Domenica, al Campus Campitelli, l'Olimpiade Interparrocchiale

La Parrocchia "Maria SS. del Monte Carmelo" di Grottaglie, nella persona di Enzo Cavallo, ha organizzato, per il 17 aprile prossimo, la III Mini Olimpiade Interparrocchiale, un evento ludico e sportivo per i bambini frequentanti le parrocchie che vi parteciperanno ("Rosario", Chiesa Madre, "Paolotti" e "Carmine").

I giochi (corsa col sacco, tiro alla fune, lancio del vortex, corsa ad ostacoli e tanti altri), inizieranno alle ore 15:00 al Palazzetto dello Sport (Campus Campitelli).

Un'occasione, questa, per passare in compagnia un piacevole e divertente pomeriggio.

Gli organizzatori ringraziano gli sponsor.

Leggi tutto...

"Olimpiadi In" Latiano. Giovedì 17 maggio le gare sportive e gli spettacoli dedicati ai disabili

 

Come è ormai tradizione, giovedì 17 maggio, si svolgeranno a Latiano, le “Olimpiadi In”, il grande evento nazionale, ricco di giochi, gare sportive e spettacoli per diverse centinaia di cittadini portatori di disagio psichico e fisico, che per ben tre anni ha ottenuto l'alto riconoscimento del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
L’esclusione sociale, il pregiudizio e lo stigma verso le persone fragili non si contrastano con le parole e con le buone intenzioni, sono necessarie azioni e pratiche capaci di coinvolgere cittadini abili e diversamente abili intorno a progetti comuni” è questo il motto che accompagna le Olimpiadi In che coinvolgono ogni anno diverse centinaia di atleti, operatori, familiari evolontari che per un giorno  invaderanno la cittadina di Latiano per affermare i diritti e la dignità dei cittadini diversamente abili, contrastando il pregiudizio, lo stigma e l'esclusione dei più deboli.
Il programma della manifestazione (che verrà presentanta dall'attore e regista Gino Cesaria) prevede alle 15:00 il corteo degli atleti che in un clima di festa e di goliardia sfileranno per le vie della città, accompagnati dal “drago stigma” (mascotte dell’evento), i musicisti e gli sbandieratori. Le Olimpiadi entreranno nel vivo con la IV Maratona Solidale, aperta indistintamente a tutti i cittadini, compresi i bambini delle scuole primarie, con premi riservati alle varie fasce di età e di condizione di salute. La gara, organizzata dalla Cooperativa Sociale “Città Solidale” in collaborazione con l’Anpis, con la Uisp, i Dsm, le Associazioni dei Familiari e le scuole di ogni ordine e grado, si svolgerà nel centro storico di Latiano su un circuito stradale urbano, nei pressi di piazza Umberto I°, per un percorso di circa un km.
A seguire ci saranno i giochi: tiro alla fune, vai a pesca del personaggio, centra il campanaccio...al buio, squadre allo “sbaraglio”. La serata si concluderà con un grande spettacolo allietato da canti popolari, danze folkloristiche, artisti di strada e dal comico Carlo Frisi, imitatore e cabarettista del Bagaglino. Il tutto per testimoniare con azioni concrete, così come Città Solidale ci dimostra da ormai tanti anni, che è possibile vincere il pregiudizio verso le persone portatrici di disagio e sofferenze fisiche e psicologiche, che è possibile realizzare comunità accoglienti dove ciascuno è differente e al contempo uguale nei diritti e nelle opportunità e dove il tratto caratteristico e unificante è il riconoscimento della dignità della persona e la solidarietà verso i più deboli.
Dimostrazione che la follia, condizione della vita, non è una condanna irreversibile, ma può essere domata e vinta purché le persone vengono curate con intelligenza, liberate dalle costrizioni fisiche e chimiche, reinserite nei circuiti della famiglia, del lavoro e della società.
Il messaggio delle "Olimpiadi In" è forte e chiaro e non riguarda solo una fascia di cittadini, ma richiama tutti alla consapevolezza della necessità del cambiamento, della responsabilità, dell’apertura all’Altro. La salute mentale di una comunità è un compito che spetta a tutti, istituzioni, associazioni, imprese, cittadini, non solo ai servizi sanitari e sociali preposti.
 
