Don Cosimo Occhibianco presenta "L'Insigne Collegiata di Grottaglie"

Il 14 Giugno è stata presentata presso la Chiesa Madre in Piazza Regina Margherita di Grottaglie, l'ultima opera letteraria di Don Cosimo Occhibianco intitolata "L'insigne Colleggiata di Grottaglie" dedicata al sacro tempio della città delle Ceramiche (Chiesa Matrice).

Anticamente la Chiesa Madre è stata una delle prime chiese ad aver segnato e cambiato la storia e la vita della cittadina; Don Cosimo Occhibianco non ha potuto far altro che illustrare, attraverso le tantissime notizie contenute nel volume, l'importanza che avesse all'epoca e che tutt'ora continua ad avere per l'Arcidiocesi Tarantina, per tutta la popolazione grottagliese e per la gente proveniente dai paesi circostanti.

Don Cosimo Occhibianco nato a Grottaglie nel 1927 ha da sempre dimostrato l'amore per la propria terra, le proprie tradizioni e soprattutto per il dialetto approfondito nelle svariate opere da lui composte.
Laureato e divenuto sacerdote inizia la sua carriera di scrittore pubblicando una raccolta di proverbi intitolata "Ccussì ticévunu li nanni nuésci" (1988) opera che ha riscosso grande successo a livello cittadino ampliandosi per tutto il terriorio pugliese. Prosegue la sua carriera con la pubblicazione di molteplici opere, tra cui: il dizionario grottagliese "Ccussì parlàvunu li nanni nuésci" (1992), la raccolta di indovinelli popolari "Ccussì ritévunu li nanni nuésci" (1994), la raccolta di preghiere "Ccussì prìavunu li nanni nuésci" (1998), il dizionario storico dei soprannomi grottagliesi "Ccussì si sintévunu li nanni nuésci" (2003), il dizionario del dialetto Grottagliese "Ccussì parlàvunu li nanni nuésci" (2003) continuando a scrivere ulteriori opere, fino a oggi con la pubblicazione della sua ultima opera che raccoglie studi, ricerche e curiosità antiche.

Quest'opera iniziata nel periodo giovanile, con la collaborazione del prof. Ciro Cafforio ha l'intento di render note tutte le possibili notizie sull'architettura della Insigne Collegiata (Chiesa Madre) e sulle opere d'arte presenti in essa.
Il volume di 188pp. è ricco di illustrazioni e foto antiche ritraenti le varie parti della chiesa: la facciata, l'interno, la sagrestia, le varie e antiche cappelle e infine l'atrio.
In appendice vi è una lista delle opere d'arte presenti nelle chiese grottagliesi sottratte o disperse nel tempo che hanno rappresentato il patrimonio artistico della città antica assieme a delle traduzioni in italiano delle lapidi situate nelle varie cappelle interne alle chiese o nei muri esterni.

Leggi tutto...

A Don Cosimo Occhibianco il premio Koine'-Mediterraneo 2011

 

Venerdì 11 novembre 2011, alle ore 18.00, nell’aula magna del liceo "Moscati" di Grottaglie in via Sant'Elia, si svolgeranno due eventi di interesse culturale: sarà presentata la più recente ricerca curata dal reverendo don Cosimo Occhibianco e pubblicata con il titolo "Nozioni di Grammatica Dialettale Grottagliese – Li Vurtágghji mia", edita da Mario Congedo di Galatina e sempre a don Cosimo Occhibianco,  sarà conferito  il Premio Koinè-Mediterraneo.
La serata è organizzata dal liceo “Moscati” e dall’Associazione Koinè Culturale "G. Battista" di Grottaglie con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale e dell’Amministrazione Provinciale di Taranto - Assessorato alla Pubblica Istruzione.
Il programma prevede, dopo una breve introduzione del dirigente scolastico, i saluti del sindaco della città, Ciro Alabrese, dell’assessore provinciale alla Pubblica Istruzione, Francesco Saverio Massaro, del presidente dell’Associazione Koinè Culturale "G. Battista", Roberto Burano e dell’editore, Mario Congedo.
Alberto Sobrero, già rettore e docente di Linguistica dell’Università del Salento, illustrerà il valore culturale dell’opera di don Cosimo Occhibianco, il quale "tornerà" nel liceo dove ha insegnato per tanti anni.
L'Associazione culturale Koinè quest'anno ha assegnato il Premio Koinè-Mediterraneo "G. Battista" a Don Cosimo Occhibianco per il suo impegno verso la "cultura del territorio". Il premio, consistente in un manufatto artistico realizzato dal Professor Vincenzo De Filippis, sarà consegnato dagli Assessori alla Pubblica Istruzione della città di Grottaglie e della Provincia di Taranto, rispettivamente Maria Pia Ettorre e Saverio Massaro.
Durante la serata, allievi delle ultime classi del Liceo leggeranno liriche in vernacolo grottagliese composte da autori vari.
La serata si concluderà con una degustazione di vino novello grottagliese, offerto dalla Cooperativa agricola Pruvas di Grottaglie. L'ingresso è libero.
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up