Il Gal Colline Joniche verso il PSR 2014-2020

A conclusione di una intensa fase di ascolto territoriale dei soggetti pubblici e privati, messa in campo, con la guida del Presidente Luca Lazzaro, dal GAL Colline Joniche, confronto costruttivo che ha consentito l'identificazione delle linee strategiche di intervento e delle progettualità per l'elaborazione della Strategia di Sviluppo Locale e del Programma di Azione Locale 2014-2020, giovedì scorso (18 agosto), alla presenza del Coordinatore del Tavolo dei GAL per la Provincia di Taranto, Alfonso Cavallo, su richiesta dei rappresentanti delle Amministrazioni comunali, si è riunito il consiglio di amministrazione per fare il punto della situazione ed individuare un percorso connesso con la Misura 19 del PSR 2014-2020 della Regione Puglia.

Leggi tutto...

Stasera, Monsignor Filippo Santoro a Grottaglie per la benedizione dei locali attigui alla Chiesetta Madonna di Pompei

Oggi, domenica 8 novembre a partire dalle ore 19, in occasione del termine dei lavori di ristrutturazione dei locali attigui alla Chiesetta Madonna di Pompei, situata sulla strada che da Grottaglie conduce a Francavilla Fontana, si terrà la bendizione della struttura e la celebrazione eucaristica, alla quale saranno presenti Monsignor Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto, e il cappellano Don Giuseppe Mandrillo.

Leggi tutto...

Domani dieci grandi giornalisti a Grottaglie

Le rotte di Puglia continuano ad essere una destinazione importante per i media nazionali ed internazionali, che sondano il "fenomeno" del turismo pugliese in costante crescita con sempre maggiore attenzione.

Così dopo il grande successo della trasmissione RAI "Ulisse " dedicata alla nostra regione e frutto della collaborazione con l'Agenzia regionale Puglia Promozione, in pieno periodo di destagionalizzazione arrivano nel tacco d'Italia 70 operatori dell'informazione (stampa italiana ed estera) che attraverso un progetto sostenuto dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo e con l'utilizzo di fondi POIN sviluppati dalla Regione Puglia, già da ieri incontrano la "Luce di Puglia".

Si tratta di un educational diviso in sette tappe che domani grazie all'attività di promozione del GAL Colline Joniche farà tappa a Grottaglie.

Dieci giornalisti di fama incontreranno il nostro territorio – dice Antonio Prota, presidente del GAL Colline Joniche – con ancora negli occhi la luce degli ori di Taranto, del Castello, e completeranno la loro visione di Taranto attraversando lo spirito e l'anima che nutre da sempre il suo hinterland, così produttivo, ricco, biodiverso e caratterizzato da una qualità agroalimentare d'eccellenza diffusa.

Si tratta in realtà di una visione d'assieme del territorio tarantino che ci consente di proporre Taranto e la sua provincia, in particolar modo le colline joniche – afferma Rocky Malatesta, direttore del GAL tarantino - strettamente connesse al mare e al patrimonio archeologico e storico della città, offrendo alla platea di lettori e turisti un contesto di bellezza assolutamente straordinaria e completa.

Così dalle 12.00 di domani, sabato 31 ottobre 2015, la città delle ceramiche accoglierà Anne Lehr (WeMag Women ed Economy – stampa tedesca), Ivana Zambianchi (Corriere della Sera e Dove), Giuseppe Morello (Affari Italiani e RTL), Paola Barbetti (ANSA Mediterranea e ANSA Nuova Europa), Claudio Falanga (Sky e Moto on the road), Elena Pizzetti (Il Giornale), Valentina Schenone (Turisti per caso), Loredana Del Ninno (Quotidiano Nazionale – La Nazione, Il Resto del Carlino, Il Giorno), Elena Barassi (Confidenze), Rosella Iannone (Il Giornale).

Sono per noi i testimoni nazionali di un progetto di rilancio turistico della provincia di Taranto che ha bisogno di un offerta integrata – dice Prota – e che noi domani attraverso un breve tour guidato accompagneremo lungo lo spirito della Green Road e di queste Terre in Movimento che si propongono degnamente nel carnet di possibilità del turismo eco-sostenibile, esperienziale e di eccellenza. Il tour di domani prevede la visita al quartiere delle ceramiche, con dimostrazioni di lavorazione della ceramica al tornio, la degustazione di prodotti tipici e la visita ai laboratori artigianali.

Leggi tutto...

