30 anni, Roma e le pillole di un futuro incerto

Zerocalcare, i The Pills, Calcutta, tutti giovani, tutti romani, stessa generazione, 30 anni, una generazione che più di tutte le altre sa cosa significa non avere certezze nel proprio futuro: l'instabilità economica, quella sociale, gli anni che passano, le mode, le preoccupazioni. Tutto cambia ma ci si sente sempre impreparati, nudi, fragili, con un masso di pensieri da portare sulle spalle mentre si cammina sulle uova. Questi giovani artisti riescono, col fumetto, col cinema e con la musica a raccontare tutto questo, con ironia, malinconico disincanto, voglia di fare e di combattere tutto questo facendo quello che li fa stare bene, e facendo stare bene anche chi arriva a loro attraverso le loro opere, che mai come in questo periodo sono al centro dell'attenzione, collocandosi nel posto giusto al momento giusto.

Leggi tutto...

Sorprese visionarie: Zerocalcare, Die e Tomorrowland

In questo primo giorno d'estate vi consiglio Dimentica il mio nome, libro a fumetti dell'acclamato fumettista Zerocalcare, secondo classificato al Premio Strega giovani 2015; Tomorrowland, nuovo film Disney di Brad Bird, regista di Gli incredibili e Ratatouille, ha creduto nella storia così tanto da aver rifiutato la regia del settimo capitolo di Star Wars, giudicando troppo preziosa l'occasione di realizzare un'opera a soggetto originale di questa portata; infine "Die", nuovo album di Iosonouncane (Jacopo Incani), album considerato da molti come una delle milgiori uscite italiane del 2015.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up