Vasca d'ambientazione per la Piscina Comunale

  • Pubblicato in Sociale



L’Amministrazione Comunale ha dato notizia dei pareri favorevoli di ASL, CONI e Vigili del Fuoco a proposito del progetto di ristrutturazione della piscina comunale.
Ora si entra nella fase decisiva del lungo iter procedurale; l’Ufficio Tecnico Comunale è al lavoro per completare tutti gli atti conseguenti per l’approvazione in Giunta del progetto definitivo e  dell’emissione del bando pubblico.
Questa notizia ha sollevato l’interesse dei numerosi utenti della piscina, comprese le Associazioni che si battono per i diritti degli utenti diversamente abili, che rivendicano la costruzione di una vasca di ambientamento ( con una temperatura  dell’acqua che va dai 29 ai 32 gradi), complementare alla piscina vera e propria ( con una temperatura di 27 – 28 gradi).
A tal proposito l’Amministrazione Comunale intende far rilevare che oltre la vasca di ambientamento si erano ipotizzati ulteriori interventi migliorativi, non obbligatori, che completavano e miglioravano la struttura e il servizio. Solo gli elevati costi di tutte le opere hanno indotto l’Amministrazione Comunale a limitare gli interventi da inserire nel progetto, ai soli prescritti e previsti dalla norma, arrivando comunque a raggiungere la cifra di 900.000 euro di importo progetto, di cui ben 320.000 euro rivenienti da fondi comunali. Va, comunque, rilevato che il progetto di recupero funzionale dell’impianto è conforme alle norme vigenti a tutela dei diversamente abili.
Questa scelta è stata operata anche in funzione del fatto che un innalzamento eccessivo dei costi potrebbe rappresentare un ostacolo ulteriore per quelle imprese che avessero intenzione di partecipare al bando pubblico di prossima emissione.
Questo ha significato solo una temporanea esclusione di alcuni interventi, tra cui la vasca di ambientamento, relativamente a questa prima fase di redazione del progetto, ma non la loro esclusione definitiva.
“ Mi auguro vivamente – dichiara l’assessore ai LL.PP., Alfonso Annicchiarico - che a partecipare al bando siano più aziende, poiché il bando per l’affidamento dei lavori e la gestione dell’impianto, prevedrà la possibilità di formulare varie offerte migliorative dell’intervento, tra le quali è ricompresa  la vasca di ambientamento, a cui l’Amministrazione assegna la più alta premialità”.
“La crisi economica e di liquidità da parte delle aziende, afferma il Sindaco, Ciro Alabrese, è tale che già nel precedente bando pubblico a partecipare fu solamente una impresa, proprio a causa degli elevati costi.
Il mio augurio è che invece, la ristrutturazione della piscina possa rappresentare un occasione di lavoro e di proficuo investimento redditizio per le imprese che intendono partecipare, a tutto vantaggio sia dell’economia locale, sia della città di Grottaglie che, finalmente, potrà riavere la sua piscina pienamente funzionante, speriamo nel più breve tempo possibile”.

Leggi tutto...

Arlotta: "L'incontro con l'Ass. Regionale Giannini sia aperto al Consiglio Comunale"

Aeroporto: l'incontro con l' Assessore Regionale Giannini sia aperto al Consiglio Comunale e all'intera cittadinanza a mezzo apposito Consiglio Monotematico
Qualcosa seppur con grande ed imperdonabile ritardo sembra muoversi nella dolorosa questione della mancata apertura ai voli civili e commerciali dell'Aeroporto di Grottaglie. Dopo l'incomprensibile e probabilmente illeggittima decisione del direttore generale di Aeroporti di Puglia di chiudere al pubblico l'accesso nella aerostazione civile dell' Aeroporto Marcello Arlotta in assenza di specifiche attività sullo scalo, grazie ad una interpretazione forse un pò troppo estensiva di un regolamento di sicurezza dell' ENAC, finalmente il Sindaco di Grottaglie si sveglia dal torpore e prendendo coraggio convoca per il prossimo 12 Settembre   l' Assessore Regionale ai Trasporti Giannini e il Presidente di Aeroporti di Puglia a Grottaglie per un'incontro chiarificatore sul tema Aeroporto. La triste storia ormai è di dominio comune. Nonostante mesi e anni di proclami, piani regionali dei trasporti, pianificazioni strategiche, piani di sviluppo redatti da parte di Regione Puglia e della sua controllata nonchè gestore "unico" di tutti gli aeroporti pugliesi, la ineffabile Aeroporti di Puglia, sullo sviluppo e sul ruolo dell' Aeroporto di Grottaglie/Taranto, ad oggi la riapertura ai voli civili e al traffico commerciale dell'aeroporto grottagliese null'altro è che una chimera da tirare opportunamente fuori in momenti elettorali, come ha fatto puntualmente l' attuale sindaco di Grottaglie nella sua campagna elettorale. Veniamo ora a conoscenza che questo agognato incontro ove la Regione Puglia e Aeroporti di Puglia dovrebbero finalmente illuminare la comunità jonica sullo stato di attuazione dei piani di sviluppo e riapertura dell' aeroporto grottagliese, rendere conto degli imperdonabili ritardi che hanno fino ad oggi caratterizzato gli interventi di sviluppo previsti dal piano regionale dei trasporti, si terrà probabilmente a porte chiuse e lontano magari dalla presenza di occhi ed orecchie di soggetti politici, associazioni e movimenti che si battono da sempre per la ri-apertura dell' aeroporto e che devono legittimamente manifestare ai soggetti istituzionali interessati le loro opinioni e le loro prospettive sull'aeroporto di Grottaglie/Taranto. Se così fosse, questa decisione costituirebbe l'ennesimo schiaffo istituzionale ad una comunità già ampiamente penalizzata da tanti problemi e che può e deve trovare nella ri-apertura dello scalo di Grottaglie ai voli civili una possibilità di pianificazione e sviluppo basato su direttrici completamente diverse da quelle su cui si è sviluppata nel corso degli ultimi cinquant'anni. Ed è proprio sulla base di queste improrogabili e legittime esigenze dell' intero territorio della Provincia di Taranto, che il Presidente del Consiglio Comunale di Grottaglie ed il Sindaco debbono immediatamente convocare un Consiglio Comunale monotematico, aperto a tutta la cittadinanza sulla questione in oggetto, come fra l'altro è stato già fatto in precedenti occasioni. Sarebbe questa l'ultima occasione per dimostrare che il Sindaco e la sua giunta agiscono effettivamente ed efficamente con e per il loro territorio e non in nome di quei misteriosi interessi che fino ad oggi, nonostante decine di milioni di Euro di risorse dello stato e dei cittadini tialiani spesi per la riattivazione e la riqualificazione dell' aeroporto di Grottaglie, hano fatto sì che mentre Bari, Brindisi e Foggia si dotino di nuove infrastrutture e voli, l' Aeroporto Marcello Arlotta di Grottaglie rimanga inesorabilmente chiuso al traffico civile e commerciale.