Queste le associazioni che hanno aderito ai giochi: la cooperativa sociale "Il blue" di Carosino, il centro sociale polivalente per disabili psichici di Oria, la cooperativa sociale "La voce delle onde" (Crap e C.d.) di Fasano, la cooperativa Sol Levante Crap "La ginestra" di Manduria, il Crap Minerva di Turi, il centro diurno Epass di Grottaglie, il centro diurno Reverie di Locorotondo, l'opera Beato Bartolo Longo di Latiano, il Crap Don Tonino Bello "Mitag" di Brindisi, l'Aias di Ceglie Messapica, l'Associazione Itaca di Troia, il Crap San Vincenzo di San Michele Salentino, il Cavs coordinamento associazioni volontariato sociale di Oria e infine la Csm, la cooperativa Seriana 2000 (centro diurno D'Enghien), la cooperativa Spazi nuovi (Crap Tamburi e centro diurno Basaglia) tutte di Taranto
Leggi tutto...

I giochi perduti? Si ritrovano alla scuola Pignatelli

 

“Alla ricerca… dei giochi perduti” è il titolo del progetto Comenius che vedrà coinvolte la Scuola Secondaria Statale di Primo Grado “Francesco Giacomo Pignatelli” di Grottaglie e il collège “Frédéric Mistral” di Nizza nell’ambito di un partenariato bilaterale finanziato dal programma d’azione comunitaria Comenius.
La notizia giunge con un comunicato a firma del prof. Vito Nicola Cavallo, assessore al turismo nella giunta Bagnardi bis e ora responsabile marketing della scuola media Pignatelli.
Le attività -  continua la nota - saranno rivolte agli alunni delle classi seconde, i quali parteciperanno ad uno scambio linguistico e culturale con una classe di coetanei nizzardi che studiano l’italiano come seconda lingua comunitaria. 
Il tema portante del partenariato sarà la riscoperta e la rivalorizzazione dei giochi tradizionali di strada utilizzati come strumento di aggregazione, integrazione sociale e apprendimento linguistico. Gli alunni e i docenti delle due scuole potranno infatti conoscersi, confrontarsi e lavorare insieme al progetto sia a distanza, attraverso l’uso delle TIC (e in particolare di eTwinning, risorsa messa a disposizione per i gemellaggi tra scuole di diversi paesi europei che permette la creazione di classi di lavoro virtuali), sia durante le visite al paese partner. È prevista infatti la realizzazione di meeting fra i docenti, al fine di curare l’organizzazione del progetto, e di due incontri fra gli alunni coinvolti, i quali si terranno a Nizza e a Grottaglie. Durante gli scambi di classe gli alunni saranno integrati nella società del paese ospitante, avranno la possibilità di soggiornare in famiglia, visitare la regione in cui saranno accolti, conoscerne usi e costumi, seguire alcune lezioni e lavorare insieme alla realizzazione del prodotto finale: una guida bilingue, su cd-rom e in versione cartacea, sui giochi di strada tradizionali italiani e francesi. Verranno inoltre realizzati dei tornei di giochi di strada che coinvolgeranno l’intera comunità scolastica, favorendo la socializzazione, l’integrazione e l’apertura interculturale. Uno degli obiettivi del progetto Comenius è infatti la creazione di una cittadinanza europea attiva, che promuova lo sviluppo del senso civico, del rispetto e della tolleranza. Il partenariato offrirà quindi una preziosa opportunità per approfondire la conoscenza del francese, seconda lingua comunitaria studiata nel nostro istituto, ma sarà anche un’occasione di formazione e di crescita personale, la quale preparerà i nostri studenti a vivere e a interagire in una società che diventa sempre più multiculturale.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up