoni, ciot’le, cucchi, piatte, quartarune, quartare, mute, sruli, bucali, buttije e bicchiere, una vasta gamma di manufatti ceramici appartenenti alla tradizione pugliese e di cui si è quasi persa memoria.
Di particolare pregio e rarità alcuni oggetti presenti in mostra, tra cui una spiritera realizzata in argilla rossa da fuoco utilizzata per i distillati, una scolabicchieri unica nel suo genere, ed un capasone nella colorazione verde ramina di produzione tardo settecentesca. 
Una selezione di manufatti, provenienti da una collezione privata, che copre circa tre secoli dalla fine del Settecento alla prima metà del Novecento, periodo in cui la cittadina delle ceramiche ha dettato legge ma soprattutto stile nel campo della ceramica rustica meridionale.
Nel corso dell’Ottocento infatti la ceramica d’uso grottagliese attraversa un periodo di vero fulgore artistico ed economico. Gran parte della popolazione era impiegata nelle botteghe ceramiche ed i manufatti che uscivano dalle antiche fornaci venivano esportati in regioni vicine come Calabria e Basilicata ma si diffusero rapidamente anche nei mercati della Turchia, dell’Albania, dei Balcani e di numerose isole dell’arcipelago greco favorite dalla vicinanza dell’importante snodo commerciale del porto di Taranto. 
Una tipologia, quella della ceramica rustica, spesso poco considerata dal grande pubblico ma che nell’ultimo decennio incontra sempre più il gusto dei collezionisti sia per l’eleganza della linea che per la brillantezza dei colori. Una produzione che racchiude in se una stratificazione formale e funzionale che affonda le proprie radici nel basso medioevo.
Continua quindi il momento fortunato per la ceramica d’uso grottagliese che dopo la mostra ad essa dedicata presso l’Historisches und Völkerkundeumuseum di San Gallo in Svizzera varca nuovamente i confini cittadini per approdare a Noci in occasione della manifestazione "Bacco nelle gnostre".
 
Ulteriori informazioni al numero telefonico 080/4949124.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up