L' Assessore Guarini incontra gli agricoltori



L'Assessore all'Agricoltura  agr. geom. Giuseppe Guarini, nel quadro del programma delle iniziative a sostegno del settore agricolo locale, ha organizzato per martedì 16 aprile p.v., alle ore 18.00 presso l'Aula Consiliare del Comune di Grottaglie, un incontro con gli agricoltori attori principali del settore.
L'incontro costituisce un primo momento di confronto con gli operatori agricoli che l'Amministrazione Comunale intende portare avanti e servirà innanzitutto ad ascoltare le rivendicazioni del settore e le problematiche più urgenti da affrontare.
Ciò servirà anche all'Assessorato all'Agricoltura per capire quali potranno essere i punti prioritari della sua azione di governo in armonia col programma del mandato amministrativo, nell'ottica, inoltre, di un necessario confronto e di un coinvolgimento più ampio dell'Amministrazione Provinciale e del Governo Regionale, ai quali sono demandate molte delle competenze riferite al settore agricolo.
L'Assessore, nel corso dell'incontro, illustrerà ai presenti alcune iniziative che intende avviare a sostegno dei principali comparti produttivi agricoli locali ed in particolare la promozione delle produzioni vitivinicole, olearie e casearie, attraverso partecipazione ad eventi turistici ed enogastronomici.
A seguire, l'Assessore all'Agricoltura convocherà le Organizzazioni professionali agricole e le Organizzazioni dei produttori per sentire le loro esigenze, soprattutto per quanto attiene la gestione informatizzata degli Aiuti Comunitari e per le agevolazioni previste per la concessione dei carburanti ad accise agevolata.

Leggi tutto...

Aliquote Imu, Davide Chiovara (Pdl): "Visti gli introiti della discarica, il Sindaco dovrebbe imporre la base minima"

Non usa mezzi termini il consigliere comunale Davide Chiovara nell'affrontare la questione Imu: "Quanto pagheremo? Quale aliquota ha stabilito il Comune di Grottaglie per la nuova Ici? Il nostro Comune come è messo rispetto agli altri Comuni? Sono queste le innumerevoli domande - scrive Chiovara - che mi fanno quotidianamente i cittadini grottagliesi. Domande e quesiti che io rivolgo direttamente al Sindaco Ciro Alabrese e all'assessore al ramo Anna Ballo.

E' possibile sapere quale sarà l'aliquota prevista dal Comune di Grottaglie? - continua imperterrito l'esponente del Pdl - Perchè l'Amministrazione Comunale non ha ancora fatto nessuna comunicazione in merito? Altre città non solo hanno comunicato alla cittadinanza l'aliquota ma hanno già predisposto vademecum e guide utili per il cittadino.  Mentre qui a Grottaglie c'è un silenzio tombale. Tutto questo fino ad oggi. Proprio alcuni giorni fà il nostro Sindaco Ciro Alabrese ha scritto una bella letterina a tutti noi cittadini nella quale ha ricordato che <l'Imu è sì municipale, ma è il governo che ce la fa pagare>. Abbiamo scoperto l'acqua calda. Il Sindaco di Grottaglie si butta avanti per non cadere indietro, decide finalmente di parlare di Imu e tra le righe avvisa e mette in guardia i cittadini facendo intendere che a Grottaglie l'Imu potrebbe avere aliquote alte!
I cittadini sono spaventati, perchè non sanno quanto dovranno pagare e queste dichiarazioni spaventano ancora di più. 
Qui a Grottaglie non si sa mai niente e quando vengono chieste documentazioni, nonostante a farlo sia un consigliere comunale, non si riceve risposta opportuna. Ma come si può - fa poi notare Davide Chiovara - aumentare le tasse comunali a Grottaglie quando abbiamo un ecomostro che incide in modo sostanziale sulla qualità della vita di tutti i cittadini?  In questa città abbiamo la discarica per rifiuti speciali che versa (quando si ricorda) le royalities al Comune. Bene, i cittadini sono costretti a tenersi questo ingombrante fardello, ma perchè almeno non possono beneficiare di un esenzione di imu e tarsu?  Non potrebbero bastare gli incassi che riceviamo dalla discarica per compensare l'imu e la tarsu che le famiglie grottagliesi dovrebbero non versare perchè costretti a subire questa discarica? E invece no. A Grottaglie è tutto un altro mondo. Non solo c'è una discarica di rifiuti speciali che porta al comune milioni di euro ma i cittadini sono costretti a pagare pure la Tarsu oltre al conferimento dei nostri rifiuti presso discariche di altre città.
Ci sono tantissime città in Italia e anche nel Sud che hanno deciso di venire incontro ai cittadini applicando l'aliquota minima. E si tratta di città che non hanno i milioni di euro della discarica come introiti nel bilancio. Quando si tratta del cittadino: occorre che paghi subito e senza ritardi. Altrimenti scattano sanzioni e interessi. Quando si tratta delle grandi aziende ci permettiamo di farli pagare, quanto dovuto, a loro comodo piacimento. 
E' arrivato il momento di dare una risposta ai cittadini. Personalmente mi batterò in tutti i modi e nelle sedi opportune affinchè i cittadini possano pagare l'Imu con l'aliquota base, senza nessun aumento".
Leggi tutto...

