Al Liceo Artistico è arrivato il gasolio

"Dal 1 dicembre al 5 dicembre scorsi noi alunni abbiamo protestato contro la Provincia per l'assenza dei riscaldamenti nelle aule che perdurava da tempo. Questa mattina presso la nostra scuola, il Liceo Artistico Statale "V. Calò" di Grottaglie, è stato finalmente consegnato il gasolio".

Leggi tutto...

Il Cristo sulla croce di Porta San Giorgio presto restaurato

  • Pubblicato in Cronaca

Il Cristo sulla croce di Porta "San Giorgio" a Grottaglie, realizzato nel 1958 dall'ex Preside dell'Istituto Statale D'Arte ed allora Prof. Vincenzo De Filippis in collaborazione con gli studenti, danneggiato qualche giorno fa, per volere del Sindaco, Avv. Ciro Alabrese, sarà restaurato dal Liceo Artistico di Grottaglie.

Leggi tutto...

Pd: Liceo Calo', ruolo centrale nel nuovo polo artistico della Provincia di Taranto

  • Pubblicato in Politica

 

Si è tenuto martedì 7 febbraio scorso il coordinamento cittadino del Partito Democratico di Grottaglie per discutere della recente riorganizzazione degli istituti scolastici per effetto della riforma Gelmini (legge 111/2011) che ha interessato anche la comunità grottagliese.
"Una proposta di ridimensionamento quella del riordino scolastico, - fa sapere il Pd grottagliese con una nota stampa - sentita come necessaria dalle comunità che richiedevano ormai da tempo una migliore organizzazione in termini di dirigenza e logistica, ma che, come tutte le “ristrutturazioni” poteva tradursi in un taglio negativo della programmazione didattica.
Data l’importanza del tema trattato, erano presenti ai lavori del coordinamento che hanno visto l’introduzione del segretario di circolo Aurelio Marangella, anche il Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, l'assessore alla Pubblica Istruzione del Comune, Maria Pia Ettorre, l'assessore provinciale alla Pubblica istruzione, Francesco Massaro e il capogruppo del PD in provincia Luciano Santoro.
Naturalmente i lavori hanno visto una fase di maggiore discussione in merito al futuro del glorioso liceo artistico “Vincenzo Calò”, ex Istituto Statale d'Arte, essendo proprio questo direttamente interessato dalla riforma avendo attualmente meno di 600 alunni. La recente legge 183/2011 ha, infatti, garantisce l’autonomia scolastica agli istituti con una popolazione studentesca di minimo 600 unità.
La proposta avanzata di fusione con il liceo artistico Lisippo di Taranto, condivisa innanzitutto dal collegio dei docenti del Calò, oltre che dall'amministrazione comunale di Grottaglie, è stata motivata e spiegata con grande chiarezza dall'assessore Massaro. A partire dal percorso, che non è stato per niente calato dall'alto, ma costruito con il confronto avuto in diversi momenti e che ha visto più soggetti interessati, tra cui anche i Sindacati, grazie ai lavori della Consulta provinciale.
La fusione, quindi,va letta come un momento di aggregazione scolastica che si pone l'obiettivo di costruire un grande polo formativo artistico che non può non vedere come centrale il liceo di Grottaglie, per la sua storia, per numero di studenti, e, inoltre, per una sede autonoma di grande valore e ricca di spazi per le peculiari attività di un istituto artistico.
Qualsiasi altra proposta di accorpamento scolastico è stata giustamente scartata perché avrebbe depauperato la programmazione e l'identità stessa di una scuola che ha oltre 126 anni di storia, una storia che ha radici ben salde, ma che si è sempre aperta ad altre realtà comunali e interprovinciali."
Leggi tutto...

Liceo Artistico: lettera aperta del Sindaco Alabrese e del Dirigente Scolastico Sforza

  • Pubblicato in Politica

 

