Con le pezze al... pavimento!

Passeggiando tra le vie del centro storico, tra calcinacci e spazzatura, perché non passare per la chiesa Matrice?

Tranquilli, non è una nuova maschera di carnevale, d'accordo gli antichi mattoni sono stati rimossi, ma provvederanno a preservarli e li riapplicheranno...ed invece no!

Ecco cosa spunta all'indomani delle proteste dei residenti della zona in seguito al "rattoppo" maldestro del comune dei lavori effettuati in via Corrado Mastropaolo. Per un amministrazione comunale che ha già un piede nella fossa, ecco il modo più rapido e veloce per non affondare. Non ci si cura dei cittadini, non ci si cura del turismo, non ci si cura della storia.

Le antiche "chianche" rappresentano per Grottaglie un punto di riferimento per quanti ancora, trovano il coraggio di visitare il degradato centro storico. Nel paese in cui si cerca sempre la soluzione più rapida (per non dire la più economica), ricoprire la storia con l'asfalto appare il modo migliore di agire.

Il cittadino guarda in avanti mentre cammina e l'amministrazione è sicura. Il lavoro è stato eseguito, il turista non lo noterà, tranquilli non è una nuova maschera, continueremo a girare con le pezze cadendo a pezzi.

D'altronde lo saprà la giunta comunale, tra perenni lavori in corso, il conto sarà saldato per tutti ed arriverà il momento di scrollarci questi "chianconi" di dosso...

Leggi tutto...

Pubblicato il bando di gara per i lavori alle Cave di Fantiano

Pubblicato il bando di gara per l' esecuzione dei lavori che porteranno al completamento e alla valorizzazione della Cave di Fantiano.

Lo ha annunciato l' assessore ai lavori pubblici del comune di Grottaglie, il geometra Alfonso Annicchiarico. Il progetto andrà a continuare quello già iniziato nel 2006 e premiato dalla regione Puglia nell' ambito del "Premio Buone Pratiche del Paesaggio".

L' intervento (su proposta progettuale dello studio associato Donati D'Elia Associati) avrà come cifra un importo pari a € 1.000.000,00. (750.000 con fondi regionali e 250.000 con fondi comunali).

Il sindaco Ciro Alabrese ha espresso la sua soddisfazione per il risultato raggiunto aggiungendo che tramite questo tipo di interventi l' amministrazione si appresta a realizzare gli obbiettivi primari dal punto di vista ambientale e paesaggistico che assa si è posta.

Leggi tutto...

Pubblicato il bando per l'affidamento della piscina

  • Pubblicato in Sociale

Sulla Gazzetta Ufficiale di venerdì 11 aprile scorso è stato pubblicato il bando per l'affidamento in concessione della progettazione esecutiva, la realizzazione dei lavori e gestione dell'impianto.
L'importo complessivo è pari a 920.000 euro, di cui 600.000 a totale carico del concessionario, mentre per 320.000 euro è a carico dell'amministrazione comunale. La durata della concessione a terzi è pari a 30 anni decorrenti dalla stipula della convenzione.

Leggi tutto...

Lavori di adeguamento per l'Anas sulla Taranto-Grottaglie

L'opera dovrà essere completata dall'operatore selezionato entro 150 giorni dalla data di sottoscrizione dei verbali di consegna. Per quanto riguarda invece le tempistiche della procedura, che prevede il criterio di aggiudicazione al prezzo più basso, il termine ultimo per la consegna delle offerte è fissato per le 12:00 dell'8.4.2014, mentre l'apertura pubblica dei plichi avverrà il giorno successivo a partire dalle 9:00 presso la Sala Gare del Compartimento della Viabilità per la Puglia a Bari.

Leggi tutto...

Piazza Principe di Piemonte: il “salotto” della citta' rimesso a nuovo

  • Pubblicato in Sociale

 