Questione piazza mercato: ignorati dal Sindaco, i commercianti grottagliesi convocano un'assemblea

I commercianti grottagliesi convocano un'assemblea giovedi 24 maggio alle ore 17.00 presso la sala consiliare di Grottaglie per chiedere spiegazioni al Sindaco. "É passato ormai un mese - si legge nella nota dei Commercianti - da quando Ciro Alabrese promise di riorganizzare il traffico e rimodulare la zona di sosta nei pressi della piazza mercato Campitelli. Il 23 aprile il consigliere del Sud in Movimento D'Alò portava all'attenzione del sindaco una lettera scritta lo scorso luglio dagli operatori della piazza interessata, nella quale chiedevano interventi urgenti per il miglioramento e la salvaguardia dell'attività commerciali del mercato coperto e non solo. Durante quel consiglio comunale fu nuovamente presa lettura del documento scritto dai commercianti lo scorso luglio, dai quali emergeva un carattere propositivo e collaborativo considerata la descrizione dei problemi e la formulazione di proposte semplici e di immediata attuazione.

Ancora una volta il Sindaco Alabrese e la sua Giunta si dimostrano indifferenti nei confronti delle attività commerciali che in più battute e con toni educati e civili cercano un dialogo costruttivo ricevendo in cambio inspiegabili silenzi o peggio ancora false promesse.
I commercianti Grottagliesi hanno invitato formalmente il sindaco Alabrese e l'Assessore alle Attività Produttive a partecipare alla suddetta assemblea. Tutta la cittadinanza è invitata.
 
Leggi tutto...

Progetto Campogiovani 2012

L’Assessore alle Politiche Giovanili, Anna Ballo, comunica che: "La Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Giovantù in collaborazione con la Marina Militare Italiana, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e l'Associazione Italiana della Croce Rossa organizza il progetto Campogiovani 2012. Il progetto Campogiovani è destinato a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 14 ed i 22 anni compiuti che frequentino istituti scolastici superiori o siano iscritti ai primi anni del ciclo universitario.
I corsi sono completamente gratuiti e hanno durata minima settimanale."

Campogiovani vuol dire una settimana da protagonisti in difesa dell'ambiente, in aiuto alla popolazione, al servizio dell'Italia. Una settimana per apprendere nozioni utili, fare amicizia, conoscere persone straordinarie, scoprire attitudini e soddisfare la propria voglia di impegno civile.
Un grande scelta, un modo per impegnare la calda stagione estiva, ormai alle porte. L'Italia ha bisogno di braccia forti e menti "pulite".
Tutti i bandi, le domande e le informazioni si possono trovare su sito: www.campogiovani.it
 

Leggi tutto...

Ristrutturazione delle strade, l'appello di Sud in movimento "Si' ai lavori, ma che non siano superficiali".

