Campagna Nastro Rosa: subito una mammografia per 10 donne alla Lilt di Taranto

Nell'ambito della campagna nazionale Nastro Rosa contro il tumore al seno, La Sezione di Taranto della Lega per la Lotta contro i Tumori, dopo aver recentemente concesso la prelazione alle donne in situazione di bisogno economico, offre, in maniera agevolata, la possibilità di effettuare l'importante esame mammografico anche a 10 signore della provincia ionica, senza distinzione di reddito, che devono avere come unici requisiti: un'età uguale o superiore ai 40 anni e la condizione di non essere ancora tesserate Lilt.
All'iniziativa, che permetterà di entrare nell'associazione Onlus tarantina, si potrà aderire sino ad esaurimento dei 10 accessi disponibili, presentandosi nei giorni di lunedì e martedì di Novembre, dalle 17.00 alle 19.00, presso la sede Lilt di P.le Dante 31 (zona Bestat).


La prenotazione della mammografia sarà concessa a brevissima scadenza, con il modesto contributo di 10 euro.

 

Per maggiori informazioni:

LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI, SEZIONE DI TARANTO - ONLUS
P.le Dante 31 (zona Bestat), 4° piano – 74100 Taranto
Tel. e fax 099 4528021 – Cell. 328.1752630 – SOS LILT 800 998877

Sito web: www.legatumoritaranto.it

E-mail: [email protected]

 

Leggi tutto...

Giovane donna muore dopo il parto

A Taranto una ragazza è morta in ospedale dopo aver partorito. La giovane di 24 anni, è deceduta stamattina nel reparto di ginecologia dopo aver dato alla luce il suo terzo bambino che, fortunatamente, secondo fonti dell'Asl, sta bene. Le cause della morte della donna sono ancora da accertare anche se, si sospetta possa essersi trattato di un'embolia. La Magistratura ha avviato un'inchiesta.

Leggi tutto...

Taranto: donna partorisce in auto

E' accaduto in Viale Unità d'Italia a Taranto nella notte tra il 13 ed il 14 settembre scorsi: una donna di quarant' anni ha partorito nella sua auto. La donna era a bordo del veicolo con suo marito, quando ha iniziato ad avere le contrazioni. Nonostante la fretta di arrivare in ospedale, non sono riusciti a raggiungerlo. Hanno accostato ed il bimbo è nato da lì a poco anche grazie all'aiuto di una pattuglia di polizia in servizio notturno giunta sul posto. Una lieta notizia.

Leggi tutto...

Inaugurata "La Visionaria" nel borgo antico

E' stata inaugurata ieri sera alle ore 20.30 presso la sede dell'associazione "Utòpia" in via San Francesco de Geronimo n. 53 a Grottaglie, la mostra di pittura dell'artista grottagliese Loredana Ballo. Tanta la gente presente, in ammirazione delle sue opere. Tele di varie dimensioni, semplici, sulle quali la creatività della Ballo ha preso forma. Protagonista è la donna, il desiderio di sentirsi tale, il suo corpo a volte celato e a volte esibito in maniera spudorata e liberatoria. Nudo. Desiderio, erotismo e femminilità che non cadono mai nel volgare. Niente è scandalo e retorica, tutto è naturale, in ogni parte del mondo. "La Visionaria" è realtà. Se non effettiva, sicuramente mentale. Quadri che svegliano i sensi e le coscienze. La donna ha diritto ad essere donna. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 31 agosto tutti i giorni dalle ore 19:00 alle ore 22:30 e la domenica anche dalle ore 10:00 alle 12:30.

Leggi tutto...

Taranto: donna precipita dal cavalcavia

Una tragedia si è verificata questa mattina prima delle ore 09:00 a Taranto. Una 43enne che viveva nel Lazio, probabilmente in vacanza nella provincia ionica, è morta dopo essere
precipitata dal cavalcavia di Viale Ionio, zona periferica della città, sulla strada che porta a San Vito. La donna è caduta da un'altezza di circa 4 metri urtando mortalmente la testa sull'asfalto. Sul posto sono immediatamente intervenuti i medici del 118, la Polizia Locale di Taranto e gli Agenti della Questura. Il traffico, nella strada interessata, è stato interdetto per circa un'ora. La vittima aveva una sorella che vive a Martina Franca.

Leggi tutto...

Tentata violenza sessuale a Castellaneta

Venerdì 18 luglio, si
è introdotto nell'abitazione di una conoscente di Castellaneta (Ta) approfittando
dell'assenza del marito, in evidente stato di ebbrezza e con cattive
intenzioni, il marocchino Raji Rabi 38enne residente a Laterza.

Una volta denudatosi, ha afferrato la vittima cercando di avere
un rapporto sessuale con lei.

Una violenza non consumata grazie alla forte opposizione
della donna che è riuscita a mettere in fuga l'uomo e a chiamare i Carabinieri.

I militari hanno subito iniziato le ricerche nelle campagne
di Laterza e di Castellaneta, riuscendo a rintracciare l'aggressore che al
momento del fermo aveva con sé soldi e passaporto.

Probabilmente pensava già ad una fuga all'estero.

La donna ha riportato ferite guaribili in 15 giorni. Il
Rabi, dovrà rispondere di lesioni personali e tentata violenza sessuale.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up