Ok gli equilibri di bilancio

 

L’Amministrazione comunale ha superato senza difficoltà l’importante appuntamento degli equilibri di bilancio, che rappresentano l’occasione in cui viene fatta la verifica di tutte le voci di bilancio per apportare eventuali modifiche al fine di mantenere la gestione in equilibrio.
 
Non è stato necessario adottare provvedimenti di riequilibrio, poiché la struttura tecnica dell’ente, raccogliendo anche positiva attestazione dal Collegio dei Revisori dei Conti, ha rilevato il permanere degli equilibri stabiliti in sede di approvazione dell’ultimo bilancio di previsione.
 
“Allo stato attuale non risultano debiti fuori bilancio – spiega l’Assessore al Bilancio Anna Ballo - dalla gestione finanziaria risulta che il nostro Ente non ha disavanzi di amministrazione da finanziare e gli stanziamenti di bilancio, deliberati in sede di approvazione del bilancio di previsione 2012 lo scorso 7 Settembre rispettano i vincoli imposti dalla normativa riguardante il patto di stabilità interno. Comprendo i timori sollevati dalle opposizioni rispetto al raggiungimento dell’obiettivo del patto di stabilità, che per il nostro Comune si attesta attorno al milione e mezzo di euro, tanto più che l’esercizio finanziario in corso ha posto la nostra Amministrazione innanzi a tutte le difficoltà, i vincoli e i sacrifici ormai noti. Ritengo, tuttavia, che allo stato attuale il costante e prudente monitoraggio delle azioni amministrative programmate puntualmente e la circostanza che le stesse siano in piena fase di attuazione ci pone al sicuro rispetto al raggiungimento dell’obiettivo. Fortunatamente la gestione prudente delle uscite e delle entrate, insieme all’ottenimento di uno spazio finanziario concesso dalla Regione in ordine all’obiettivo patto di stabilità dei Comuni assegnatari, fra cui appunto figura Grottaglie, ci consentono di confermare il prosieguo della gestione finanziaria dell’Ente senza variare quanto deliberato in previsione, dunque confermando nessun aumento IMU, Tarsu, addizionale comunale IRPEf e di altri canoni e tariffe."
 
“Permane sicuramente una situazione delicata – precisa l’assessore al bilancioche necessita un continuo controllo, tuttavia l’essere riusciti a non utilizzare entrate straordinarie per assicurare gli equilibri di bilancio rappresenta un elemento che caratterizza una gestione sana e sostenibile, sebbene ci sia il rammarico di non essere riusciti a lasciare invariate le tariffe della mensa scolastica, ferme da più di un decennio.Ma anche rispetto a queste siamo impegnati a reperire gli spazi finanziari utili ad un ridimensionamento degli adeguamenti previsti.”
 
“Nonostante questa attenta, professionale e responsabile gestione del Bilancio, a tutela dell’Amministrazione e della Città – commenta il Sindaco Ciro Alabrese l’opposizione, senza distinzione, si è presa il lusso di votare contro, in maniera immotivata. Abbiamo assicurato che comunicheremo periodicamente la situazione economica e finanziaria dell’Ente al fine di tranquillizzare tutti, i cittadini per primi, in ordine al sicuro raggiungimento del patto di stabilità interno. Senza pesare sui bilanci familiari e mantenendo fermi i risultati approvati col Bilancio di Previsione sia rispetto a tributi e tariffe per i servizi, sia rispetto all’erogazione quantitativa e qualitativa dei Servizi stessi. E anzi, lo sforzo dell’Amministrazione sarà quello di accogliere le istanze della cittadinanza anche per quegli unici adeguamenti che la situazione generale di difficoltà ci ha imposto e di chiudere l’anno con interventi strutturali a beneficio della comunità e dell’economia della Città. Proseguiremo sulla strada della serietà e della compostezza, dimostrando che i risultati di una buona contabilità pubblica dell’Ente Locale, purtroppo, oggi più che mai non sono scontati.”
 
 
 
Leggi tutto...

Il Sindaco Alabrese: “Non si infanghi il buon nome del San Marco con considerazioni fasulle, frutto soltanto di sterile demagogia”.

