Il "Buy Puglia 2014" a Bari dal 27 Ottobre al 1 Novembre

• Enogastronomia e Arte&Cultura ai vertici delle preference dei buyer

• Cresce la domanda per il segmento lusso da parte di coppie e senior

• Più 5% gli stranieri in Puglia nei primi otto mesi del 2014

• 227 buyer internazionali e 191 operatori pugliesi alla seconda edizione della Borsa del turismo pugliese

Sono questi alcuni tra gli obiettivi nel campo del turismo che sono stati raggiunti dalla Regione Puglia durante l'anno 2014 e di cui se n'è discusso nella Conferenza Stampa di Giovedì 16 Ottobre presso la Sala stampa della Presidenza della Regione Puglia a Bari.

Sono intervenuti: Nichi Vendola, Presidente della Regione Puglia; Silvia Godelli, Assessore Regionale al Mediterraneo, Cultura e Turismo, e Giancarlo Piccirillo, Direttore Generale di Pugliapromozione.

Il Buy Puglia 2014 – Meeting & Travel Experience, è la seconda edizione del più importante evento di business turistico della regione, si svolgerà presso la Fiera del Levante, padiglione 18, dal 27 Ottobre al 1 Novembre e sarà organizzato dall'Agenzia Regionale del Turismo Pugliapromozione e dall'Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia per permettere ai buyer internazionali (Tour operator, Agenzie di Viaggio, DMC, ecc.) di conoscere l'offerta pugliese dei diversi prodotti turistici regionali.
Questo evento internazionale di Business Meeting (il workshop B to B) offrirà l'opportunità al sistema delle imprese pugliesi di presentare la propria offerta a una selezione di operatori esteri provenienti dai principali mercati europei ed extraeuropei. Una delle novità di quest'anno dell'evento sarà una sezione dedicata esclusivamente al turismo d'affari e congressuale con l'incontro B2B che si svolgerà in concomitanza con l'appuntamento dedicato al Leisure il 30 ottobre alla Fiera del Levante.
Cambia il turismo, cambia il modo di promuoversi, infatti, il Buy Puglia è uno strumento innovativo nel suo genere: un workshop unito ad una vera e propria "Travel experience", un piccolo assaggio delle esperienze di viaggio che si possono vivere in Puglia. Una ispirazione prima degli affari del business meeting.

La formula del Buy Puglia è rivolta esclusivamente al mercato internazionale, nel quale la Puglia è capace di presentarsi non solo tutta insieme, ma finalmente organizzata per prodotti turistici "moderni". Divertimento, turismo attivo, esperienze slow, cultura, ma anche l'offerta del lusso, il wedding, la puglia romantica, la puglia autentica delle tradizioni e dei piccoli borghi. I prodotti tradizionali (il mare e l'enogastronomia) trasversali a tutte le offerte.

A questi target corrispondo i dieci itinerari del PRE-TOUR (le travel experience) che porteranno i Tour Operators in ogni angolo della regione, prima di avviare le trattative d'affari che avranno luogo durante il B2B del 30 ottobre:

  • We are authentic (Salento)
  • We are slow (Monti Dauni)
  • We are exclusive (Valle d'Itria)
  • We are magnificent (Puglia Imperiale)
  • We are funny (Salento)
  • We are timeless (Costa Jonica)
  • We are wild (Alta Murgia)
  • We are romantic (Valle d'Itria)
  • We are active (Gargano)
  • We are spiritual (Gargano)

La seconda edizione del Buy Puglia consolida i risultati ottenuti negli ultimi anni per la promozione della destinazione Puglia sui mercati internazionali con un considerevole aumento sia dei buyer che dei seller rispetto allo scorso anno.
Ci sono state più di 300 richieste di partecipazione al Buy Puglia da parte dei Tour Operator: ma alla fine sono state selezionati solo 227 tour operator, per garantire un giusto equilibrio domanda/offerta ed un corretto funzionamento del workshop.

