Arrestati gli autori dell'aggressione in pieno centro a Grottaglie

  • Pubblicato in Cronaca

Intorno alle ore 20:00 di ieri sera un uomo è stato aggredito in via Diaz a Grottaglie.

Colpito con pugni e calci da due individui è stato subito soccorso dai sanitari del 118 che gli hanno riscontrato una frattura al torace. Sul posto sono intervenuti anche i Carabinieri della Stazione locale che hanno avviato le indagini per risalire ai colpevoli. Sono stati ascoltati l'aggredito ed i testimoni dell'accaduto: grazie alle loro indicazioni, i due aggressori, che si trovavano nel centro cittadino, sono stati identificati ed arrestati.

I due rei, censurati, sono Danilo Quaranta di 24 anni e Angelo Piergianni di 22. Dalle prime ricostruzioni pare che i due giovani vantassero un credito nei confronti della vittima di 50 euro, poiché quest'ultima aveva ottenuto, nello scorso agosto, della droga per uso personale, mai pagata.

Quaranta e Piergianni al termine delle formalità di rito, sono stati condotti presso la Casa Circondariale di Taranto secondo quanto disposto dall'Autorità Giudiziaria.

Leggi tutto...

Taranto - ancora un arresto per droga

  • Pubblicato in Cronaca

Ieri sera, una Squadra del Nucleo Investigativo dei Carabinieri di Taranto impegnati in un'operazione di prevenzione dei reati di spaccio, ha tratto in arresto un venticinquenne sottoposto già agli arresti domiciliari e intento a disfarsi di 54 grammi di hashish dalla finestra, dopo essersi accorto dell'arrivo delle forze dell'ordine.

Il giovane, quest'oggi, su disposizione dell'Autorità giudiziare è nuovamente agli arresti domiciliari presso la sua abitazione a Taranto.

Leggi tutto...

Microcamere ed armi della malavita a Taranto

Polizia di Stato e Carabinieri di Taranto ieri mattina si trovavano nella città vecchia con dei tecnici comunali per effettuare sopralluoghi presso abitazioni abbandonate a rischio crollo, quando hanno scoperto delle microspie, posizionate una su di un vecchio lampione ed una sulla cupola del campanile della chiesa dei Santi Medici per controllare e proteggere il mercato della droga e segnalare in tempo reale l'arrivo delle Forze dell'Ordine. I cavi di alimentazione delle telecamere confluivano in un locale disabitato, all'interno del quale sono stati rinvenuti il monitor che permetteva la visione delle relative immagini ed un dvd attualmente al vaglio degli investigatori. Rinvenuta e sequestrata inoltre, una pistola calibro 45 mod. Colt e 53 cartucce dello stesso calibro. Indagini in corso.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up