  • Pubblicato in Sociale

 

Il tema è il punto nascita del nosocomio grottagliese ed è proprio il Sindaco, Ciro Alabrese, ad invitare a lavorare per il bene comune e abbandonare le note capitalistiche: "Il reparto è un'accellenza da difendere".
 
Commenta così le dichiarazioni diffuse a mezzo stampa da alcuni esponenti politici ionici, che avrebbero denunciato mancanza di sicurezza presso il Punto Nascita del San Marco.
La querelle, nata a seguito della scelta dell’Assessorato regionale alla Sanità e del Comitato di esperti per la definizione dei punti nascita da mantenere in vita, sembra assumere contorni che poco hanno a che vedere con l’offerta di salute del territorio.
 
“E’ utile ricordare a noi e a tutti i cittadini ionici – continua il Sindaco Alabreseche la scelta di privilegiare il Punto Nascita del San Marco non è stata calata dall’alto, ma nasce dall’applicazione di alcuni punti fondamentali dell’accordo Stato-Regioni che ha obbligato la Puglia e molte regioni italiane a tagliare alcuni reparti di Ostetricia-Ginecologia (numero annuo di parti, vicinanza a grossi poli ospedalieri, ecc.). Tale scelta nulla toglie al valore del Giannuzzi e, soprattutto,  è stata compiuta nell’ottica di offrire un servizio migliore ai cittadini di terra ionica, compresi quelli dell’area orientale.
Dopo questa indispensabile premessa, pare quindi assolutamente campanilistica (e forse strumentalmente politica, perché proveniente da esponenti di centro e centrodestra) la polemica che vorrebbe aizzare gli animi dei cittadini e spaventarli, delegittimando il lavoro dei medici e degli operatori del San Marco e lasciando loro credere che il Punto Nascita di Grottaglie non sia in grado di fronteggiare le emergenze.
Ciò, lo ribadisco, è assolutamente falso e ne è dimostrazione non solo il grande numero di mamme che quotidianamente sceglie e continua a scegliere il San Marco per mettere al mondo i propri figli, ma anche la scarsissima incidentalità, prossima praticamente allo zero statistiche alla mano, che da sempre caratterizza il reparto di Ostetricia-Ginecologia di Grottaglie.
Mi rendo conto – conclude il Sindaco Alabrese che in un momento così difficile per l’Italia e per le nostre comunità, sia molto più facile cavalcare l’onda della demagogia piuttosto che impegnarsi a costruire risposte efficaci per i nostri cittadini. Sono però convinto che sia quella la direzione da intraprendere, con il sostegno di tutti e anche con il contributo di quelle forze politiche e sociali che hanno davvero a cuore le sorti del territorio e che vogliono costruire con ragionevolezza e sapienza il futuro della sanità ionica. A loro faccio appello convinto, com’è stato sinora, di raccogliere eccellenti adesioni.”
 
Leggi tutto...

Professore per un giorno

  • Pubblicato in Sociale

 

Abbandonati gli abiti da sindaco per un giorno, Ciro Alabrese, chiude le  lezioni dell’anno scolastico 2012 alla scuola media di primo grado F.G. Pignatelli di Grottaglie , tenendo una lezione di cittadinanza: "Ambiente-territorio -fonti di energia alternativa".
 