Le altre novità dell'edizione 2014 saranno le azioni di CO MARKETING per l'ospitalità dei buyer realizzate con la collaborazione di tanti operatori turistici pugliesi che hanno saputo cogliere l'opportunità offerta dal Buy Puglia. Infine la scelta di organizzare la Borsa del turismo pugliese in contemporanea con Medimex, la fiera internazionale delle musiche che ha anch'essa luogo nella Fiera del Levante, dettata dalla volontà di unire due eventi di due grandi filiere: quella musicale e della cultura e quella turistica. Sarà il Presidente Nichi Vendola ad inaugurarle entrambe la mattina del 30 ottobre.

"Nel momento in cui registriamo un ulteriore segno positivo sull'ingresso, soprattutto dall'estero, di turisti nel nostro territorio, cerchiamo di lanciarci in nuove avventure. "Arriveranno in Fiera - ha spiegato Nichi Vendola - centinaia di tour operator da tutto il mondo. Li abbiamo selezionati guardando quelle porzioni di economia turistica che non conoscono la Puglia, che non orientano i turisti verso il nostro territorio. Con questi operatori, che determinano tanta parte dei flussi turistici, attraverseremo "le Puglie", dal Salento ai monti dauni, identificando ogni territorio per la varietà degli ingredienti che rendono attrattiva questa terra, che non è soltanto mare, ma è anche paesaggio, gastronomia, cultura, storia. Per noi si tratta di guardare a un pubblico internazionale che è sempre più esigente, alla varietà degli ingredienti che sono nel paniere dell'offerta turistica, perché su questa partita noi giochiamo tanta parte del nostro futuro".

In totale sono 37 i Paesi di provenienza dei Buyer del segmento Leisure, 10 i Paesi del segmento MICE. La selezione dei Buyer è avvenuta con la collaborazione dell'ENIT e di una rete di pubbliche relazioni internazionali predisposta da Pugliapromozione. L'importante contingente dei Tour Operators internazionali è frutto di un anno di workshop, presentazioni ed eventi organizzati dall'Agenzia in giro per l'Europa, soprattutto in occasione dei road show.

"La strategia seguita dalla Puglia sta dando i suoi frutti – afferma Giancarlo Piccirillo - L'aver puntato con la comunicazione ed una moderna promozione sui mercati esteri ci consente di portare a casa un più cinque per cento di arrivi di turisti stranieri anche quest'anno. Importante è stato creare e usare strumenti nuovi, proprio come il Buy Puglia, molto più efficace rispetto alle fiere tradizionali: l'80 per cento dei buyer che sono venuti alla prima edizione dello scorso anno hanno poi comprato la Puglia".

I buyer che partecipano al Buy Puglia 2014 provengono da Germania, Francia, Stati Uniti, Brasile, Russia, Austria, Italia e Regno Unito tra i principali, dai Paesi dell'Europa dell'Est e da Turchia, Spagna, Olanda, India, Giappone ed altre destinazioni extra continentali (Emirati Arabi, Australia, Canada e Argentina).
Per la maggior parte i tour operator internazionali che parteciperanno al Buy Puglia 2014 non hanno ancora la Puglia in catalogo (si tratta dunque di "nuova domanda"); cercano soprattutto prodotti turistici destinati ad una clientela di medio e alto profilo, chiedono in particolare un'offerta legata ai segmenti Arte e Cultura ed Enogastronomia e a strutture ricettive dall'architettura tradizionale (trulli e masserie) destinate ad una clientela formata per lo più da piccoli gruppi e coppie, a conferma di un allontanamento sempre più netto dalla vendita di prodotti destinati al turismo di massa in favore dei turismi di nicchia.

Tra i principali prodotti turistici di interesse nell'ambito del Leisure i buyer indicano l'Enogastronomia (71% delle preferenze) e Arte&Cultura (70%) che sorpassano le richieste del prodotto Balneare (63% delle risposte a scelta multipla). Degli operatori stranieri intervistati da Pugliapromozione più del 50% ha dichiarato interesse perché vede nella Puglia una nuova destinazione italiana: offre un prodotto differente rispetto agli itinerari italiani classici, per lo splendido paesaggio, l'eccellente enogastronomia, l'architettura unica e variegata e per il perfetto mix tra antiche tradizioni e lo stile di vita moderno.

