Il nuovo Arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro, in visita a Grottaglie

  • Pubblicato in Sociale

Grande attesa a Grottaglie per la prima visita ufficiale di Mons. Filippo Santoro, nuovo Arcivescovo Metropolita di Taranto. Originario di Carbonara di Bari, Mons. Santoro incontrerà i fedeli presso la Chiesa Matrice di Grottaglie a partire dalle ore 18,  dove celebrerà una Santa Messa, proprio durante gli intensi giorni di preparazione per la celebrazione delle festività in onore del patrono San Ciro. Mons. Santoro intraprenderà poi un piccolo percorso di visita ad altri luoghi di culto, accompagnato dal Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese e dai parroci della città.

 

 

Biografia
Seminarista all'Almo Collegio Capranica di Roma, ha studiato teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e filosofia presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove nel 1971 ha incontrato don Luigi Giussani, aderendo al movimento di Comunione e Liberazione di cui è stato responsabile in Puglia dal 1974 al 1984.
Ordinato sacerdote il 20 maggio 1972, ha iniziato il suo ministero presso l'allora arcidiocesi di Bari e Canosa, ricoprendo il ruolo di direttore dell'Istituto Superiore di Teologia di Bari.
Nel 1984, su richiesta del cardinale Eugênio de Araújo Sales, arcivescovo di Rio de Janeiro, don Luigi Giussani gli ha chiesto di partire per il Brasile, dove ha insegnato nella Pontificia Università Cattolica di Rio de Janeiro, seguito il movimento di Comunione e Liberazione locale e lavorato con i giovani universitari. Nel 1992 è stato membro della delegazione della Santa Sede per la Conferenza Mondiale sull'Ambiente (ECO-92) e nello stesso anno ha partecipato come teologo alla IV Conferenza Generale dell'Episcopato Latinoamericano a Santo Domingo.
Il 10 aprile 1996 è stato nominato vescovo ausiliare dell'arcidiocesi di Rio de Janeiro. Ha ricevuto l'ordinazione episcopale il 29 giugno 1996 dal cardinale Eugênio de Araújo Sales (coconsacranti: arcivescovo Giovanni Danzi, vescovo Karl Josef Romer).
Il 12 maggio 2004 è stato nominato vescovo di Petrópolis.
Il 24 settembre 2011 è stato consacrante di dom Gilson Andrade da Silva, vescovo ausiliare di San Salvador di Bahia.
In seno alla Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (C.N.B.B.) è stato membro del Consiglio Permanente e della Commissione Episcopale per la Dottrina della Fede. Inoltre è stato gran cancelliere dell'Università Cattolica di Petrópolis.
Il 21 novembre 2011 è stato nominato arcivescovo di Taranto.
 
(Biografia tratta da Wikipedia)
Leggi tutto...

Parisi (Pd): Diamo il nostro benvenuto a Monsignor Filippo Santoro

 

Il Segretario Provinciale del Partito Democratico di Taranto, Francesco Parisi, rivolge un messaggio di saluto al nuovo Arcivescovo Metropolita di Taranto, Monsignor Filippo Santoro.
“A nome della Federazione ionica del Partito che mi onoro di guidare, esprimo il più sincero benvenuto a Mons. Santoro. Siamo sicuri che riuscirà bene a interpretare le esigenze spirituali di una città e un territorio complessi come Taranto e la sua provincia e di una società che, mai come ora, ha bisogno di un sostegno vero e costante per trovare la forza di affrontare i tanti problemi scaturiti da una così profonda crisi economica. Al nuovo Arcivescovo va il nostro augurio di una guida pastorale lunga e prospera, che possa trovare il suo compimento nella vicinanza che tutti i cittadini ionici sapranno accordargli e che, siamo certi, Mons. Santoro saprà ricambiare.
Un doveroso saluto va al suo predecessore Mons. Benigno Papa, che con il suo impegno, sempre orientato alla crescita spirituale dei tarantini, lascia un'importante eredità, patrimonio di tutti.”
Leggi tutto...

