Taranto, si è svolto il primo consiglio provinciale

  • Pubblicato in Politica

Oggi, 25 gennaio 2017, a Palazzo di Governo – Taranto, si è svolto il primo consiglio provinciale (dopo le elezioni del 15 gennaio scorso), che ha visto l'insediamento dei 12 consiglieri eletti, i quali hanno dichiarato il proprio gruppo di appartenenza con relativo capogruppo.

Leggi tutto...

Progetto Utòpia: Petrarulo e Miglietta ringraziano per la "foc'ra"

Ciro Petrarulo e Gabriella Miglietta, consiglieri di maggioranza del Comune di Grottaglie, rappresentanti il movimento "Progetto Utòpia" nella coalizione "Grottaglie On", vogliono esprimere la loro vicinanza a tutti i "maestri della foc'ra" che, in questi giorni di gelo e pioggia, hanno lavorato sodo per accatastare la pira monumentale che il 30 gennaio prossimo verrà accesa in onore di San Ciro.

Leggi tutto...

Petrarulo (Progetto Utòpia):" Grottaglie migliorerà perchè credo nella sana politica"

  • Pubblicato in Politica

Riportiamo, di seguito, le dichiarazioni del Consigliere comunale, dott. Ciro Petrarulo (Progetto Utòpia), in merito alla politica locale.

"Esistono vari modi per svolgere l'arte del governo: da quello che poco rispecchia il concetto puro del termine "politica" e che ha portato l'Italia al fallimento, fatto dai cosiddetti "marpioni" (coloro che poco hanno a cuore il bene comune e che vivono di immagine riflessa, come vanesi che si ammirano e decantano le loro imprese), a quello praticato dai "politicanti", fortunatamente in via di estinzione, che considerano la politica come un mestiere utile al mantenimento esclusivo della propria famiglia".

"In amministrazione, inoltre, si può (e si deve!) trovare gente competente ed onesta che si impegna per il bene della comunità opponendosi con coraggio e senza alcuna riverenza al vecchio e fallimentare sistema; ed infine possono esserci i "forti di un passato che li ha sempre visti ai margini di una politica locale", i quali, con tecniche ostruzionistiche e diffamatorie, pensano di poter intimidire i determinati a trasformare lo scenario politico-amministrativo della propria città".

"Servirà ora, più che mai, che i cittadini restino accanto a coloro che essi stessi hanno scelto per governare Grottaglie poiché, sono sicuro, assisteremo ancora a duri, scorretti e denigratori attacchi (magari anche sulla sfera personale) contro l' avversario politico".

"Probabilmente saranno commessi degli errori, ma basterà avere pazienza per comprendere che una città migliore è davvero possibile, malgrado le saccenti e sibilline sottolineature di chi crede ancora di poter incidere in un futuro che invece non gli apparterrà, proprio per i (tanti) danni fatti in passato".

Leggi tutto...

Grottaglie, Inaugurata la collettiva "Dialoghi d'arte e la sua coscienza"

Con gli interventi del Presidente dell'associazione civica "Utòpia" di Grottaglie, il dott. Ciro Petrarulo, della Direttrice artistica di Utòpia, la pittrice Gabriella Rodia, del prof. Elio Francescone, del critico d'arte Lucia Basile e dell'Assessore alla cultura del Comune di Grottaglie Elisabetta Dubla si è inaugurata oggi, alle 18:30, la collettiva di pittura "DIALOGHI D'ARTE E LA SUA COSCIENZA" che si chiuderà il 22 Ottobre prossimo con la partecipazione dell'artista Leo Tenneriello.

Numeroso il pubblico presente a Palazzo De Felice, location della mostra.

La Direttrice artistica Gabriella Rodia dichiara: "42 artisti danno sfoggio della propria arte e della propria creatività. L'arte è un impulso irresfrenabile che riflette l'interiorità spirituale di un essere umano, travolto dal bisogno di mettere a nudo il proprio animo. L'artista consente di addentrarsi nella profondità del mondo e lo fa in maniera originale, senza limiti di alcun genere: un paesaggio, un sentimento, un temporale, un volto possono essere raffigurati in forme diverse in base allo stato d'animo di chi vuole donare al mondo le sue remote emozioni. "Arte " è un termine grande e indefinito giacchè non racchiude un solo ed univoco concetto. Essa deve essere contemplata e mai definita perchè è in grado di suscitare diverse emozioni in chi ne trae nutrimento; è una percezione intuitiva e si esprime senza alcuna finalità. Sconvolge, annienta le regole della società e fissa il suo sguardo oltre il visibile".

Espongono le loro opere:
GIUSY ANCORA, ROBERTA BRUCOLI, LUCIA PELAGI, LUCIA MACRI', ANNA LALISCIA, DOMENICO ARCES, TINA QUARANTA, ANNA MARIA PELUSO, VINCENZO RUSSO ANNA STRUSI, RITA INCALZA, EGIDIO BITONTO, TEO CIRACI', ADA CARRIERI, VITTORIA ALTOMARE, ANNAMARIA GERLONE, CARMEN GALEONE, GRAZIA ANNICCHIARICO, ANTONIO CARAMIA, CIRO LUPO, ANGELO MONTE, GIUSY PASSIANTE, PINA MANCINO,MARETTA CAPOSSELA, MARA CEFALO, GABRIELLA RODIA, GRAZIELLA INCALZA, FRANCESCO SALONNE, PAMELA CAVALLO, ANTONELLA CAVALLO, TONY VERNILE, TONY ANDRIULO, GIOVANNA D'ERRICO, MARCELLO BALDARI, CATERINA CANNARILE, IOLE ARGENTINA, ANGELA BARATTA, LUCIA MARTINA, ENZO RAGUSO, ROSSELLA ANNESE, ANTONELLA NAPOLITANO, PINUCCIO MARINOSCI E SAVINO D'ANDREA.