"Questo non vuole essere un comunicato critico da parte di Sud in Movimento nei confronti dell’amministrazione, ma è un richiamo all’ attenzione che oggettivamente nei precedenti interventi è mancata. I lavori devono essere portati a termine in maniera positiva prima di tutto per rispettare i cittadini che oggi, in periodo di crisi, si preparano ad accollarsi un mutuo da 1.500.000 euro". E' la puntualizzazione ritenuta necessaria e messa per iscritto da Michele Nuzzo, segretario del partito, che porta alla ribalta la questione relativa all'opera di sistemazione delle strade interne al'abitato e previsti tra la fine di maggio e la metà di giugno, come annunciato dall'Assessore ai Lavori Pubblici, Alfonso Annicchiarico. Sud in movimento va in fondo alla questione, evidenziando i "pericoli" che potrebbero derivare dall'esecuzione di lavori superficiali: "L'opera di rifacimento e adeguamento dell’impianto viario è tra le operazioni più importanti per un’amministrazione che si ritiene capace - si legge nel comunicato stampa - Sarebbe quindi quantomeno superficiale, per esempio, non tener conto di vecchie tubature che, tra non molto tempo, potrebbero aver bisogno di aggiustamenti, si da andare a intervenire nuovamente con buona pace per le speranze di chi desidera un manto stradale privo di buche. Cosa importantissima: i marciapiedi saranno provvisti di rampe per diversamente abili fatti con i crismi dovuti? Oppure, ed è successo troppe volte, ci troveremo di fronte a scempi che costringevano i disabili ad acrobazie per affrontare una semplice passeggiata? In altre città di Italia è stato già approvato un P.e.b.a. (piano eliminazione barriere architettoniche) tracciando percorsi pensati e costruiti in funzione anche dei diversamente abili. A Grottaglie tutto questo ancora è un sogno ma, almeno eliminare le barriere esistenti e non crearne altre (l’odioso gradino che a volte esiste tra l’inizio della rampa e il manto stradale) sarebbe un buon risultato. Fiduciosi che i lavori saranno eseguiti a regola d’arte come promesso in commissione dall’assessore, auguriamo un buon lavoro!". 

 

Leggi tutto...

Fiore lascia l'assessorato regionale pugliese alla sanita'. Al suo posto Attolini

 

Apertura estemporanea della seduta odierna del Consiglio regionale. I lavori, infatti, sono iniziati con un intervento imprevisto del Presidente Vendola che ha ufficializzato le improvvise  dimissioni dell’assessore alle politiche della salute Tommaso Fiore che sarà sostituito dal dirigente dell’Ares, Ettore Attolini anch’egli presente.
“Fiore – ha detto Vendola – aveva già espresso un anno fa il proposito di ritornare nella trincea dell’Università e del Policlinico di Bari, essendo un’autorità scientifica a livello nazionale”.  “E’ stato per la Puglia – ha aggiunto -  un punto di riferimento morale, gestendo la vita della sanità pugliese in una fase estremamente delicata per via del Piano di rientro, evitando di subirne passivamente il rigorismo e puntando fortemente alla reingegnerizzazione del sistema”. In questa ottica vanno visti, per esempio,  i nuovi criteri di selezione del management pubblico. “A lui va la gratitudine – ha detto ancora il presidente – di tutti i pugliesi”. La scelta del successore è nell’ottica della continuità. “Attolini – ha concluso Vendola – è un uomo dotato di mitezza e con una grande capacità d’ascolto”. La persona giusta rispetto alla esigenza della pianificazione dei nuovi modelli assistenziali in Puglia, con particolare riferimento al territorio.
Anche il presidente del Consiglio regionale Onofrio Introna ha espresso la sua gratitudine convinta per la qualificata azione e l’impegno espressi da Fiore in questi anni difficili, con la sanità pugliese alle prese con il Piano di rientro. “La sua rassicurante guida – ha aggiunto – ha restituito alla Puglia un ruolo di grande dignità e  rispetto”. Questo dà certezza rispetto all’affidabilità del successore Attolini al quale Introna ha rivolto gli auguri di buon lavoro. Raccogliendo, quindi, gli inviti di diversi gruppi consiliari, Introna ha preannunciato una seduta dedicata del consiglio per fare il punto della situazione della sanità pugliese.
Sentimenti di gratitudine per il lavoro svolto in questi anni da Fiore e di fiducia rispetto alla nomina del nuovo responsabile della sanità pugliese sono stati espressi anche negli interventi dei capigruppo che hanno fatto seguito: Rocco Palese (PdL), Salvatore Negro (UDC), Francesco Damone (La Puglia prima di tutto), Giuseppe Romano (PD), Angelo Disabato (La Puglia per Vendola), Aurelio Gianfreda (IdV), Donato Pellegrino (Gruppo misto - PSI), Antonio Buccoliero (Mep) e Michele Losappio (Sel).
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up