A Pulsano la presentazione del cammino delle Colline Joniche

Si svolgerà domani 26 Settembre a Pulsano presso le sale del Castello de Falconibus a partire dalle 18.30, l'incontro con gli operatori locali predisposto dal GAL Colline Joniche in merito al Progetto sui Cammini d'Europa: un'opportunità di turismo sostenibile che grazie al lavoro di mappatura realizzato dall'APS "In Itinere" oggi annovera tra tutti i Cammini italiani anche i 110 chilometri di percorsi tracciati negli 11 Comuni del GAL.

Leggi tutto...

PD Grottaglie: parliamo di donne e cambiamento

  • Pubblicato in Politica

Domenica 11 Gennaio alle ore 10.30 a Grottaglie, presso il Castello Episcopio, l'on. Teresa Bellanova, Sottosegretario al Lavoro, parteciperà ad un dibattito dal titolo: "Politica, Lavoro, Diritti, Welfare, Libertà, Cultura: un nuovo protagonismo delle Donne, per il Cambiamento".

Leggi tutto...

La GreenRoad a sostegno dello sviluppo eco-sostenibile del territorio

Si è svolto ieri 5 dicembre presso il Castello Episcopio di Grottaglie il work-shop del GAL Colline Joniche volto a promuovere la mobilità sostenibile e il cicloturismo, ovvero soluzioni in chiave ambientale che mettono assieme fruizione ecologica e responsabile, da parte del turista e della comunità locale, di un territorio ricco e stimolante.
L'iniziativa ha visto la presenza di tutte le amministrazioni comunali coinvolte (sindaci e amministratori dei Comuni di Grottaglie, Carosino, Faggiano, Crispiano, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio J. e Statte), di enti, associazioni e scuole (Istituto Don Milani di Grottaglie, Pacinotti di Taranto e Agenzia formativa "Ulisse" di San Giorgio): una platea a cui lo stesso Presidente del GAL, Antonio Prota, ha illustrato i percorsi ciclabili disegnati lungo le rotte della GreenRoad.
"In questo territorio con forti carenze infrastrutturali noi stiamo lavorando su un fronte di eco-sostenibilità che segna la nuova frontiera del fare turismo." – ha detto Prota – "Un lavoro che va rimesso nelle mani della comunità e delle istituzioni affinché ne facciano un punto di forza per l'offerta che viene dal territorio. Ecco perché chiediamo ai Sindaci di utilizzare questa mole di informazioni e studi e di dare il via al Piano per le ciclovie e alla Provincia di Taranto di inserire questo progetto nella sua programmazione triennale".
"Il cicloturismo" – evidenzia Raffaele Sforza, Mobility Manager dell'Assessorato regionale ai trasporti e coordinatore del gruppo di lavoro delle Regioni italiane sulla mobilità ciclistica – "è una nuova industria in espansione che solo nel mercato tedesco può contare su un bacino di oltre 5milioni e mezzo di tedeschi che scelgono l'esperienza in bici per le loro vacanze. Il progetto GreenRoad può consentire a questi comuni di ripensare il territorio con una diversa pianificazione dello sviluppo, anche considerando le tratte in questo senso segnate dalla pista EuroVelo e da Bici Italia che nel percorso terminale delle ciclovie dell'Acquedotto prevede proprio di attraversare il territorio del GAL Colline Joniche".
Tali prospettive devono aver convinto anche l'imprenditore Oronzo Fornaro che con EuroNet ha messo a punto, proprio insieme al GAL, la rete di stazioni (Crispiano, Pulsano, Grottaglie) ad energia solare (con pannelli fotovoltaici) per la ricarica verde delle bici a pedalata assistita.
"Ci chiedono di essere smart, e quindi intelligenti e rapidi, per disegnare il modello di sviluppo territoriale del futuro" – ha detto Fornaro – "e noi in questo senso abbiamo assolto al compito di predisposizione di un modello di smart-mobility efficiente. Ora serve la smart governance".
Un appello alle istituzioni che secondo il GAL potrebbe trasformarsi anche in GreenJob.
"Il GAL ha dato prova di aver dato giusta applicazione alle indicazioni della Regione" – ha detto poi Cosimo Sallustio, responsabile Asse 4 del PSR Leader dell'Assessorato all'agricoltura della Regione Puglia – "perché quando abbiamo pensato all'integrazione tra l'importante patrimonio delle risorse agroalimentari e quello dell'offerta turistica abbiamo subito immaginato l'idea di una strada che potesse mettere assieme il mare, i musei, ma anche le masserie, le cantine e gli olifici storici".
Sembrano crederci anche le amministrazioni comunali presenti che idealmente hanno siglato l'avvio del progetto dal punto di vista pratico con la firma di Sindaci e Assessori sulla mappa della GreenRoad.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up