Il Sindaco del Comune di Grottaglie, Avv. Ciro Alabrese, e la Prof.ssa Brigida Sforza, Dirigente Scolastico del Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie, hanno inviato una lettera aperta indirizzata al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico della Regione Puglia, Dott.ssa Lucrezia Stellacci e all’Assessore Provinciale alla Pubblica Istruzione, Prof. Francesco Massaro.
A renderlo noto è la Prof.ssa Maria Pia Ettorre, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Grottaglie.
Il Liceo Artistico-Istituto statale d’Arte “Vincenzo Calò” – si legge nella missiva - istituito nel 1887 con Regio Decreto, si è configurato, dallo stesso momento della sua fondazione, come un necessario ed insostituibile centro  di conoscenza, conservazione, sperimentazione e divulgazione dell’Arte Ceramica, e non solo: dalle cattedre e dai banchi di questa scuola sono passati nomi che hanno raggiunto fama e considerazione nazionale ed internazionale.
La ragione di questa lettera aperta,  che l’Amministrazione Comunale di Grottaglie, in piena sintonia con tutto il personale del Liceo Calò, rappresentato dalla Dirigente Scolastica professoressa Brigida Sforza,  sente il dovere di inviare alle autorità scolastiche provinciali e regionali, sta nel timore che la necessità di rimodulare e riorganizzare la rete scolastica nella logica delle prescrizioni previste dalla legge (ultimo in ordine di tempo è il patto di stabilità approvato in data 12.11.2011) possa inficiare, invece che promuovere, l’impegno secolare e di altissimo valore culturale ed artistico che questa scuola ha prodotto attestandosi su livelli  di eccellenza progettuale,  creativa, operativa e produttiva.
Chiediamo, in definitiva, che il Liceo artistico “Vincenzo Calò” di Grottaglie, nel rispetto della condivisione dirigenziale e gestionale con il Liceo artistico “Lisippo” di Taranto, rimanga sede degli uffici amministrativi. 
Tale richiesta trova le sue fondate motivazioni nella configurazione strutturale, logistica e formativa della scuola:
  1. Il Liceo, che ha una succursale a Massafra, ha la propria bella sede  in una zona strategica della città: circondata dal verde, confina con il Quartiere delle Ceramiche e si affaccia su una importante arteria viaria. L’ampio edificio, costruito specificamente per rispondere a necessità tecnologiche innovative, accoglie la Scuola d’Arte dal 1986.
  2. Un’intera ala dell’edificio ospita gli uffici del Dirigente, del Direttore amministrativo e gli uffici di segreteria; le  aule costituiscono il corpus fondamentale della struttura e attualmente accolgono 331 studenti. 
  3. Il Liceo è dotato di numerosi e ampi laboratori di Ceramica, di Decorazione Pittorica, di Metalli e Oreficeria,  di Arti Grafiche; oltre alla palestra attrezzata per permettere le diverse pratiche sportive, la scuola vanta una ricchissima biblioteca e un  Auditorium con 250 posti a sedere; 
  4. Grande valenza storica e culturale va riconosciuta al Museo didattico delle Maioliche (istituito nel 1937) all’interno della scuola e custode di opere che testimoniano l’evoluzione artistica e tecnica della tradizione figulina.
Se il Liceo ha le strutture idonee che permettono la realizzazione pratica dei percorsi formativi, ne deriva anche la necessità di avere in sede gli uffici amministrativi per la gestione di una organizzazione così evidentemente articolata in termini non solo logistico-strutturali, ma anche finanziari e amministrativi. 
Il Liceo ha in atto una convenzione con l’Università di Lecce per il tirocinio formativo dei laureandi; intrattiene rapporti di collaborazione con i Comuni della provincia di Taranto e Brindisi per la realizzazione di progetti artistici (carri del carnevale ); di allestimenti di mostre d’arte ceramica e presepiale; per la gestione di concorsi che coinvolgono diversi ordini di scuole. 
Ciò che si chiede, quindi, - conclude la lettera - non è assolutamente in contrasto con quanto prescritto dalla legislazione vigente, ma vuole essere una indicazione utile nel segno della realizzazione di una scuola viva, attiva e radicata nel territorio grottagliese che la riconosce quale sua più alta e nobile espressione, depositaria della antica tradizione dell’Arte Ceramica pugliese.”

 

Leggi tutto...

Api: Cade di nuovo il silenzio sulle sorti dell'Istituto d'Arte

  • Pubblicato in Politica

 

Non si arresta il lavoro politico di Alleanza per l'Italia, che nonostante la risposta del Sindaco Ciro Alabrese e dell'Assessore alla Pubblica Istruzione Maria Pia Ettorre, attraverso una nota stampa torna a spronare l'Amministrazione Comunale a fornire risposte certe sul futuro dell'Istituto Statale d'Arte, ora Liceo Artistico "Calò", a seguito dell'ormai prossimo piano di dimensionamento scolastico.
"Il Comune di Grottaglie - scrive l'Api - incassa la stroncatura della sua prima delibera ed è costretto a rivedere le sue posizioni con un’altra delibera, che però non ottiene i consensi unanimi dei dirigenti scolastici e dei sindacati. In particolare, la questione del Liceo artistico “V. Calò”, se pur fuori dalla competenza amministrativa del Comune, non trova negli atti formali prodotti alcuna ospitalità politica né trova spazi di discussione, neanche marginali, e rimane nel limbo della “fusione” con il Liceo artistico “Lisippo” di Taranto. Questa l’attualità dei fatti. Cioè il Comune di Grottaglie si è arreso, ancora una volta, di fronte a decisioni prese altrove, per interessi estranei, anche a danno della nostra Città.
Tuttavia, forse rimane uno spiraglio: un residuo tempo di proposta da sfruttare entro la fine del mese, per riparare il malfatto. E il Sindaco deve combattere fino in fondo questa battaglia di dignità. Se dovesse perderla, gli saremmo grati per l’impegno profuso. Se dovesse vincerla, lo apprezzeremmo per il risultato ottenuto. Ma non può abbandonare la nave ancor prima di salpare. In ogni caso, il Comune deve mettere a riparo il patrimonio culturale civico dell’ “Istituto d’Arte Vincenzo Calò”. Sia il patrimonio materiale, depositato nel museo e negli archivi della Scuola stessa, sia il patrimonio immateriale, che le testimonianze e le ricerche possono ancora rendere a futura vita della ultra centenaria istituzione. L’unico modo per salvaguardare siffatta preziosa memoria è quello di costituire una fondazione, in cui raccogliere interamente un tale importante segmento della storia di Grottaglie, con lo scopo di gestirlo per l’educazione dei giovani. Qualora la fondazione si realizzasse, semmai e perfino in tempi strettissimi, potremmo addirittura disinteressarci di altre misere sorti, avendo finalmente posto al sicuro un prezioso tesoro della nostra tradizione."
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up