Il prof. Annicchiarico (PoliEtica) invita D'alò a governare con giudizio e critica Petrarulo

Si è svolta ieri mattina, alle ore 11.30 nella sala consiliare del Comune di Grottaglie, la conferenza stampa del prof. Mimmo Annicchiarico, eletto nelle scorse elezioni amministrative, come indipendente, nella lista civica Progetto Utópia.

La conferenza si è incentrata sulle motivazioni che hanno spinto Annicchiarico alla creazione di un gruppo autonomo denominato PoliEtica.

Con una panoramica sull'iter storico politico effettuato con il gruppo Progetto Utópia, il professore ha mostrato una sorta di delusione e diretto ampie critiche nei confronti del dott. Ciro Petrarulo, attualmente capogruppo di Progetto Utópia.

Annicchiarico, tra l'altro, dichiara: "All'approssimarsi di questa tornata elettorale sono stato vivamente pregato da Ciro Petrarulo, intanto fondatore dell'associazione  civica "Utòpia", nonché mio ex alunno e assiduo frequentatore dei nostri citati appuntamenti filosofici, di sostenerlo, al massimo possibile, nella sua aspirazione di concorrere alla carica di Sindaco. Tra mille dubbi e migliaia di consigli gli sono stato vicino, fino a cedere alla richiesta, sempre più insistente di entrare in lista: scelta che ho fatto all'ultimo momento utile e con la clausola di dichiarare apertamente che il mio sostegno alla lista e alla coalizione era da "indipendente" e che lo spazio politico che mi riservavo in campagna elettorale fosse quello di richiamare l'attenzione perduta da tempo sulla primaria importanza del Consiglio Comunale; cosa che ho fatto con tre comizi all'aperto (la vigilia del 25 aprile, nell' anniversario della strage di Capaci e nel giorno della Festa della Repubblica), più un incontro al chiuso per trattare il tema "Punto e a capo o Punto e daccapo? La nostra città tra realismo e utopia". Mentre svolgevo questo tipo di campagna elettorale, la coalizione Grottaglie On, attraverso il suo coordinamento svolgeva il suo lavoro, senza che me ne venissero rese note le dinamiche che, poi, in verità, mi interessavano relativamente. Sta di fatto che solo ad elezione avvenuta ho cercato un primo contatto diretto con l'attuale Sindaco, forte di quel 46% che lo proiettava ad indossare la fascia di primo cittadino. Il mio errore sarà stato quello che chiedere a Petrarulo il numero di cellulare di D'Alò e di aver fissato con lui un appuntamento per spiegarmi personalmente sull'autentico significato della mia indipendenza, per dirgli che il potere di scegliere la Giunta era una sua esclusiva prerogativa, nella quale da parte mia non c'era nulla da suggerire e meno che mai una mia intenzione di far parte dell'esecutivo. Quello che, invece, volevo riferirgli con forza era il mio interesse al rispetto delle competenze esclusive del Consiglio comunale, il massimo organo rappresentativo della città. Per Petrarulo, invece, quell'incontro è stato vissuto come un esproprio del suo ruolo di interlocutore unico del candidato Sindaco, in un momento decisivo come quello delle due settimane che ci separavano dal voto di ballottaggio. Da qui una sequela di sfoghi e di bugie, fino a pubbliche calunnie, incentrate sulla certezza (tutta sua) io fossi andato a propormi come Presidente del Consiglio, se non proprio ad impormi, in ciò coinvolgendo altri soggetti, che diceva anche pronti a confermare la vera intenzione di quell'incontro "galeotto". Il resto è stato consequenziale: avanzarmi la proposta di fare il capogruppo consiliare di Progetto Utòpia, nonostante la mia dichiarata "indipendenza"; far credere che fosse un mio chiodo fisso andare su quello scranno, quando proprio la mia "indipendenza" gli creasse problemi per poterla sostenere. Conclusione? E' stato il primo a proporre, nella prima riunione ufficiale degli eletti sull'argomento, un altro nome, affermando pure che con lui avessi sempre sostenuto di non volere alcuna carica. La mancata unanimità tra maggioranza e minoranze sull'elezione in prima seduta del Presidente del Consiglio, quindi, è figlia legittima del suo "strano" disegno, che inevitabilmente mi escludeva da ogni possibile convivenza futura. Tutto (o quasi!) qui!".

Annicchiarico conclude la sua conferenza stampa lanciando un invito: "Io spero Ciro Petrarulo faccia una conferenza stampa la faccia da quel posto dove siede e inviti allo stesso modo la città. Dica tutte le sue ragioni, dica le circostanze; dica tutto perchè può darsi che io queste cose me le sie sognate" .

Ci riserviamo la disponibilità ad un eventuale diritto di replica alle parti interessate coinvolte.

Leggi tutto...

Il Sindaco Alabrese: "il San Marco non si tocca!"

  • Pubblicato in Politica

"L'ospedale di Grottaglie non si tocca, e non si tocca nemmeno la Sanità tarantina, che, come è ben noto, in questi anni si è sforzata di offrire risposte ai cittadini, nonostante la notoria carenza di personale.

Questo sforzo è stato agevolato dalle risorse pari a 30 milioni di euro ( in ragione di 10 milioni per anno) relativi al triennio 2012-2015 per effetto dell'emendamento proposto dai parlamentari di Taranto il cui primo firmatario era l'on. Ludovico Vico, in occasione della conversione in legge del cosiddetto decreto salva ILVA. In ragione di tanto la prima azione utile da svolgere è quella di una urgente convocazione della Conferenza dei Sindaci con la partecipazione dei parlamentari di Taranto, del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e dei consiglieri regionali per richiamare l'attenzione sull'emergenza sanitaria tarantina e sulla necessità che sia il Governo (legge di Stabilità) che la Regione assicurino al nostro territorio garanzie per un utile funzionamento dei servizi sanitari essenziali e necessari rispetto alla domanda di salute. In quest'ottica ho sollecitato il Direttore Generale della ASL ad attivare la Conferenza dei Sindaci per venerdì prossimo con la partecipazione di tutti i sopra citati rappresentanti istituzionali. Non è la difesa di un campanile, ma la doverosa salvaguardia di un diritto alla salute istituzionalmente garantito".

