Non un malore ma una vera aggressione in pieno centro

  • Pubblicato in Cronaca

Poche ore fa, in seguito alla segnalazione di un nostro lettore, abbiamo diramato la notizia di un uomo riverso per strada soccorso dal 118 in pieno centro. Contrariamente alle prime voci circolate, le quali riportavano un malore da parte del malcapitato, sembrerebbe che la causa che ha portato alla richiesta di intervento del 118 sia una vera è propria aggressione, cosumatasi per l'appunto in Via Diaz a Grottaglie.
L'uomo sembrerebbe esser stato aggredito da altri due uomini per un misero debito di 50 euro. La vittima dell'aggressione è stata riempita di calci allo stomaco sino allo svenimento. La probabile diagnosi parla di tre costole rotte.
Immediato l'intervento delle forze dell'ordine che sembra abbiano già individuato ed arrestato i due aggressori.

AGGIORNAMENTO (ore 00:50): confermato il fermo e l'arresto dei due aggressori.

Leggi tutto...

Omofobia a Taranto: aggredito artista

Sabato sera, a Taranto, una vile aggressione è stata perpetrata ai danni del Presidente dell'Arcigay e della Hermes Academy Onlus, Luigi Pignatelli.

L'artista, è stato assalito per strada da una dozzina di ragazzi, dai 14 ai 24 anni, che lo hanno preso a pallonate, calci e pugni. Dopo vari insulti di natura omofoba è stato sputato ed invitato a non recarsi più nella città vecchia sotto minaccia di morte. La vittima dopo essere riuscita a liberarsi dal branco si è presentata all'ospedale "SS: Annunziata" dove gli sono state riscontrate escoriazioni e lividi su varie parti del corpo. Fortunatamente, guarirà in pochi giorni. Tanti messaggi di solidarietà sono giunti al Pignatelli che aveva già denunciato altre volte agguati del genere nei suoi confronti. Atto gravissimo di grande ignoranza che speriamo non resti impunito.

Leggi tutto...

Torna in carcere lo stalker di Villa Castelli

E' stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Brindisi dai Carabinieri del Comando di Francavilla Fontana, il 42enne di Villa Castelli arrestato già il 9 luglio scorso per atti persecutori, rapina, lesioni personali aggravate, danneggiamento e violazione di domicilio a carico della sua ex.

Leggi tutto...

Aggredito da un randagio

E' successo a San Giorgio Ionico: un cittadino è stato aggredito da un cane randagio tra via Giorgione e Via R. Sanzio. Carlo Bugatti, questo il nome del malcapitato che ha subito ferite da morso, ha sporto denuncia. Lo stesso, ha in passato lavorato come accalappiacani quindi conosce gli animali ed il problema del randagismo perché lo ha vissuto in prima persona. Inoltre il Bugatti denuncia la situazione del canile di San Giorgio: i cani sono presenti in numero eccessivo e talvolta vengono trasferiti a Grottaglie o a Crispiano. L'aggressività dei cani potrebbe derivare anche dalla sterilizzazione, necessaria per contenere proprio il fenomeno del randagismo.

Leggi tutto...

Villa Castelli: aggredisce, minaccia e deruba la sua ex compagna, arrestato

  • Pubblicato in Cronaca

Un uomo di 42 anni di Villa Castelli, la scorsa notte ha minacciato, aggredito e derubato la sua ex fidanzata perchè decisa a mettere fine alla loro storia, scelta non condivisa dal suo ex compagno.
La vicenda, iniziata già da giorni, si è conclusa con l'arresto dell'uomo colpevole di atti persecutori, rapina, lesioni personali aggravate, violenza di domicilio e danneggiamento.
La vittima dopo aver subìto varie minacce, aggressioni e pedinamenti ha chiesto aiuto ai carabinieri, i quali non hanno avuto nemmeno il tempo di poter esaminare la situazione, dato che la notte scorsa sono stati chiamati a intervenire presso l'abitazione della donna per una ulteriore aggressione da parte dell'uomo.
L'uomo si sarebbe recato a casa della vittima per discutere della loro situazione sentimentale, quando, ad un certo punto il 42enne spazientito avrebbe aggredito l'ex compagna mettendole anche le mani al collo. La donna ha cercato in tutti i modi di fuggire per raggiungere il telefono e chiamare il 112 ma la forza dell'aggressore è stata tanto violenta da non permetterli di chiamare alcun aiuto scaraventando il cellulare sul pavimento.
Il responsabile dopo aver aggredito la donna si sarebbe allontanato dall'abitazione portando via con sè il portatile della donna impedendo in tal modo qualsiasi richiesta d'aiuto da parte della donna. Intento riuscito male, perchè la vittima, poco dopo, ha chiamato i carabinieri giunti sul posto immediatamente. Intervenuta tempestivamente, la pattuglia del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana, diretta dal tenente Roberto Rampino, ha avviato le ricerche sull'aggressore che è stato trovato indi a poco nella sua abitazione. Effettuando un'ispezione in casa dell'aggressore è stato recuperato il portatile della vittima. Su dispozione del pubblico ministero di turno Raffaele Casto l'aggressore è stato arrestato e trasferito in carcere.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up