Indie per cui: cosa rende oggi la musica indie tale?

Ormai è sempre più diffuso il vizio di definire tutta la musica indie. Perché indie è sinonimo di ricercata qualità, libertà stilistica, pochi soldi e tanta passione per quello che potrebbe diventare un lavoro, ma anche no. Eppure, secondo un bell'articolo del Guardian, si sentono un po' tutti (fin troppo) indie, anche quegli artisti che oltre a essere più commerciali del dovuto sono prodotti pure dalle major multinazionali. Quali sono i confini dell'indie? Cos'è indie e cosa non lo è? Lo sono le band come i Primal Scream e i Teenage Fanclub che sono partiti da case discografiche indipendenti e sono poi entrate sotto la Sony?

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up