Questa stessa combinazione di elementi, con il turismo balneare solo al terzo posto, che è stata alla base di tutta la promozione e le campagne di comunicazione di Pugliapromozione all'estero, a partire dai roadshow nelle capitali europee, e che gioca fortemente a favore di una Puglia godibile tutto l'anno, ha portato ad una ulteriore netta crescita del turismo straniero in Puglia anche nei primi otto mesi del 2014 aumentato del 5% in termini di arrivi e +2% delle presenze rispetto allo stesso periodo del 2013.

Anche dall'indagine qualitativa condotta da luglio a ottobre 2014 dall'Agenzia Pugliapromozione con la collaborazione degli Uffici di Informazione e Accoglienza turistica della regione (I.A.T) su un campione di 3.500 turisti stranieri e italiani emerge ancora che la Puglia piace perché ha costruito un equilibrio fra tradizione e modernità. Ottima la quota di turisti che ritornano in Puglia per trascorrere le proprie vacanze (il 59% degli italiani vs il 23% degli stranieri) con giudizi estremamente favorevoli: la Puglia è ospitale, autentica, solare, bella, divertente, cool/di tendenza.

Il Buy Puglia cerca di dare al mercato ciò che cerca, superando la classica segmentazione e offrendo ai buyers una Puglia organizzata per esperienze turistiche che gli consentiranno di vivere ciò che dovranno poi vendere nei propri mercati. Tutta la Puglia permette di vivere "esperienze" indimenticabili in questi ambiti. I viaggiatori leasure di tutto il mondo cercano proprio questo: cose da ricordare, fotografare, postare, raccontare.

Leggi tutto...

Nozze gay: a Bari presto le trascrizioni

"Ho chiesto un parere alla mia avvocatura e sono orientato a procedere con le trascrizioni dei matrimoni celebrati all'estero: anzi, colgo l'occasione per dire che se c'è qualcuno che vuole trascrivere il matrimonio a Bari, saremo presto disponibili".

Leggi tutto...

Piromane ai domiciliari si suicida

Sarebbe dovuto comparire oggi davanti al Gip per la convalida del suo arresto, avvenuto due giorni fa da parte dei Carabinieri di Bari, il 51enne suicida che stamane si è lanciato dal terzo piano della sua abitazione nel rione Japigia, nella quale si trovava ai domiciliari. L'uomo era stato scoperto dai militari mentre appiccava il fuoco ad un'auto parcheggiata per strada. All'interno degli indumenti dell'uomo è stato rinvenuto un biglietto con generalità e numeri da contattare.

Leggi tutto...

I Reali d'Inghilterra in Puglia

E' giunta in Puglia, buona parte della Royal Family, invitata al matrimonio di una coppia di amici, Trotha Taylor e Charlie Gilkes, ex fiamma di Pippa Middleton, la quale è sbarcata all'aeroporto di Bari-Palese proprio questa mattina. I Reali soggiorneranno presso una struttura turistica di Fasano (Br) dove, sono stati effettuati controlli per ragioni di ordine pubblico. Pare che il matrimonio si svolgerà nei prossimi giorni a Torre Maizza. Attesi anche Kate, William ed il principe Harry.

Leggi tutto...

"Più gusto" fa tappa a Bari presso il tempio del cibo "Eataly"

Dal 13 a 21 settembre, "Più gusto - Hi quality Salento Street Food" farà tappa a Bari, proprio nei giorni di apertura della Fiera del Levante, all'interno del tempio del cibo pugliese "Eataly".

"Più gusto – Hi quality Salento Street Food" è un'esperienza in continua ascesa, in ogni nuova tappa ha acquisito sempre più spessore ed importanza. Un percorso gastronomico che ha toccato molte tappe nel sud, da Santa Cesarea Terme, Lecce, Ceglie Messapica, Ostuni e ora Bari, e che via via si sta facendo sempre più vicino al settentrione.
"Più gusto – Hi Quality Salento Street Food" è il brand legato al cibo da strada di qualità a firma Vincotto Experience, presente al piano terra di Eataly Bari nell'aula "Eatinerari".