Dott. Vincenzo Del Monaco
Consigliere Comunale
Rinascita Civica- Città Attiva

Leggi tutto...

"Nessun gettone per il Consiglio Comunale annullato"


"Presenterò una mozione in assise cittadina per chiedere che non venga erogato il gettone di presenza dovuto ai consiglieri comunali per l’annullamento del Consiglio Comunale del 24 aprile". Dichiara Davide Chiovara, componente della direzione provinciale PDL e consigliere comunale di Grottaglie. "Un vizio di forma, quale la notifica della convocazione, ha determinato l’annullamento della convocazione del Consiglio Comunale. Una circostanza sgradevole che pesa come un macigno in questo periodo temporale che vede la nostra società e il nostro Paese avvolto in una profonda crisi.”
Mercoledì 24 aprile il Presidente del Consiglio Alfonso Manigrasso ha dovuto annullare la seduta del Consiglio Comunale di Grottaglie per un difetto nella notifica della convocazione.
"Non saranno certo poche decine di euro a mutare lo scenario economico della nostra città ne a rinpinguare le casse comunali. Ma in un momento come questo occorre iniziare a dimostrare che siamo vicini ai cittadini anche con piccoli gesti."
Il Consiglio annullato è stato spostato al venerdì 3 maggio 2013. “Occorre dare un segnale. Mi auguro che i miei colleghi consiglieri comunali, il Presidente del Consiglio e il Sindaco sostengano la mia mozione. ”

Leggi tutto...

Collettiva del Concorso Regionale ''Emilio Notte''

Da giovedì 10 maggio 2012, presso la Pinacoteca comunale di Grottaglie, Palazzo De Felice, si svolgerà la collettiva d'arte del 1° Concorso Regionale “Emilio Notte”.

È una nota dell’Assessore alla Cultura del Comune di Grottaglie, prof.ssa Maria Pia Ettorre, a rendere noto l'evento.
Il premio è stato istituito dall’Associazione Emilio Notte e ha coinvolto gli allievi delle Accademie di Belle Arti, gli Istituti d’Arte e i Licei Artistici pugliesi.
Dalla grande energia creativa, dal talento, dalla freschezza e dal vigore entusiasta di  82  giovani artisti pugliesi è nata questa interessante collettiva che, attraverso le varie tecniche espressive, intreccia le forti individualità artistiche, componendo una trama fitta di contenuti, memorie, aspirazioni. 
Il concorso è la realizzazione di un progetto elaborato dalla professoressa Vanda Valente, allieva di  Emilio Notte e fautrice della Fondazione intitolata al grande Maestro.  
Grazie alla collaborazione tra la Regione Puglia, e i Comuni di Ceglie Messapica, Ostuni, Grottaglie e Brindisi, la collettiva itinerante porta la voce di questi giovani talenti in giro per la Puglia.
La mostra sarà inaugurata alle ore 17,30, giovedì 10 maggio a “Palazzo De Felice”  Piazza S. Lucia, Grottaglie, e sarà visitabile sino al 30 maggio dal martedì alla domenica nei seguenti orari: 9,30 -  12,30 e 18,00 – 20,00. 
Per informazioni e prenotazioni rivolgersi allo sportello informativo turistico: 800545333  e-mail [email protected]
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up