Accompagnato dal capogruppo in consiglio comunale  Massimo Serio, è stato ricevuto dal dirigente scolastico della media “Pignatelli” Dott.ssa Patrizia Di Lauro e dal prof. Vito Nicola Cavallo (Responsabile Funzione Strumentale  dell’Area Marketing, Pubblicità,  Servizi di Documentazione e Biblioteca) .
La Dott.ssa Patrizia Di Lauro ha introdotto la sua lezione dichiarando: "L’importanza dell’ambiente ed particolare delle tematiche energetiche (di cui le classi terze della scuola nell’anno in corso hanno avuto modo di trattare nel programma scolastico, con la visita alla centrale elettrica alimentata a biomasse della masseria del Duca - F.lli Cassese) cosa questa, molto importante, perché noi diciamo che la vita può cambiare se solo noi siamo capaci di spiegare ai nostri figli una idea diversa sullo sfruttamento delle risorse naturali. Molti errori sono stati commessi, quando si è  pensando che l’aria , gli alberi, il petrolio non finissero mai, siamo vissuti in questi anni senza mai risparmiare comprando anche cose inutili. Da qualche decennio abbiamo scoperto che stavamo facendo gravi  errori soprattutto come comportamento,in quanto stava prevalendo  la cultura del  consumismo sfrenato, mentre da qualche decennio  abbiamo preso la consapevolezza che è arrivato il momento di cambiare comportamento e cioè fare cose semplici senza sacrifici per salvaguardare e tutelare il creato . Ad esempio, non buttare carte per terra e quindi non avere un comportamento incivile un fatto di cambiamento  a costo zero e  che contribuisce così a non complicare  la vita ad altri e , poi ci sono  altri comportamenti, che in parte dipendono da tutti ma dipende anche da chi ha la responsabilità delle cose che si possono e non si possono fare a partire dal sindaco, presidente di  regione, persone che sono chiamate a svolgere questi ruoli decisionali che  devono  fare di tutto per non distruggere il creato. Settori come quello dei rifiuti, sono importanti comportamenti con produzione di meno rifiuti ed altre azioni simili sono quelle di usare minor superficie di territorio, incentivare l’utilizzo di  energie prodotte dal vento, dal sole, è arrivato il momento di impegnare di più la nostra mente per l’utilizzo delle energie naturali,e impiegare i rifiuti per un utilizzo a scopo energetico. Questo è un impegno ed un imposizione, che deve essere assunto da noi adulti ma che deve trovare, i voi giovani e prossimi assuntori della responsabilità, anche amministrativa, i prosecutori a ricevere queste nuove scelte".
 
La Dott.ssa Di Lauro, ha auspicato per i suoi ragazzi un futuro dove i sogni diventano realtà, grazie all’ impegno e allo studio. 
Durante l’incontro i ragazzi hanno illustrato le proprie esperienze di didattiche in merito all’energia  e l’alunna Assia Mirelli ha illustrato al sindaco il processo dell’elettrolisi per produrre idrogeno e la partecipazione al concorso della Michelin mobilitàzione.
I ragazzi hanno posto domande al sindaco in merito alla raccolta differenziata, che ha dichiarato: "Il risultato raggiunto dalla città di Grottaglie per la raccolta differenziata dei rifiuti è stata del 21% ma ha spiegato che oltre la percentuale è importante capire che i rifiuti che noi intercettiamo nell’isola ecologica anche rifiuti pericolosi sono importanti considerato che non si conosce che all’interno delle nostre case ci sono molti più rifiuti pericolosi di quanto possiamo pensare come ad esempio le lastre  delle radiografie, le pile esauste, spray, vanno assolutamente conferiti nell’isola ecologica, e differenziarli, come un altro piccolo gesto importante per la salute dei nostri mari é la raccolta dell’olio di frittura che  non deve essere smaltita nelle condotte della di smaltimento dei liquami dell’abitazione (lavandino) ma si deve portare periodicamente all’isola ecologica, questo gesto eviterà l’intasamento ed il danneggiamento del depuratore delle acque reflue".
 
Varie le domande degli alunni in merito all’utilizzo degli spazi urbani.
Il sindaco ha rimarcato e sollecitato i ragazzi al rispetto dell’ambiente e dell’uso degli spazi comuni, invitando gli alunni a riportare ai coetanei l’importanza di non imbrattare muri sporcare le piazze esprimendo ai ragazzi il principio del significato di libertà.
 
Il sindaco nel ringraziare la dirigente Dott.ssa Di Lauro per l’ospitalità ricevuta per salutare i ragazzi, dai quali è stato positivamente gratificato   dalla possibilità di poter trascorrere con i ragazzi un ora di serenità , dopo un estenuante confronto durato diverse settimane con gli organi regionali in merito alla tematica del ridimensionamento dell’ospedale civico S. Marco di Grottaglie.
Sollecitato dalla domanda di una studente, ha dichiarato: "In una condizione di crisi e di ristrettezze economiche , intelligenza vuole, che quei pochi soldi che  abbiamo, per  chi ha responsabilità amministrativa ed istituzionale è chiamato a spendere bene,  sia esso un sindaco un presidente di regione un dirigente scolastico, e quindi la difesa dell’ospedale non è quello di difendere persone o i medici ma è sostenere un servizio che è quello dell’ospedale S. Marco  e quindi l’esistenza di una istituzione".
 
