Violento incidente nel quartiere Paolo VI

Un violento incidente si è verificato intorno alle ore 16 di questo pomeriggio nel quartiere Paolo VI di Taranto.

Coinvolte una Renault Megane con a bordo una ragazza ed un ragazzo di Taranto ed una Citroen C3 guidata da una ragazza 25enne di Martina Franca. La Megane ha riportato ingenti danni su una fiancata, tanto che si è reso necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco per poter aprire la portiera lato guidatore. Sul posto sono giunte, inoltre, tre autoambulanze del 118 che hanno trasportato i due ragazzi di Taranto presso il vicino ospedale "Moscati" e la ragazza di Martina Franca presso il "SS. Annunziata". Pare che, fortunatamente le tre vittime non versino in gravi condizioni. Rilievi in corso da parte degli agenti della Polizia Locale per ricostruire la dinamica dell'incidente.

Leggi tutto...

Taranto: ventenne salvata dal suicidio

Ancora mal di vivere a Taranto: nella notte, intorno alle ore 3:00, una ragazza di 20 anni ha tentato il suicidio da un albergo sito in Viale Virgilio. I Carabinieri ed i Vigili del Fuoco sono intervenuti prontamente sul posto, riuscendo a scongiurare il peggio. La giovane, fortunatamente, sta bene.

Leggi tutto...

Violento nubifragio nel foggiano: evacuate numerose famiglie

Un violento nubifragio ha colpito nella notte le città di Foggia, San Severo, Rodi Garganico, Deliceto e San Marco in Lamis. Numerose famiglie sono state costrette a lasciare le proprie abitazioni per sicurezza. Alcune di loro sono si trovano, attualmente, negli alloggi messi a disposizione dalla Protezione Civile la quale, sta svolgendo un grande lavoro coadiuvata dai Vigili del Fuoco. A causa dell'incessante pioggia, le strade sono impercorribili, piene di detriti e fango e, le condizioni del tempo, pare non saranno soggette, nelle prossime ore, a miglioramenti. Il Sindaco di San Marco in Lamis, Angelo Cera, conferma che la situazione è "grave e pericolosa", essendoci anche la preoccupazione per eventuali smottamenti delle montagne della zona.

Leggi tutto...

Ipercoop di Taranto: a fuoco una cabina Enel

Nella giornata di ieri, si è verificato un incendio presso il Centro Commerciale Ipercoop di Taranto, in zona Paolo VI. A causa di un corto circuito, una cabina Enel ha preso fuoco. Fortunatamente i danni sono stati limitati grazie al pronto intervento dei Vigili del Fuoco e di una squadra Enel.

Leggi tutto...

San Giorgio Ionico: pub dato alle fiamme

Nella notte, intorno alle 3:00, è divampato un incedio nel locale "Tutto il resto è noia" di San Giorgio Ionico. Il pub ha subito notevoli danni: nelle fiamme sono andati distrutti i frigoriferi ed alcuni oggetti in legno dell'attività commerciale. Fortunatamente il peggio è stato scongiurato dall'impianto antincendio che è scattato immediatamente e dal tempestivo intervento dei Vigili del Fuoco. I militari hanno rinvenuto sul luogo dell'incendio del liquido infiammabile, elemento che avvalora l'ipotesi della natura dolosa dell'incendio. Indagini in corso a cura dei Carabinieri.

Leggi tutto...

San Giorgio Ionico: autosalone dato alle fiamme

Nella notte tra giovedì e venerdì, un autosalone sito sulla strada per San Giorgio Ionico è stato dato alle fiamme. Nel rogo sono state danneggiate le parti anteriori di una Peugeot 307 e di una Renault Clio. Pronto l'intervento sul posto dei Vigili del Fuoco che hanno evidenziato la natura sicuramente dolosa delle fiamme. Indagini in corso da parte delle forze dell'ordine. Non si esclude che possa essersi trattato di un caso di racket.

Leggi tutto...

Ossa in un pozzo in provincia di Lecce

Sarebbero del 29enne Ivan Regoli i resti ossei ritrovati nel pomeriggio di ieri in un pozzo a Matino (LE). Per la sua scomparsa, avvenuta a Racale (LE) il 12 settembre 2011, la Procura della Repubblica di Lecce aprì un'inchiesta per omicidio ed occultamento di cadavere. La madre Antonia Rizzo ed il fratello Alessio hanno riconosciuto gli indumenti
che appartenevano al loro famigliare in quelli rinvenuti in fondo alla cisterna dai Vigili del Fuoco.

Leggi tutto...

In fiamme l'auto di Vittorio Sgarbi nei pressi di Grottaglie

  • Pubblicato in Cronaca

Ieri verso le 20, l'auto del noto critico d'arte Vittorio Sgarbi, una Lancia Thesis, ha preso fuoco, probabilmente per un corto circuito, mentre lo stesso viaggiava sulla strada che collega Grottaglie a Villa Castelli insieme all'autista e 2 collaboratrici. La disavventura ha costretto Sgarbi ad arrivare con più di due ore di ritardo a Ceglie Messapica per la presentazione del suo ultimo libro "IL PUNTO DI VISTA DEL CAVALLO-CARAVAGGIO". Sul posto sono interventuti i Vigili del Fuoco. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up