Amarsi tra le stelle come John Keats e Fanny Brawne

Fanny Brawne era la ragazza della porta accanto: trasferitasi con la famiglia a Wentworth Place dopo la morte del padre, soleva trascorrere le giornate giocando con i fratelli e cucendo vestiti. Tra un punto croce e un nastrino da intrecciare, Fanny passeggiava per il giardino, dove un susino e un gelso diventavano cuscini sui cui far riposare la testa bruna piena di sogni. In quello stesso giardino, oltre una siepe di alloro, John Keats, ospite dall'amico poeta Charles Brown, udii cantare gli usignoli.

Leggi tutto...

Dentro le Emozioni di Battisti: eterne e incomprese

Esce il 15 ottobre del 1970 una delle canzoni più amate della musica italiana, frutto del lavoro empatico e al massimo della sua ispirazione della coppia Mogol-Battisti.

"Emozioni" l'ho scritta metà al Dosso, la mia casa di campagna a Molteno. L'altra metà sulla strada per Genova, dalle parti di Ovada, guidando la mia giardinetta 500 con a bordo i miei figli e mia moglie. Ripetevo musica e parole a mente, finché non l'imparai a memoria.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up