In conclusione dell’incontro il sindaco Ciro Alabrese e il dirigente scolastico Dott.ssa Patrizia Di Lauro danno appuntamento alla città di Grottaglie al concerto del Coro ed Orchestra della media “Pignatelli” Domenica 24 Giugno 2012 ore 20.30 presso il Castello Episcopio in occasione dell’inaugurazione della Mostra internazionale della Ceramica. 
 
 
 
Leggi tutto...

Punto nascita San Marco a rischio. Alabrese "Due manifestazioni per fermare lo sciacallaggio"

 

Quanto sta accadendo è inaccettabile e rappresenta un gioco al massacro dei diritti dei cittadini”. A dichiararlo è il Sindaco del Comune di Grottaglie, Ciro Alabrese, che commenta così le dichiarazioni di fonti autorevoli dalle quali risulterebbe che la Regione Puglia stia per assumere decisioni definitive inerenti i punti nascita escludendo quello di Grottaglie. “Ho convocato per lunedì prossimo – rende noto il Sindaco - partiti, forze sociali, movimenti e comitati per condividere un’azione comune in difesa del nosocomio grottagliese e programmare per giovedì 7 giugno un Consiglio Comunale in Piazza Principe di Piemonte invitando il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, l’Assessore Regionale alla Salute Ettore Attolini, il Direttore Generale della Asl Taranto Fabrizio Scattaglia, i Consiglieri Regionali della Provincia di Taranto, i Sindaci del comprensorio interessato, le Organizzazioni Sindacali, i rappresentanti dei locali comitati a difesa dell’ospedale San Marco e l’Associazione Medici per San Ciro.
In un momento così delicato, sento di invitare chi voglia partecipare a questa battaglia a difesa della salute, ad evitare un deprecabile sciacallaggio politico. Altresì, rivolgo un appello al dottor Francesco La Grotta, concittadino e Capo Dipartimento di Ostetricia-Ginecologia, affinché possa condividere la difesa dell’ospedale San Marco ed in particolare la necessità ed utilità per l’intero territorio di individuare a Grottaglie il Punto Nascita per qualità, numeri e storia che egli conosce molto bene, avendo per lunghi anni contribuito alla costruzione di una storia gloriosa che non può essere cancellata in un solo istante.
Di seguito, per sabato 9 giugno, ho indetto sempre in Piazza Principe di Piemonte una manifestazione pubblica invitando a partecipare tutti i soggetti istituzionali e non sopracitati, ma in particolare le mamme e le famiglie che nel corso degli anni hanno beneficiato dei servizi di Ginecologia ed Ostetricia eccellente; reparti che hanno assicurato all’intero comprensorio condizioni di nascita e di salute in piena sicurezza e che rappresentano un vanto per il nostro nosocomio unitamente ad altri servizi.
Invito tutti – conclude il Sindaco Ciro Alabrese - non solo a parteciparvi in maniera massiccia e coesa, ma a rimanere in piazza anche durante la notte, finché il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola non verrà a dar conto a Grottaglie di questa scelta scellerata, in contrasto con i numeri e la tradizione del Punto Nascita del San Marco.”
Leggi tutto...

Alabrese incontra l'Alenia: Maggiori opportunita' per i nostri giovani

Alenia torna a far parlare di se e questa volta è l'Avv. Alabrese, Sindaco della citta di Grottaglie, a chiedere ed ottenere un incontro a Roma con l'A.D. di Alenia Aermacchi, Dott. Giuseppe Giordo.

Nel corso dell'incontro si è discusso delle prospettive industriali ed occupazionali dello stabilimento, alla luce delle numerose commesse registrate per l'innovativo Boeing 787 Dreamliner in fibra di carbonio che vedono coinvolto l'impianto di Grottaglie nella realizzazione delle fusoliere.

