Fine settimana in musica con il Festival Città delle Ceramiche

Il Festival Musicale Città delle Ceramiche prosegue con i suoi appuntamenti a Grottaglie. Il cartellone musicale promosso dall'associazione Domenico Savino continua con cinque concerti gratuiti. Il fine settimana sarà dedicato ai fiati e alle musiche per violino e orchestra. Gli spettacoli si svolgeranno nell'atrio del Castello Episcopio di Grottaglie. Una raffinata ed eclettica proposta musicale in vista del gran finale alle Cave di Fantiano con "La Traviata" di Verdi.

Leggi tutto...

Del Monaco: "Eventi estivi a Grottaglie, un passo avanti, due indietro"

"Il cartellone estivo degli eventi della estate grottagliese: un passo in avanti e due indietro. Poche idee, tanta buona volontà e quell'atavico vizio di non voler costruire una effettiva ed efficace strategia culturale di lungo respiro che poggi sulle effettive vocazioni del territorio."

È quanto dichiara tramite comunicato il Dott. Vincenzo Del Monaco, Consigliere Comunale rappresentante di Rinascita-Civica, Città Attiva.

"Siamo nel pieno della stagione estiva grottagliese. Il paese è un pullulare di iniziative ed eventi che si susseguono uno dietro l'altro senza soluzione di continuità. Sembrerebbe che non c'è proprio da annoiarsi nella Città delle Ceramiche. Vista da fuori, l'estate grottagliese è effettivamente da fare invidia! Non manca davvero nulla. Il nuovo festival musicale, la sagra delle polpette in musica, le orecchiette, il vino nei calici, il burraco sotto le stelle, i saggi di danza, le sfilate di moda e chi più ne ha più ne metta! I primi dubbi sorgono quando invece si parla dei pilastri storici della offerta culturale estiva grottagliese. La storica Mostra della Ceramica, ospitata nei locali del Castello Episcopio, arranca e di brutto. Le idee, i contenuti e la partecipazione degli artisti e dei visitatori non risponde pienamente alle aspettative, la sensazione di trovarsi di fronte ad un'evento culturale che invece di rimanere chiuso nelle mura dorate dell'episcopio castello, dovrebbe contaggiosamente diffondersi in tutte le botteghe dello storico ed unico al mondo "Quartiere delle Ceramiche" è forte e palese, ma nonostante tutto si decide di andare avanti così. Il Quartiere delle Ceramiche nel frattempo sembra essere il deserto dei tartari. Mentre infatti nelle dorate stanze e nei freschi giardini si consumano copiosamente note musicali e teatrali, a quei"pochi" turisti che coraggiosamente si affacciano nell'arco di tutta la giornata nel Quartiere per consumare "poche ore" da visitatori di passaggio (perchè è questa la specie dominante di turista a Grottaglie) fra le storiche botteghe artigianali, non è data la possibilità di godersi nemmeno un bicchiere d'acqua! No non è uno scherzo o una forzatura retorica, è la cinica ed amara realtà dei fatti. Da quando infatti ha chiuso l'unico bar e punto di ristoro del Quartiere delle Ceramiche, e stante l'attuale e non aggiornato strumento urbanistico che non consente altrove nel Quartiere l'apertura di locali commerciali dedicati alla somministrazione di bevande ed alimenti, i visitatori del Quartiere delle Ceramiche sono costretti a lunghi pellegrinaggi verso la Città Nuova o il Centro Storico per poter godere di un minimo di ristoro. E' una situazione a dir poco grottesca, ma che personalmente suscita anche dei sentimenti di rabbia. In una occasione, verbalmente e cortesemente, da operatore del settore nel Quartiere e da Consigliere Comunale di minoranza ho sollecitato l' Assessore Santoro a prendere in mano il problema e a risolverlo al più presto tramite anche l'autorizzazione alla realizzazione di punti di ristoro mobili temporanei per poter sopperire alla cronica mancanza di strutture di servizio fisse. Nulla! A tutto vanno aggiunti gli interminabili lavori di rifacimento delle condutture idriche e di relativo rifacimento del manto stradale a cui è stata sottoposta l'arteria principale di accesso al Quartiere, Via Crispi, guarda caso proprio durante il periodo pasquale e le festività del 25 Aprile e del 1° Maggio. Lavori che si sono lungamente protratti fino all'inizio del mese scorso e che sembrano non del tutto ancora terminati visto che mancano addirittura le strisce di mezzeria sull'asfalto. Possiamo definirla eufemisticamente cattiva programmazione? Al cittadino il semplice ed immediato giudizio. Va bene quindi che a Grottaglie si organizzi un Festival musicale estivo da parte di giovani volenterosi musicisti forestieri che aiutano certamente ad innalzare qualitativamente l'offerta culturale grottagliese, tale aspetto rappresenta un punto positivo per la nostra città, ma se nel frattempo ci si dimentica quale effettivamente sia la nostra identità territoriale, quali sono le nostre vocazioni produttive ed economiche, quali sono i nostri punti di forza e ci si trascina stancamente nel riproporre iniziative che non incidono effettivamente e concretamente nel nostro tessuto produttivo e culturale che ha bisogno di crescere, e tanto, tutto quello che si è fatto si dimostrerà essere solo uno sterile tentativo di rinnovamento culturale che va verso una direzione sbagliata e fuorviante, con l'aggravio della spesa di risorse economiche pubbliche ahimè sempre più' scarse. Ecco quindi che gli effetti di tali "distratte" politiche culturali assomigliano sempre più a quelle del passo del gambero, che fa un passo in avanti e due indietro, che hanno come unico effetto quello di abbassare ulteriormente il nostro già ampiamente penalizzato punto di partenza."