La mostra, organizzata col Patrocinio del Comune di Grottaglie, potrà essere visitata tutti i giorni dalle 18.30 alle 21.

Leggi tutto...

Grottaglie, domani i "Corto Sordi" in Fiera

Il 29 settembre 2016, dalle ore 19:00, nel padiglione della Città di Grottaglie (interno alla Campionaria Regionale Grottaglie 2016) saranno trasmessi i tre cortometraggi vincitori delle edizioni del "Premio Corto Sordi", l'unico festival in Italia che rende omaggio al grande Alberto Sordi con un concorso cinematografico basato, ogni anno, sul titolo di un film dell'attore romano.

Leggi tutto...

Il prof. Annicchiarico (PoliEtica) invita D'alò a governare con giudizio e critica Petrarulo

Si è svolta ieri mattina, alle ore 11.30 nella sala consiliare del Comune di Grottaglie, la conferenza stampa del prof. Mimmo Annicchiarico, eletto nelle scorse elezioni amministrative, come indipendente, nella lista civica Progetto Utópia.

La conferenza si è incentrata sulle motivazioni che hanno spinto Annicchiarico alla creazione di un gruppo autonomo denominato PoliEtica.

Con una panoramica sull'iter storico politico effettuato con il gruppo Progetto Utópia, il professore ha mostrato una sorta di delusione e diretto ampie critiche nei confronti del dott. Ciro Petrarulo, attualmente capogruppo di Progetto Utópia.

Annicchiarico, tra l'altro, dichiara: "All'approssimarsi di questa tornata elettorale sono stato vivamente pregato da Ciro Petrarulo, intanto fondatore dell'associazione  civica "Utòpia", nonché mio ex alunno e assiduo frequentatore dei nostri citati appuntamenti filosofici, di sostenerlo, al massimo possibile, nella sua aspirazione di concorrere alla carica di Sindaco. Tra mille dubbi e migliaia di consigli gli sono stato vicino, fino a cedere alla richiesta, sempre più insistente di entrare in lista: scelta che ho fatto all'ultimo momento utile e con la clausola di dichiarare apertamente che il mio sostegno alla lista e alla coalizione era da "indipendente" e che lo spazio politico che mi riservavo in campagna elettorale fosse quello di richiamare l'attenzione perduta da tempo sulla primaria importanza del Consiglio Comunale; cosa che ho fatto con tre comizi all'aperto (la vigilia del 25 aprile, nell' anniversario della strage di Capaci e nel giorno della Festa della Repubblica), più un incontro al chiuso per trattare il tema "Punto e a capo o Punto e daccapo? La nostra città tra realismo e utopia". Mentre svolgevo questo tipo di campagna elettorale, la coalizione Grottaglie On, attraverso il suo coordinamento svolgeva il suo lavoro, senza che me ne venissero rese note le dinamiche che, poi, in verità, mi interessavano relativamente. Sta di fatto che solo ad elezione avvenuta ho cercato un primo contatto diretto con l'attuale Sindaco, forte di quel 46% che lo proiettava ad indossare la fascia di primo cittadino. Il mio errore sarà stato quello che chiedere a Petrarulo il numero di cellulare di D'Alò e di aver fissato con lui un appuntamento per spiegarmi personalmente sull'autentico significato della mia indipendenza, per dirgli che il potere di scegliere la Giunta era una sua esclusiva prerogativa, nella quale da parte mia non c'era nulla da suggerire e meno che mai una mia intenzione di far parte dell'esecutivo. Quello che, invece, volevo riferirgli con forza era il mio interesse al rispetto delle competenze esclusive del Consiglio comunale, il massimo organo rappresentativo della città. Per Petrarulo, invece, quell'incontro è stato vissuto come un esproprio del suo ruolo di interlocutore unico del candidato Sindaco, in un momento decisivo come quello delle due settimane che ci separavano dal voto di ballottaggio. Da qui una sequela di sfoghi e di bugie, fino a pubbliche calunnie, incentrate sulla certezza (tutta sua) io fossi andato a propormi come Presidente del Consiglio, se non proprio ad impormi, in ciò coinvolgendo altri soggetti, che diceva anche pronti a confermare la vera intenzione di quell'incontro "galeotto". Il resto è stato consequenziale: avanzarmi la proposta di fare il capogruppo consiliare di Progetto Utòpia, nonostante la mia dichiarata "indipendenza"; far credere che fosse un mio chiodo fisso andare su quello scranno, quando proprio la mia "indipendenza" gli creasse problemi per poterla sostenere. Conclusione? E' stato il primo a proporre, nella prima riunione ufficiale degli eletti sull'argomento, un altro nome, affermando pure che con lui avessi sempre sostenuto di non volere alcuna carica. La mancata unanimità tra maggioranza e minoranze sull'elezione in prima seduta del Presidente del Consiglio, quindi, è figlia legittima del suo "strano" disegno, che inevitabilmente mi escludeva da ogni possibile convivenza futura. Tutto (o quasi!) qui!".

Annicchiarico conclude la sua conferenza stampa lanciando un invito: "Io spero Ciro Petrarulo faccia una conferenza stampa la faccia da quel posto dove siede e inviti allo stesso modo la città. Dica tutte le sue ragioni, dica le circostanze; dica tutto perchè può darsi che io queste cose me le sie sognate" .

Ci riserviamo la disponibilità ad un eventuale diritto di replica alle parti interessate coinvolte.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up