“Il sito Alenia Aermacchi di Grottaglie – rimarca il Sindaco Alabrese - rappresenta uno dei principali hub produttivi di un programma che dominerà la scena dell’aviazione commerciale per i prossimi trent’anni. Il territorio ha saputo cogliere la sfida e oggi sono i numeri a parlare: più di 800 ordini incassati dalla Boeing prima del primo volo e vendite stimate per circa 2000 velivoli, oltre alle centinaia di giovani risorse altamente specializzate impegnate nelle attività produttive.

La sinergia tra Istituzioni ed Azienda ha prodotto in questi anni un ottimo esempio di come si deve ‘fare industria’, consentendo al sito produttivo di Grottaglie di crescere nel tempo sia a livello tecnologico che qualitativo.

L'A.D. Giordo si è dimostrato persona attenta a rilevare le istanze del territorio poste dalla mia persona, avendo sottolineato durante l'incontro la necessità di offrire quante più opportunità possibili ai giovani della nostra comunità, compatibilmente con lo scenario di crisi globale che non vedrà in ogni caso influenzata l'attività a lungo termine dell'impianto.

Dopo la fase di avvio del programma e dopo il raggiungimento dell’importante milestone di consegna del primo 787 – conclude il Sindaco di Grottaglie - i rate produttivi dello stabilimento sono destinati ad aumentare e a produrre ulteriori benefici per il territorio.”

Leggi tutto...

Festa della Primavera 2012, tra divertimento e natura

Lunedì 21 Marzo 2012, in occasione dell'equinozio di Primavere che sancisce l'inizio ufficiale della stagione primaverile, si è svolta la Festa di Primavera; una tradizione che si ripete, organizzata quest’anno, dall’Amministrazione Comunale di Grottaglie in collaborazione con l’Associazione Koiné e l’entomologo Valentino Valentini, che ha donato alle scolaresche grottagliesi dei lecci da mettere a dimora nel Parco della Civiltà.

Il saluto alla primavera è stato fatto dai bambini di tutte le scuole primarie e secondarie di primo grado, che hanno celebrato l’evento dando a ciascun albero un nome inciso su targhette di ceramica realizzate dal ceramista Giovanni Spagnulo e apposte agli alberelli durante la piantumazione.

L’Assessore all’Agricoltura Gianni Di Carlo e il responsabile dell’Ufficio Agricoltura Salvatore Nuzzo si sono adoperati affinché gli alberi avessero una adeguata accoglienza nel parco e assistendo i bambini nella messa a dimora, li hanno quindi affidati alla loro cura e sensibilità ambientale.

A coadiuvarli nell’organizzazione l’assessorato alla Cultura di Maria Pia Ettorre e quello all’Ambiente di Giammarco Lupo.

Una vera e propria festa – ha rimarcato il Sindaco del Comune di Grottaglie, Avv. Ciro Alabrese - che ha coniugato l’educazione al rispetto e alla salvaguardia della natura con l’allegria e il calore del primo sole primaverile.

Leggi tutto...

Ospedale. Il Sindaco Alabrese: "Ora il San Marco ha un compito di grande responsabilita'"

  • Pubblicato in Politica

 

I tagli nella sanità pugliese, resi necessari dal deficit accumulato, sembrano non toccare per il momento il nosocomio di Grottaglie.
La scure degli accorpamenti e delle sospensioni che sta attraversando l’Asl pugliese – e in particolare quella jonica – affida però all’Ospedale San Marco un ruolo di grande responsabilità.
La delibera emessa dalla direzione generale dell’Asl tarantina accorpa di fatto i reparti di pediatria, ginecologia ed ortopedia del San Marco e del Giannuzzi, sospendendo il nido e il punto nascita di Manduria, alle esigenze del quale dovrà supplire temporaneamente la struttura di Grottaglie.
Un atto che, sottolinea un comunicato del Comune di Grottaglie, "delinea un nuovo modello di sanità del territorio e che sprona, in un periodo così difficile, il personale medico e infermieristico del San Marco, chiamato ad un ruolo straordinario a fronte delle emergenze e dei tagli imposti dal piano di rientro dal deficit sanitario."
“Esprimiamo apprezzamento – rimarca il Sindaco di Grottaglie – per il complicato e difficile compito espletato dal D.G. dell’Asl Taranto Fabrizio Scattaglia, nell’aver elaborato per i mesi di novembre e dicembre una soluzione che, nonostante sospensioni e accorpamenti di servizi, è chiamata a corrispondere alle esigenze sanitarie dell’intero territorio, malgrado il dimezzamento delle risorse economiche spendibili.
La proposta di Scattaglia affida all’Ospedale San Marco un ruolo importante nel fronteggiare questo periodo di forte emergenza, riconoscendone a pieno titolo eccellenze e professionalità. Un compito di alta responsabilità, quello affidato a Grottaglie, che va onorato fino in fondo da medici e infermieri, chiamati ora ad una risposta straordinaria di lavoro e impegno, che siamo certi non rimarrà inespresso.”
Leggi tutto...