Leggi tutto...

Festival del Sud Est Indipendente: ecco tutti gli artisti dell'estate salentina

Cat Power, Mannarino, Avion Travel, Afterhours, Bud Spencer Blues Explosion e Brunori Sas sono gli ospiti principali dell'ottava edizione del Sud Est Indipendente, il festival targato CoolClub che fin dal suo esordio nel 2006 ha dichiarato la sua vocazione a scegliere gruppi e progetti eterogenei, a trasformarsi di volta in volta allargando l'orizzonte delle proprie proposte per offrire al proprio pubblico una panoramica ampia e variegata della musica pescando nei diversi generi che vanno dal punk al cantautorato, dal rock al folk. Sei live intensi con grandi nomi della musica italiana e internazionale affiancati sul palco da alcune delle migliori esperienze della scena pugliese.

Giovedì 24 luglio (ore 22.00 - biglietti 20 euro + d.p. nei circuiti Bookingshow e Ticketone) da Torre Regina Giovanna di Apani, in provincia di Brindisi, il festival prende il via con il concerto-evento di Cat Power un'icona della scena alternative rock mondiale, organizzato in collaborazione con Torre Regina Giovanna e Radar Concerti. La cantautrice statunitense arriva per la prima volta nel Salento per una delle due tappe italiane del tour mondiale "Sun"; una giovinezza vissuta da Bohémien girovagando per gli States, l'approdo nella New York underground e l'inizio di una carriera che l'ha portata in poco tempo nell'olimpo dell'Indie-Rock con venti anni di carriera e nove album alle spalle. Prodotto da Chan Marshall, mixato da Philippe Zdar "Sun" è l'ultimo album in studio di Cat; scritto, suonato, registrato e interamente autoprodotto è una dichiarazione di completo controllo che si ritrova anche nei temi delle canzoni. Coloro che conoscono la discografia di Cat Power ritroveranno elementi della pietra miliare del 2003 "You Are Free", che sperimentava forme vocali e basi prese in prestito dalla urban music.

Venerdì 1 agosto (ore 22.00 - ingresso 18 euro + dp nel circuito Bookingshow) il festival si sposta al Parco Gondar di Gallipoli (Le) per l'atteso concerto degli AfterHours, una delle band culto del rock made in Italy, per una delle date del "Hai Paura del Buio? – Tour 2014". Dopo il grande successo dei live primaverili la band guidata da Manuel Agnelli riparte con la seconda tranche del tour nato per celebrare la riedizione del celebre album del 1997. Alla ristampa del cd hanno collaborato diversi artisti di spicco della scena musicale italiana ed internazionale, reinterpretando i pezzi del disco originale.

