LSU Domus, una vicenda dai contorni paradossali

Non sembra voler volgere al termine la vicenda degli LSU della Cooperativa Domus, che si trovano a tenere testa a situazioni e vicissitudini al limite dell'assurdo. Di seguito riportiamo la lettera inviata ai vari organi istituzionali di competenza compreso il Direttore dell'Asl di Taranto, Fabrizio Scattaglia.

 

Oggetto: Servizi di assistenza riabilitativa, assistenza socio sanitaria e domiciliare per soggetti deboli l’assistenza al disagio e alle tossicodipendenza attuazione dei piani di prevenzione protezione di cui alla L626/94 . Affidamento servizi Cooperativa Seriana 2000.

 

Con la presente gli operatori ex LSU della ASL di Taranto, attualmente dipendenti a tempo indeterminato della Cooperativa Domus, denunciano che le loro vicissitudini lavorative stanno oramai assumendo contorni paradossali ed inquietanti.

In seguito alla recente gara di appalto di cui all’oggetto, gli operatori stanno per transitare nella Cooperativa Seriana 2000, vincitrice della gara di appalto.

Rammentiamo che la ASL di Taranto ha dato seguito alla gara d’appalto, nonostante avesse richiesto alla Regione Puglia un parere circa l’internalizzazione degli operatori suddetti e nonostante tale parere sia stato favorevole (nota del 05/01/2012 prot. 24/01/sp).

Non solo la Asl inspiegabilmente ha disatteso il parere della Regione Puglia, ma sta gettando letteralmente gli operatori sanitari suddetti allo sbaraglio: la nuova cooperativa Seriana 2000 in questi giorni sta contattando telefonicamente e singolarmente con un atteggiamento poco chiaro ( che non da la possibilità di verificare le condizioni contrattuali) gli operatori, proponendo loro di firmare contratti non come dipendenti a tempo interminato, come attualmente in essere con la Cooperativa Domus, ma come soci lavoratori per la durata di due anni, e questo a tutto svantaggio degli operatori, i quali tra le altre cose vedrebbero decurtata l’attuale retribuzione, non riconosciuta l’anzianità di servizio sino ad oggi acquisita, nonché costretti a pagare una quota di ingresso nella cooperativa.

Gli operatori, che da ben 14 anni prestano servizio presso la Asl al pari di dipendenti pubblici, chiedono a tutti i soggetti in epigrafe di adoperarsi affinché sia fatta chiarezza su questa vicenda nella quale sempre peggio continuano ad essere calpestati i diritti più elementari dei lavoratori.

Leggi tutto...

Casa di riposo: anziani in gita a Lorica

  • Pubblicato in Sociale

Su iniziativa della Cooperativa Domus e d’intesa con il Settore Servizi Sociali e il contributo dell’Assessorato alle Politiche della Solidarietà del Comune di Grottaglie, da venerdì 21 ottobre a domenica 23 ottobre 2011, alcuni anziani della Casa di Riposo “San Francesco De Geronimo” e del Centro Aperto Polivalente partiranno per una gita a Lorica, nei pressi del Lago d'Arvo, in provincia di Cosenza.

A darne notizia è Chiaramaria Anastasia, assessore alle Politiche della Solidarietà del Comune di Grottaglie.
“Con questa ed altre iniziative – sottolinea l’assessore Anastasia – cerchiamo di dare ai nostri anziani il massimo dell’integrazione possibile, aprendo a situazioni che rompono la quotidianità e permettono loro di vivere esperienze di socializzazione e svago, che altrimenti difficilmente potrebbero realizzare in autonomia”.
La partenza avverrà alle ore 11,00 del mattino dal piazzale antistante la Casa di Riposo sita in via Campobasso.
Densi i programmi delle giornate: sono previste visite a Camigliatello Silano, a San Giovanni in Fiore, al monte Botte Donato, a Lorica e lungo il Lago d’Arvo. Ogni dopocena sarà allietato da karaoke e balli.
“Sono convinto – rimarca il Sindaco Ciro Alabrese – che sia nostro dovere creare percorsi virtuosi,  che allontanino lo spettro dell’abbandono e della solitudine. Una società è tanto più civile, quanto più riesce a dare risposte concrete ai bisogni dei soggetti più fragili. Per realizzare ciò dobbiamo sforzarci di costruire valide reti di sostegno. È nostro compito e volontà continuare a favorire in futuro, anche attraverso la socializzazione e lo svago, solide esperienze di solidarietà”.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up