Archeopasseggiata per l'antica via Appia

Domenica 16 ottobre 2011 alle ore 9 in Piazza Principe di Piemonte, nei pressi della fontana monumentale, avrà luogo il raduno per partecipare all’archeopasseggiata “Camminando sulla Storia”.

L’evento, promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Grottaglie, nasce da una stretta collaborazione con l’Archeoclub di Oria, coordinato da Barsanofio Chiedi, da anni impegnato in scavi archeologici presso il sito.
Il programma della giornata - si legge in una nota stampa diffusa dal Comune di Grottaglie - prevede una passeggiata conoscitiva presso una delle più grandi arterie viarie dell’Impero Romano, la via Appia, ultimata nel II sec. a.C., che congiungeva Roma con Brindisi, il più importante porto per la Grecia e per l’Oriente.
La Regina Viarum - così venne denominata dai romani - attraversa il territorio grottagliese nei pressi della Masseria La Torre dove si interseca con numerose strade già preesistenti in epoca messapica. Un luogo dal fascino incredibile, capace di raccontare la storia della viabilità - messapica prima e romana poi - nel nostro territorio.
"Un evento imperdibile per gli appassionati di storia e archeologia, ma anche – come sottolinea l’Assessore alla Cultura Maria Pia Ettorre - per tutti coloro che vogliono approfondire la conoscenza del territorio in cui vivono o semplicemente passare delle ore di svago all’aria aperta".
Un patrimonio, quello della via Appia, che invidiano in molti e che - a fronte del costante bisogno di tutela per scongiurarne i rischi di essere nuovamente sepolto, continua il comunicato - "può contare su un impegno dichiarato e concreto dell’amministrazione comunale".
La nostra volontà – rimarca il Sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese – è quella di stabilire un collegamento reale ed emotivo tra la città e i luoghi della sua storia, patrimoni da preservare e divulgare. Per questo l’antica via Appia rappresenta uno straordinario elemento di riscoperta, che come altri luoghi  intendiamo valorizzare al meglio”.
La partecipazione all’iniziativa è completamente gratuita, si raccomanda un abbigliamento idoneo, delle scarpe adatte ed un mezzo proprio con il quale poter raggiungere la località di Masseria La Torre dove avrà luogo l’archeopasseggiata.
Leggi tutto...

Cancellati i treni jonici. Il Sindaco Alabrese: "No ad un federalismo a senso unico"

  • Pubblicato in Politica

Non permetteremo che Trenitalia confini la provincia jonica e i suoi passeggeri in un isolamento incomprensibile”.

A dichiararlo è il Sindaco di Grottaglie, avv. Ciro Alabrese, che comunica così con una nota stampa l’adesione del Comune di Grottaglie all’occupazione simbolica della Stazione di Taranto, indetta per le ore 9 di mercoledì 12 ottobre.
Come amministratore e cittadino – sottolinea il Sindaco Alabrese - ritengo del tutto immotivato l’ennesimo taglio sul fronte dei trasporti operato da Trenitalia, che si appresta a cancellare anche gli ultimi collegamenti veloci in partenza da Taranto. Si stenta a comprendere come un territorio densamente abitato e fortemente sviluppato economicamente come il nostro, possa essere messo volontariamente in uno stato di  abbandono e isolamento, costringendo i nostri cittadini a “viaggi della speranza” che segnalano una spaccatura sempre maggiore tra nord e sud del Paese.
La decisione, che penalizza anche i cittadini grottagliesi, è il segno di tempi nei quali si cerca di mettere in atto un lacerante federalismo a senso unico, che tra le tante storture punta sull’alta velocità ferroviaria nel Settentrione, mortificando il Mezzogiorno.
Condivido la necessità che la Regione Puglia e l’assessore regionale ai trasporti Guglielmo Minervini chiedano urgentemente un incontro al Governo nazionale, per mettere a fuoco il problema e concertarne soluzioni condivise.
Per questo mi associo agli appelli di coesione e intervento dell’on. Ludovico Vico e accolgo ben volentieri l’invito a partecipare del consigliere provinciale Luciano Santoro, promotore dell’iniziativa, segnalando la mia più attiva adesione a qualsiasi proposta che ponga al centro del dibattito politico e istituzionale lo sviluppo del nostro territorio”.
Leggi tutto...