Il "Vincotto Experience", un vero e proprio vortice di esperienze culturali e gustative, suscitate dall'uso sapiente di uno dei prodotti più tradizionalmente tipici del territorio salentino, il vincotto.
L'idea è nata da un'intuizione di Antonio Venneri di Terra Apuliae che ha letteralmente contaminato diversi produttori locali dando vita ad una serie di nuovi prodotti, dalla pasta ai dolci tipici, dalla puccia alla frisa, aventi tre caratteristiche fondamentali: essere di altissima qualità, essere serviti anche per strada e, soprattutto, essere aromatizzati e prevedere tra gli ingredienti il Vincotto primitivo ed il Cuettu.

I partecipanti e tutti, avranno la possibilità di degustare sia alcuni antichi sapori di una volta che nuove ed entusiasmanti elaborazioni ideate da chef di qualità.

Rigorosamente pugliesi, se non addirittura salentine.

Ecco le prelibatezze con i relativi chef:

Pucce e patate saranno preparate con: il Vincotto di Antonio Venneri (Terra Apuliae) nelle versioni balsamico e glassa; la Patata Novellina di Rocco Biasco al vincotto balsamico; le Melanzane e Carciofi grigliati sott'olio dei f.lli Vizzino; l'Olio Evo della famiglia Adamo; le Pucce con semola Selezione Casillo di Federico Troysi; il Capocollo di Martina Franca presidio Slow Food del Salumificio Santoro; il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto semisecco di Calemone, presidio Slow Food; il Caciocavallo della comunità casearia dell'Alto Salento, caseificio Lanzillotti.

 

Per ulteriori informazioni:
Sito Eataly Bari: www.bari.eataly.it
Evento su facebook: https://www.facebook.com/events/1486624661586272

Leggi tutto...

"NOSCARICOAMARE": NO alla condotta sottomarina e agli scarichi in mare

Il comitato "NOSCARICOAMARE" di Manduria dichiara di essere in completo disaccordo con il documento firmato a Bari il 4 agosto u.s. dai Sindaci di Sava, Avetrana e Manduria, per la costruzione della condotta sottomarina ed il
versamento dei reflui del depuratore nel mare di Specchiarica.
Sostiene, inoltre che, le dichiarazioni del Sindaco Roberto Massafra, riportate successivamente dalla stampa sul contenuto del progetto commissionato dal Comune come alternativa allo scarico in mare, siano in completo contrasto col contenuto del documento firmato a Bari.
Il Comitato raccomanda di presentare alla Regione e al AQP un'unica proposta alternativa allo scarico in mare, in modo da evitare ulteriori confusioni che porterebbe solo alla realizzazione definitiva della condotta, date le carenze di indagini tecnico-ambientali nell'ambito del progetto approvato dalla Regione Puglia.
Il comitato esporrà al meglio le proprio idee e la propria posizione durante la prossima conferenza stampa pubblica, appunto per spiegare tali carenze tecniche, sempre al fine di poter essere d'ausilio a tutto il territorio ed i concittadininella battaglia contro lo scarico a mare.

Leggi tutto...

#IceBucketChallange arriva anche in Puglia

  • Pubblicato in Sociale

La sfida del "Ice Bucket Challange" è divenuta ormai un fenonemo nonchè tormentone sul web, una gelida esperienza, iniziata poco più di un mese fa, per incrementare la sensibilizzazione e le donazioni per la ricerca sulla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), che ha permesso di avere sorprendenti risultati, date le somme strabilianti delle donazioni che ad oggi raggiungono 4 milioni di dollari in America, somma comunicata dal "ALS Association" e 300.000€ in Italia.

Una sfida che ha unito tutto il globo, a partire dall'America, stato in cui è nata l'iniziativa grazie a Pete Frates, affetto da SLA, dilagandosi poi a macchia d'olio in tutto il mondo, compresa l'Italia.
La secchiata d'aqua gelida ha letteralmente "imbevuto" e coinvolto la stragrande maggioranza dei personaggi dello spettacolo, politici, sportivi, cantanti e tante altre persone che hanno deciso di effettuare l'Ice Bucket Challenge versandosi un secchio di acqua ghiacciata in testa, fondamentalmente per simulare ciò che sente un individuo affetto di SLA , e successivamente contribuire alla raccolta fondi versando la propria somma.

