Dima su ILVA: le nostre aziende necessitano di pagamenti, rischio chiusura

  • Pubblicato in Politica

"Apprendiamo con favore gli esiti del tavolo che si è tenuto col Governo ma l'assenza di date certe per i pagamenti ci lascia comunque preoccupati" comunica Benedetto Dima, vicesegretario della federazione metalmeccanici Ugl, in merito al confronto chiesto per la tutela dell'indotto Ilva che si è svolto a Palazzo Chigi.

In riunione coi rappresentanti del territorio ionico, tra cui Dima, vi erano: il sottosegretario alla presidenza, Graziano Delrio, il ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, e il sottosegretario al Lavoro, Teresa Bellanova.

"La buona volontà non basta - prosegue nel dire Dima - le aziende, che danno da mangiare a migliaia di famiglie, e che da mesi non ricevono il pagamento delle fatture hanno bisogno di ossigeno immediato per non chiudere per sempre con danni gravissimi e difficilmente sanabili all'economia dell'area ionica". 

Leggi tutto...

Ilva, gli operai marciano su Roma

E' iniziata questa mattina la "marcia su Roma" , con un sit-in previsto nelle prossime ore davanti a Palazzo Chigi, da parte degli operai dell'indotto Ilva, i quali si sono ritrovati all'alba davanti alla portineria imprese dello stabilimento siderurgico di Taranto e sono partiti con 11 bus alla volta della Capitale.

Leggi tutto...

Ilva, si infiamma la protesta degli autotrasportatori

Tramite nota stampa le Associazioni dell'Autotrasporto (ANITA - FAI-CONFTRASPORTO - CNA-FITA - FISI CONFETRA CONFARTIGIANATO TRASPORTI - SNA-CASARTIGIANI) rendono noto che "le mancate risposte da parte del Governo ai gravi problemi che colpiscono gli operatori dell'autotrasporto per la crisi Ilva, rischiano di sfociare in forme di protesta spontanee ed incontrollabili".

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up