Piattaforma dei rifiuti. Sud in Movimento: "Alabrese e Lupo non sono trasparenti"

Cambiano le amministrazioni comunali a Palazzo di Città, ma non le tematiche calde dell'opposizione, che in consiglio continua a tenere al centro del dibattito la questione rifiuti. Dopo i comunicati di Etta Ragusa (CittAttiva) e Sel, arriva puntuale una nota di Sud in Movimento, che registra a suo dire una continuità di questa giunta rispetto a quella passata. 

 
"Nulla di nuovo all’orizzonte - si legge in una nota inoltrata dal componente di segreteria Giovanni Annicchiarico. La nuova maggioranza capeggiata da Alabrese è in perfetta continuità con quella del predecessore, infatti il “nuovo sindaco” anziché informare il consiglio comunale, i cittadini e le associazioni del nuovo progetto presentato della Ecolevante s.p.a,  ha preferito impegnarsi ad  imbottire  i panini della Festa Democratica, tutto ciò mentre  la Ecolevante s.p.a presentava  alla Regione ed alla Provincia un progetto per “il trattamento chimico dei rifiuti pericolosi e  non”, impianto da realizzare tra Grottaglie e San Marzano,  il tutto  nel  completo silenzio del “nuovo assessore all’ambiente” che  se ne è guardato bene dal rendere pubblica la notizia che vi è già stata una conferenza dei servizi per il rilascio delle necessarie autorizzazioni,
Niente trasparenza dunque, men che meno  partecipazione ai processi decisionali,  la vicenda  anzi, purtroppo per loro, è saltata fuori solo grazie all’interrogazione del consigliere comunale di Sud in Movimento Ciro D’Alo’, il quale dopo un dibattito interno al movimento,  ha presentato un documento contenente 9 domande, alle quali il sindaco e l’assessore, hanno risposto  genericamente e   con evidente difficoltà,  essendo stati costretti a spiegare i retroscena.
Che la vicenda abbia creato difficoltà lo si capisce dal fatto che nonostante vi fosse la richiesta di risposta scritta, hanno preferito, sostenuti  dal presidente del consiglio, rispondere in modo orale, così da non sottoscrivere nulla che  in futuro gli si  potesse ritorcere contro.
Il sindaco si è preoccupato di rispondere sulla questione politica, affermando, come aveva già fatto per il terzo lotto di discarica, che lui è contrario alla piattaforma, peccato che il terzo lotto si è fatto e la piattaforma, probabilmente  grazie a loro, si farà. Il sindaco non ha accennato minimamente alla possibilità di adottare un provvedimento amministrativo per fermare questo nuovo ecomostro, anzi, ha solo promesso un consiglio comunale monotematico, al quale, nonostante la richiesta del consigliere D’Alo’,  ha dichiarato di non voler invitare  i Presidenti di Provincia e Regione .
L'Assessore all'Ambiente Lupo,  invece, durante il Consiglio Comunale del 23 settembre scorso, ha risposto alle  domande formulate nell'interrogazione, ma si è limitato a farlo relativamente ai dati contenuti nel progetto consegnato dalla Ecolevante s.p.a., astenendosi dal dare un giudizio  tecnico e politico, chiarendo così le ragioni della sua nomina.
Con questa interrogazione consiliare dunque - conclude il comunicato - inizia lo scontro politico con il neo Assessore all'Ambiente, il quale, salvo non dimostri un vero cambio di rotta in materia ambientale, non avrà vita facile . Per ora questa vicenda resta tutta da risolvere".
 
Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up