Ma la SLA cos'è?

La Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria. Al momento non esiste una terapia capace di guarire la SLA. Esistono alcuni farmaci per ridurre i sintomi ma nulla di efficace. Per questo è nato l'Ice Bucket Challenge, non per divertimento, ma appunto per incrementare, attraverso questa specie di sfida, i fondi disponibili per la ricerca di una cura adeguata allo scopo di guarire tutti gli ammalati.

In Italia l'Ice Bucket Challenge è stato eseguito da vari personaggi con relative donazioni. Ricordandone alcuni: Belén Rodriguez, Laura Pausini, Andrea Bocelli, Fiorello, Marco Mengoni, Fedez, Elisabetta Canalis, Alessia Marcuzzi, Luciana Litizzetto, Emilio Solfrizzi e ancora Massimo Ferrero (presidente della Sampdoria), Adriano Galliani fino al Presidente del Consiglio, Renzi.

Coinvolta nell'iniziativa anche la nostra amata Puglia grazie alla partecipazione di varie personalità tra cui, Michele Emiliano, Magistrato Politico nonchè ex sindaco di Bari, che testimonia l'IBC con un video in cui tiene a precisare che "la sfida non serve solo a divertirsi ma serve a dare danaro alla ricerca contro la SLA".

Partecipa alla sfida anche Gallipoli, tanto discussa nei scorsi giorni per il "turismo maleducato", dove centinaia di turisti, ospiti in un camping, si sono versati secchiate d'acqua gelida vicendevolmente e in seguito hanno donato ben 2.000€ all'Aisla (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica).

Una secchiata d'acqua collettiva è stata organizzata anche a Fasano che insieme all'associazione "La Casa Rossa" e la "Palomar Television & Film production" (casa di produzione della fiction "Braccialetti Rossi"), ha effettuato un'Ice Bucket Challenge collettivo, ciò per ottenere una maggiore trasparenza nella raccolta fondi.

Un'ulteriore proposta è stata lanciata da Angelo Ricciardi, sindaco di Manfredonia e da Savino Ivano Romagnuola, 27enne affetto dalla Sla, che hanno registrato un video-messaggio su youtube in cui mostravano la propria idea attraverso l'utilizzo di cartelli per una nuova iniziativa in aiuto alla ricerca sulla SLA: quella delle foto, da far circolare nella rete, dei bonifici fatti in favore delle Associazioni "Aisla" e "Vivalavita" di cui è presidente Romagnuola. Una sorta di prova che attesta il versamento effettuato. "Non importa la cifra - mostra un cartellone nel video - fate la foto del vostro bonifico e mostrate la stampa."

Partecipanti attivi sono stati anche i nostri volontari della Pro Loco Grottaglie che hanno girato un video testimoniando il loro Ice Bucket Challenge. Protagonista del video Francesca Frisa, presidentessa dell'associazione che ha subìto assieme ad un'altra volontaria dell'associazione una secchiata d'acqua gelida e ha successivamente nominato tre persone: Ciro Alabrese, Sindaco di Grottaglie, Giorgio Di Palma, ceramista grottagliese e Vincenzo Quaranta, caro amico della presidentessa nonchè fondatore di Grottaglie24.

Insomma l'Ice Bucket Challenge ha coninvolto e raggiunto un'infinità di persone. Non è solo una "moda" come la definiscono alcuni ma è una vera e propria iniziativa benefica che sta facendo crescere in modo esponenziale i fondi per la ricerca sulla SLA.
Tutti noi nel nostro piccolo potremmo fare del bene, basta anche una piccola somma per fare la differenza. Sfidate chiunque vogliate con l'Ice Bucket Challenge e continuiamo a donare.

Per tutte le informazioni:
www.aisla.it
www.alsa.org

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up