Legambiente: il mare è inquinato

Lo scorso maggio, l'amministrazione comunale di Pulsano annunciò che per l'estate 2014 sarebbe stato attivato il nuovo depuratore delle acque marine, che peraltro pare essere già pronto. Cosa non avvenuta. Le ultime analisi condotte da Goletta Verde di Legambiente, hanno accertato per il quarto anno consecutivo che il mare è inquinato. Non si conoscono ancora le ragioni per le quali l'Acquedotto Pugliese non ha ancora chiesto l'autorizzazione al Comune di Faggiano per lo scarico nel canale maestro che porterà le acque depurate a Mare Piccolo. Gli schieramenti politici, sia di destra che di sinistra, pare non abbiano ancora chiesto spiegazioni al riguardo. I residenti della Marina di Pulsano ed i bagnanti si dicono preoccupati dato che nei campioni analizzati sono stati rilevati enterococchi intestinali ed esterichia coli (batteri commensali dell'intestino).

Leggi tutto...

Ilva: Ronchi lascia

" Considero la mia esperienza conclusa. Lascio con lo stato d'animo sereno per un evidente divergenza. Col decreto di ieri il Governo non ha intrapreso i passi giusti per continuare sulla strada avviata".
Con queste parole Edo Ronchi si dimette da sub commissario per il risanamento ambientale dello stabilimento Ilva di Taranto.
Pare che la causa di questa decisione, annunciata ieri dal Ronchi, sia stata l'approvazione del Decreto del 10 luglio scorso da parte del Consiglio dei Ministri, che non permetterà di usare i soldi dei Riva, neppure quelli sequestrati dalla magistratura milanese. .
Inoltre, secondo il Ronchi: " Chi inquina paga" e "quando c'è inquinamento ed il privato non interviene, l'ordinamento impone allo Stato di risanare il danno ambientale iniziando poi un'azione di rivalsa contro chi l'ha provocato".
Ed ancora: " Lo Stato potrebbe intervenire con un mutuo trentennale, o magari con la Cassa Depositi e Prestiti dato che se non si copre il buco ambientale sarà difficile trovare nuovi azionisti".
Qui si parla di un pezzo di economia ma il Governo pare abbia scelto una strada diversa.
Certo del suo lavoro effettuato in questo anno da sub commissario, il Ronchi si dichiara dispiaciuto per non aver potuto continuare sulla strada tracciata che, anche grazie ad un gruppo di interni dell'azienda, aveva avuto qualche buon risultato.
Problema ambientale ancora irrisolto.
Delusi i sindacati. Delusa Legambiente. Delusa Taranto.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up