È un vero e proprio recupero quello che ha vissuto in questi giorni Piazza Principe di Piemonte, interessata da numerosi lavori di manutenzione e abbellimento.
A darne notizia con una nota stampa è Giovanni Di Carlo, assessore all’Agricoltura e al Verde Pubblico del Comune di Grottaglie.
Dal punto di vista tecnico - rende noto l'assessore - si è intervenuto risistemando l’impianto irriguo autonomo a scomparsa, già vetusto e in alcuni punti inefficiente, tale da arrecare anche danni al tappeto erboso esistente.
Inoltre, le palme della piazza, interessate dall’attacco del famigerato “punteruolo rosso”, nel corso di due anni avevano dovuto subire forzatamente una devitalizzazione che aveva depauperato il verde circostante.
Tale evenienza ha indotto l’Assessorato all’Agricoltura e al Verde Pubblico, diretto da Giovanni Di Carlo, a ripristinare l’originalità botanica della piazza, con la sostituzione di palmizi resistenti al punteruolo rosso (trittico di Washingtonia) e di essenze arbustive di elevato pregio estetico (Jucca).
Infine, per rendere più gradevole la piazza,si è proceduto ad arricchire le aiuole con macchie di colore, mediante piantumazione di ciclamini in varietà.
“Ritenevamo doveroso – sottolinea il Sindaco Ciro Alabrese – offrire ai cittadini non solo un luogo decoroso, ma anche accogliente. Per questo abbiamo pensato non solo al ripristino del verde, ma anche ad una nota di colore che arricchisse la piazza. Questo va nella direzione di creare sempre maggiori spazi che mettano al centro non solo il “luogo” fisico, ma anche la sua vivibilità.”
Ammodernamenti, quelli descritti, "graditi alla cittadinanza, alla quale spetta ora il “compito” di offrire un supporto civico alla Polizia Municipale nel difendere lo spazio dal fenomeno troppo frequente del vandalismo", come rimarca l’Assessore al ramo.
“Sin dall’inizio del mandato – sottolinea l’Assessore Giovanni Di Carlo - è emerso quanto questa amministrazione comunale intenda rendere partecipi i cittadini delle scelte riguardanti la città e di come voglia responsabilizzare gli stessi in merito a danneggiamenti e furti, che rappresentano tuttora una delle cause principali di manutenzione degli spazi pubblici.
Non solo video sorveglianza quindi, ma anche sostegno civico che, siamo convinti, non mancherà. È ferma intenzione dell’assessorato che rappresento, continuare nell’opera intrapresa di riqualificazione del verde urbano e di risistemazione delle aree già esistenti, al fine di rendere la nostra città sempre più godibile e piacevole.”
Leggi tutto...

Piazza San Francesco: cancellate le scritte dei vandali

  • Pubblicato in Cronaca

 

Continua l’opera di risanamento degli spazi pubblici della città delle ceramiche. Dopo i lavori che hanno interessato Villetta Colombo, è stata la volta di Piazza San Francesco de Geronimo, ripulita dalle numerose scritte lasciate da alcuni vandali.
L’opera, fondamentale per restituire il necessario decoro alla piazza, ha interessato l’assessore ai lavori pubblici Alfonso Annicchiarico, che rimarca la volontà di “investire in interventi, ma anche e soprattutto in prevenzione”.
Ho fortemente voluto ridare decoro quanto prima - e in tempo per i festeggiamentiad una Piazza che per i cittadini grottagliesi ha un doppio valore: sociale, perché spazio di aggregazione, e religioso, perché dedicata al nostro Santo Patrono.
Ora lo spazio, scevro da scritte imbrattanti, ha riacquistato l’originario splendore, ridando alle famiglie la sensazione di trovarsi in un luogo pulito, ben tenuto e soprattutto dignitoso.
Purtroppo – conclude l’assessore Annicchiarico - l’intervento ha determinato un esborso economico e un dispendio di risorse che, in assenza di questi discutibili comportamenti, potevano essere impegnate in altri punti della città”.
Ripristino degli spazi, quindi, ma anche una ferma condanna del fenomeno che, sostiene il Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese “va contrastato con controlli mirati, ma soprattutto con lo sviluppo di una maggiore coscienza civica”.
Contro il vandalismo a danno delle opere pubbliche purtroppo in continua crescita – afferma il Sindaco Alabrese - ci vengono in soccorso preziosi strumenti come la video sorveglianza, che puntiamo a rafforzare.
Il fenomeno deve essere contrastato e prevenuto anche con l’ausilio di campagne di educazione civica, tese soprattutto a trasmettere alle giovani generazioni la cultura del rispetto del bene pubblico, quale risorsa collettiva da salvaguardare a beneficio dell’intera comunità. Ci aspettiamo, dalla comunità tutta, il necessario sostegno perché a momenti di natura didattica, che siamo intenti a programmare, si accompagni un vero e proprio coinvolgimento civico, che rafforzi il concetto che provocare un danno ad un bene pubblico significa, in fondo, arrecarlo a se stessi”.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up