Il nuovo arcivescovo di Taranto, Mons. Filippo Santoro

  • Pubblicato in Sociale

 

Oggi 21 novembre 2011, con un decreto della Santa Sede, l’Arcidiocesi di Taranto ha un nuovo Arcivescovo. Mons. Filippo Santoro, già vescovo a Petropolis (Brasile), prende il posto di Mons. Benigno Luigi Papa il quale per 21 anni ha guidato la grande diocesi ionica tarantina.
Ora che la nomina è diventata ufficiale in molti si stanno chiedendo chi sia questo nuovo pastore. Filippo Santoro è un vescovo pugliese, nato a Carbonara (Bari) il 12 luglio 1948, ha studiato presso i Seminari di Molfetta e Roma (collegio Capranica) è stato ordinato sacerdote il 20 maggio 1972. Per molti anni ha prestato il suo servizio nella diocesi di nascita, Bari-Canosa, insegnando anche presso l’Istituto Teologico Interreligioso “Santa Fara” di Bari, dove conosce e approfondisce l'amicizia con il futuro vescovo di Oppido-Mamertina-Palmi, in seguito Arcivescovo di Taranto, Mons. Benigno Luigi Papa. “Con grande entusiasmo, ci dedicavamo a educare al gusto della teologia tanti religiosi e laici della nostra terra. Per Mons. Benigno Papa nutro una grande stima e venerazione” ha dichiarato in un primo messaggio Mons. Santoro.
È cresciuto alla scuola di don Luigi Giussani, fondatore del movimento “Comunione e Liberazione” (CL). Anche per questo in un passo del messaggio di saluto ha ricordato: “Con piena disponibilità e viva gioia per incontrare e per abbracciare le varie categorie di persone della società, in particolare i più poveri e provati da questa gravissima crisi. A tutti desidero portare l´abbraccio di Cristo e la solidarietà della Chiesa”. È stato docente presso uno degli istituti dell’attuale Facoltà Teologica Pugliese ma, anche docente presso l’Università Cattolica di Rio de Janeiro.
Il suo ministero in Brasile è stato carico di impegno pastorale e ricco di gioia. Dopo alcuni anni da sacerdote è consacrato vescovo il 29 giugno 1996, nominato ausiliare dell’Arcidiocesi di Rio de Janeiro. Recentemente è stato nominato vescovo della diocesi di Petropolis, il 12 Maggio 2004, dalla quale ora giunge a noi.
Per ora, il Santo Padre Benedetto XVI ha nominato Amministratore Apostolico della nostra terra Mons. Benigno Luigi Papa, il quale si trasferirà nell’Oasi San Paolo a Martina Franca con il titolo di Vescovo Emerito.
A breve conosceremo le date del suo ingresso nella nostra diocesi e le celebrazioni che si susseguiranno. 
A Mons. Santoro vanno i nostri migliori auguri.
 
Leggi tutto...

Il trionfo della Madonna del SS. Rosario

In occasione della Festa della Madonna del SS. Rosario, tenutasi il 7 ottobre, è stata benedetta la tela commemorativa realizzata dalle mani di un artista grottagliese, il prof. Giacomo D'Elia.

L'evento ha avuto inizio alle ore 11 con la celebrazione della Santa Messa officiata dall'Arcivescovo Metropolita di Taranto Mons. Benigno Luigi Papa, durante la quale sono stati insigniti i nuovi Confratelli e una Consorella alla Confraternita del Rosario. Inoltre, è stato organizzato un pranzo in Parrocchia per cento famiglie in difficoltà. La presentazione della tela, della grandezza di 12 mq, è stata realizzata dal giornalista Rocco Viola.

''È un momento importante - ha sottolineato - perché evidenzia la coesione della nostra comunità. Quello che abbiamo di fronte non è un quadro asettico, ma un'opera nella quale trionfano la luce e la profondità d'animo. La Vergine, poi, ha un viso austero così come quello del Bambin Gesù e degli Arcangeli, che si discostano dai visi sorridenti degli Angeli delle pubblicità. Gli angeli sono in dissolvenza, giusta rappresentazione di come perdiamo forma e sostanza quando ci allontaniamo dalla religione. Campeggia un fascio di luce forte e caldo, che illumina come solo la Luce della Madonna può fare, fortificando".

 

Il prossimo appuntamento con l'arte di D'Elia sarà a Pasqua, quando lo stesso esporrà nella medesima chiesa un altro suo lavoro, "Il Battistero".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up