 

Da nota stampa  del Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro Alabrese.

Leggi tutto...

Nuova convenzione per Casartigiani Taranto con Casartigiani Fidi

Si terrà giovedi 6 novembre 2014 alle ore 11:15 presso la Delegazione Di Casartigiani Taranto in Viale Magna Grecia 108 a Taranto ( nei pressi del ACI) la Conferenza Stampa di presentazione della nuova convenzione tra Casartigiani Taranto e Casartigiani Fidi ,ente per la concessione di credito agli associati.

Grazie a questa importante convezione, Casartigiani Taranto sarà in grado di soddisfare il fabbisogno creditizio delle imprese del territorio ed in virtù della trilogia tra l'associazione provinciale, il consorzio fidi e Artigiancassa, le imprese del territorio potranno beneficiare di una vasta gamma di prodotti finanziari garantiti dal Consorzio.

La finalità patto è sostenere le imprese nell'acquisto dei locali, nel reintegro del circolante, nello scoperto di conto corrente.

Inoltre, le imprese potranno, grazie alla garanzia consortile, contare su tassi di interesse più contenuti rispetto alle normali condizioni di mercato.

Nella conferenza saranno anticipate anche le iniziative messe in atto da Casartigiani Nazionale in favore degli artigiani associati, come "Mano tesa Casartigiani" e altre convenzioni che la confederazione nazionale ha sottoscritto con Artigianacassa e BNL per favorire il comparto.

Alla Conferenza Stampa saranno presenti: Maurizio Pucceri, Direttore Casartigiani FIDI, Domenica Annicchiarico, Presidente Provinciale di Casartigiani Taranto, Stefano Castronuovo, Coordinatore Regionale Casartigiani Puglia ed Presidenti di Categoria di Casartigiani Taranto.

Leggi tutto...

"Diamoci del Noi e andiamo oltre" a Taranto

Domani, mercoledì 10 settembre alle ore 11:00, presso la sede dell'associazione "Le città che vogliamo" , sita in via Bari 10 a Taranto, si terrà la conferenza stampa di presentazione della 19^ edizione della "3 giorni di fine estate" denominata "DIAMOCI DEL NOI E ANDIAMO OLTRE" . Tra gli ospiti dell'evento, che si svolgerà dal 17 al 19 settembre, ci sarà anche l'Alcade di Bilbao, l'architetto Ibon Ares.

Leggi tutto...

Laterza: Conferenza su "Storie di creazione di valore: Il pane di Laterza" e successiva degustazione

Sabato 9 Agosto, alle 20:30 presso la Masseria Cappotto (Strada Provinciale 8 km 2,8)Laterza "La città del pane", si svolgerà la Conferenza "Storie di creazione di valore: Il Pane di Laterza" a cura del professor Francesco Lenoci, Docente presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Vicepresidente dell'Associazione Regionale Pugliesi di Milano.

Il tema centrale della conferenza sarà costituito dal Libro "Nuovo Bilancio Integrato" (Ipsoa, 2014), di Francesco Lenoci, disponibile anche in versione digitale.

Interverrano al colloquio l'ingegner  Gianfranco Lopane, Sindaco di Laterza, il dottor  Paolo Nigro, Presidente del GAL "Luoghi del Mito" e il maestro Vincenzo Perrone, Musicista.

La Conferenza è organizzata da Masseria Cappotto Bed & Breakfast, Fornerie Laertine e Sistema Italia ed è patrocinata dal GAL "Luoghi del Mito" e dall'Associazione Regionale Pugliesi di Milano.

La cittadinanza, i turisti e tutti sono invitati a partecipare alla conferenza e alla successiva degustazione di prodotti a km 0.

Leggi tutto...

“Storie di Creazione di Valore: Le Ceramiche di Grottaglie”

Mercoledì 6 agosto, alle ore 20,30, il Quartiere delle Ceramiche (Piazzale Giuseppe Fasano Ceramiche, via Crispi angolo Via Caravaggio), ospiterà la Conferenza "Storie di Creazione di Valore: Le Ceramiche di Grottaglie" del professor Francesco Lenoci, Docente presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Vicepresidente dell'Associazione Regionale Pugliesi di Milano.

Leggi tutto...

Conferenza stampa: "I lavori di bonifica dell'area di Taranto e di Statte" - Confartigianato

 Lunedì 9 settembre 2013 alle ore 10.30, presso la sede della Confartigianato Taranto in via Cesare Battisti 135, è indetta una Conferenza Stampa che avrà come oggetto: “I lavori di bonifica dell’area di Taranto e di Statte”: facciamo si che siano le imprese tarantine ad esserne interessate.
Gli effetti positivi del “Decreto Fare” in edilizia per le imprese e per i cittadini:

-           Anticipazione del 10%;

-           La suddivisione in lotti;

-           La demolizione e ricostruzione degli edifici con la modifica di sagoma con il solo permesso SCIA;

-           Certificati di agibilità richiedibili per singoli edifici o singole porzioni della costruzione e per singole unità immobiliari.

L’appuntamento è organizzato da ANAEPA, la sezione Edili di Confartigianato, presieduta da Stefano Argento.
Trattasi di temi di grande importanza e rilevanza economica e sociale per il territorio.

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up