"Caro nipote, coltiva la memoria."

Verrà il giorno in cui sarai anziano e ti sentirai come se avessi vissuto mille vite, perché sarà come se tu fossi stato presente alla battaglia di Waterloo, avessi assistito all'assassinio di Giulio Cesare e fossi a poca distanza dal luogo in cui Bertoldo il Nero, mescolando sostanze in un mortaio per trovare il modo di fabbricare l'oro, ha scoperto per sbaglio la polvere da sparo, ed è saltato in aria (e ben gli stava). Altri tuoi amici, che non avranno coltivato la loro memoria, avranno vissuto invece una sola vita, la loro, che dovrebbe essere stata assai malinconica e povera di grandi emozioni.

Leggi tutto...

Centro Democratico Grottaglie: Lettera al sindaco

  • Pubblicato in Politica

Lettera integrale al sindaco del Centro Democratico Grottaglie

 

Grottaglie 5 settembre 2014

Faccio presente all'Amministrazione Comunale e agli uffici preposti una serie di situazioni che mi sono state segnalate da vari cittadini grottagliesi.
In via Parini contraddistinta come la via di maggiore concentrazione commerciale sono assenti gli accessi per disabili percui gli stessi hanno difficoltà ad accedere agli esercizi commerciali. Il chè è quantomeno inopportuno in un paese civile.
La villetta Colombo recentemente riaperta al pubblico , necessita di un impianto di illuminazione decente , magari sostituendo le lampade dei globi ( ormai vetuste e sostituendo quelle fulminate da mesi , inoltre e' necessario che si faccia una verifica dei giochi , alcuni pericolosamente rotti ,(ad uno manca la scala mentre un dondolo e' rotto). A richiesta di molti genitori sarebbe opportuno eliminare le piante con le foglie a punta , e ripristinare in più parti la pavimentazione . Questi interventi sono dovuti dall'Amministrazione in quanto dal momento dell'affidamento del bar , i gestori hanno provveduto a spese loro a mettere in ordine la villetta e a dotare di illuminazione piu potente con lampade alogene.
Si fa presente che la normativa antinfortunistica prevede i tappetini sotto ogni gioco e cio' vale anche per le altre villette.
Una segnalazione per adeguare in sicurezza la villetta accanto alle Suore di Campitelli che alla riapertura del ciclo scolastico sara' molto frequentata e magari metterci qualche altro giochino.
Interventi inoltre poco costosi ma importanti : riempire la fontana mai funzionante di piazza Verdi di piante eliminando un pericolo costante per i bambini che facilmente , in specie quando il clima e' umido scivolano rovinosamente. In tal modo si migliora l'immagine della Piazza che comunque necessita di un ampiamento dei giochini e di tappeti di sicurezza.
Dimenticata irrimediabilmente piazzetta Leopardi . Come dimenticato l'Anfiteatro della zona 167 e la piazzetta retrostante la Parrocchia Madonna delle Grazie . L'elenco potrebbe continuare ma la mia missiva non vuole essere una critica, come invece potrebbe essere intesa, ma una collaborazione fattiva con l'amministrazione che si vede ad affrontare le problematiche connesse ad un territorio vasto e con l'esigenza di non aumentare le tasse comunali.
Pertanto colgo l'occasione per proporre un tavolo di concertazione tra il Centro Democratico , il Sindaco , l'Assessore ai Lavori Pubblici e l'Ufficio preposto al fine di proporre congiuntamente delle soluzioni utili a migliorare il nostro territorio.

Coordinatrice comunale e componente direttivo provinciale
Michela Danucci

Leggi tutto...

Lettera di Vendola al prefetto di Lecce: "Un tavolo per i lavoratori Tecnova"

Lettera del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, al prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, per sollecitare "nuovamente" la convocazione di un tavolo per la risoluzione della vertenza dei 150 lavoratori migranti della Tecnova Italia spa-Global Solar Fund, impiegati nella costruzioni di impianti fotovoltaici in Salento e da mesi in attesa di ricevere il salario. Ad aprile, per lo stesso problema, un tavolo era già stato convocato per altri 430 addetti della stessa società, e l'iniziativa ha portato al pagamento degli arretrati per quei lavoratori.

 
"I lavoratori migranti già dipendenti della Tecnova - scrive Vendola - si sono rivolti alla Regione Puglia rappresentando la loro penosa situazione. Si tratta di circa centocinquanta lavoratori che da mesi attendono il pagamento di quanto è loro dovuto per l’attività prestata, peraltro alle condizioni note, che hanno determinato un procedimento penale per grave sfruttamento e induzione in schiavitù".
"Pur nella consapevolezza che un intervento in questa materia esulerebbe dai compiti strettamente istituzionali della Regione - precisa Vendola - non posso non aggiungere la mia voce a quella delle organizzazioni sindacali che da tempo cercano di ottenere una giusta soluzione per la causa di questi lavoratori". E poiché la "la Global Solar Fund non intende assumere gli stessi impegni" assunti ad aprile, Vendola chiede al prefetto di "valutare se non sia il caso di convocare nuovamente quel tavolo, per richiamare alle proprie responsabilità tutti i partecipanti, ciascuno per quanto loro compete, nella certezza che la autorevolezza del richiamo saprà contribuire a una felice conclusione della vertenza".
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up