Venerdì 8 agosto l'Anfiteatro Romano di Lecce (ore 21.30 - biglietti a partire da 20 € + d.p nel circuito Bookingshow) ospiterà gli Avion Travel che a quasi dieci anni dall'ultimo tour insieme tornano a esibirsi in concerto con la storica formazione (Peppe Servillo, Fausto Mesolella, Mario Tronco, Mimì Ciaramella, Ferruccio Spinetti, Peppe D'Argenzio) che li ha fatti conoscere ed amare dal grande pubblico. Gli Avion Travel proporranno un concerto che includerà i loro brani più celebri con cui hanno saputo incantare le platee di tutta Italia, il nuovo live "ReTour" è, come loro stessi dicono, "un piccolo ritorno condotto senza enfasi e celebrazioni, è la verifica di un'idea di canzoni che ambiscono a durare, non perché hanno scalato le classifiche, ma perché serbano in sé il desiderio e la presunzione di essere sempre attuali, smuovere il cuore e il pensiero, provocare un'assemblea di sensazioni e senso che si ritrovano dopo dieci anni a cominciare da noi sei". Il concerto è organizzato in collaborazione con Molly Arts e TTEvents.

Sabato 9 e domenica 10 agosto (ore 21.00 - ingresso 10 euro + dp - due serate 15 euro + dp nel circuito BookingShow) al Parco di Belloluogo di Lecce il Sud Est Indipendente incontra Green Sound Festival, promosso dall'associazione di promozione sociale "LeMiriadi49", organizzato in collaborazione con il gruppo di educatori ambientali "Il Formicaio" e CoolClub, e capofila della rete "Social Sounds" promossa da Puglia Sounds - Po Fesr Puglia 2007/2013 Asse IV realizzato con il contributo della Provincia di Lecce aderendo al progetto di candidatura "Lecce Capitale Europea della Cultura 2019" coerentemente con gli obiettivi di Edutopia ed Ecotopia. Ospiti della prima serata saranno i Leitmotiv e Brunori Sas che presenterà i brani del suo nuovo progetto discografico "Il cammino di Santiago in Taxi": 11 brani che, come fotografie, ritraggono il presente attraverso la poetica semplice, romantica e ironica di Dario Brunori. Domenica si esibiranno Thee Elephant con il loro omonimo album d'esordio, un disco di canzoni scritte con l'intenzione di mescolare le tinte forti dei testi ad un rock graffiante ed al tempo stesso elegante. A condividere con loro il palco ci sarà il cantautore brindisino Oh Petroleum. In chiusura l'inconfondibile miscela dei Bud Spencer Blues Explosion che presenteranno il loro terzo album "BSB3", disco di una sincerità disarmante, radicale e senza fronzoli: due strumenti, chitarra e batteria, una voce e una filosofia di suono orgogliosamente vecchio stampo.

Mercoledì 13 agosto (ore 22.00 - biglietti a partire da 20 € + d.p su circuito Bookingshow) l'ottava edizione del festival si concluderà in Piazza Libertini con il concerto del cantautore romano Alessandro Mannarino per una tappa del tour che l'artista sta portando sui palchi d'Italia per promuovere il suo nuovo disco "Al Monte". Dopo il racconto di una ribellione sgangherata, quella dell'osteria e del vino (con l'album d'esordio "Bar della Rabbia") e dopo il ritratto della metropoli e della strada dove i personaggi che ce la fanno sono pochi e il ruolo della donna è centrale (con l'album "Supersantos"), con "Al Monte" Mannarino affronta un nuovo viaggio dove l'uomo è ancora una volta al centro «Al Monte ci vanno i Santi e i Briganti, i rivoluzionari e gli asceti. È un luogo sicuro, perché libero da recinti e da bandiere, da costruzioni e campi ordinati, e di notte ci si può nascondere da ciò che non è umano». Il concerto è organizzato in collaborazione con Molly Arts.

Leggi tutto...

Vinicio Capossela dà inizio al “Festival musicale Città delle Ceramiche”

"... Chi sono, gli animali che compaiono nei nostri sogni, e perché vengono proprio a noi che abbiamo trascorso gli ultimi due secoli a sterminarli regolarmente, a un ritmo sempre più rapido, senza pietà, specie per specie, in ogni parte del mondo? Eppure con quanta incrollabile fiducia continuano a entrare nella nostra anima del sogno, nelle nostre fantasie infantili, nel nostro immaginario artistico."

James Hillman "Animali del sogno"

Nella magnifica cornice del teatro naturale delle Cave di Fantiano di Grottaglie, il 3 luglioVinicio Capossela presenterà il suo spettacolo "Il Carnevale degli animali e altre bestie d'amore".
Quello di Capossela, sarà il primo dei 14 appuntamenti organizzati per l'estate jonica dall'Associazione Musicale Domenico Savino nell'ambito del "Festival della Città delle Ceramiche" e che si svolgerà a Grottaglie dal 3 al 16 luglio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up