I.C. "Pignatelli", musica e legalità per il 164° anniversario della Polizia di Stato

Fine anno scolastico con appuntamenti musicali importanti per il comprensivo F. G. Pignatelli di Grottaglie.

Nelle prossime settimane, la scuola avrà l'occasione per testimoniare l'importanza delle attività musicali che si realizzano nel corso dell'intero anno scolastico e che, dunque, non si risolvono nella occasione straordinaria della esibizione programmata per la "Settimana della musica", ma trovano in essa il punto di approdo di ordinari percorsi di apprendimento. Percorsi caratterizzati sia da sviluppo continuo che nella crescita personale di tutti gli allievi.

Si parte il 25 Maggio prossimo con i saggi delle classi prime: un importante momento formativo in cui gli alunni di strumento musicale mettono a frutto le abilità acquisite nel corso dell'anno, mettendo alla prova anche la loro capacità di affrontare la tensione "da palcoscenico".

Nell'accogliente auditorium "Carla Piccoli" della Scuola Secondaria, in via Campobasso, si proseguirà giovedì 26 Maggio, alle ore 18.30, con gli alunni delle classi 2^ A e 2^ B che si esibiranno al 164° anniversario dalla fondazione della Polizia di Stato.

La manifestazione sarà organizzata nel piazzale d'armi del Castello Aragonese di Taranto alla presenza delle autorità.

L'Istituto Comprensivo "F. G. Pignatelli" fornirà il proprio contributo attraverso una serie di canti della prima guerra mondiale che saranno eseguiti nel corso della cerimonia. Il coro, composto dagli alunni delle due classi, sarà diretto dal prof. Armando Donatelli con la collaborazione del prof. Ciro Galeone, chitarrista accompagnatore. I genitori degli alunni possono prendere parte alla manifestazione.

Alunni partecipanti classe II A: Abbracciavento Roberto, Annese Andrea, Brittannico Samuele, Bromo Francesca, Castellana Martina Pia, D'ettorre Annamaria, De Angelis Alessandra, Gianfreda Claudia, Manigrasso Sara, Miceli Flavia, Sardiello Francesco, Wang Eleonora.

Classe II B: Antonazzi Cosimo, Antonazzo Michele, Bagordo Giacomo, Biasi Nicolò, Bruni Francesco, De Mitri Erika, Della Corte Ilaria, Fasano Myriam, Fornaro Ciro, Fumarola Cristian, Gatti Vanessa, Lanza Riccardo, Leone Annamaria, Liuzzi Cosimo, Masella Alessandro, Vestita Cosmana, Wang Lucia.

Tecnico suono: Donatelli Lorenzo Armando.

Le manifestazioni si concluderanno con i brani dell'orchestra e del coro che saranno presenti al Concerto "Musica in Piazza", previsto per lunedì 6 giugno alle ore 20.30 in Piazza Regina Margherita a Grottaglie.

Appuntamento che si preannuncia, come e più del solito, ricco di grande musica e grandi emozioni.

Leggi tutto...

Il Silenzio di Abram. Marcello Kalowski oggi ospite dell' I.C Pignatelli

Oggi, 28 Gennaio 2016 alle ore 17:00 l'autore Marcello Kalowski presenterà il suo libro "Il silenzio di Abram- mio padre dopo Auschwitz" nell'auditorium "Carla Piccoli" dell'Istituto Comprensivo "F.G. Pignatelli" di Grottaglie (via Campobasso 4).

L'iniziativa è stata curata dai docenti di musica, strumento e lettere della scuola di secondo grado, con i ragazzi dei corsi ad indirizzo musicale che eseguiranno interventi corali e strumentali.

L'evento è promosso da presidio del libro di Grottaglie in collaborazione con l'editore Laterza, l'associazione "Koiné culturale" e l'assessorato P.I. e Cultura del Comune di Grottaglie, ed il patrocinio della Regione Puglia assessorato all'industria turistica e culturale.

Saranno presenti per i saluti il Dirigente Scolastico, prof.ssa Marisa Basile, il Sindaco di Grottaglie avv. Ciro Alabrese, il dott. Roberto Burano per l'associazione "Koiné culturale" ed il dott. Piero Aresta per il Presidio del Libro.

Marcello Kalowski ha 60 anni vive a Roma, ha lavorato a lungo alla Hebrew Immigration Aid Service(HIAS) l'organizzazione che assiste rifugiati ebrei nei trasferimenti verso altri paesi. Kalowski ha raccontato la storia di suo padre Abram, ebreo polacco uscito vivo da Auschwitz, fermatosi dopo la guerra in Italia dove si è sposato. Un omaggio, quello del figlio ad un padre buono che ha fatto di tutto per riprendersi la vita, finché Auschwitz non ha ripreso lui sotto le sembianze della depressione, male che devasta l'anima. La Shoah paterna viene riflessa sull'autore del libro e della sua famiglia con un rapporto basato sovente sul non detto, sul lasciato intendere, sull'accennato. Giorno dopo giorno insieme con gli amici del padre silenziosi come lui , rievocano un passato felice con le vicissitudini delle loro famiglie distrutte, i dolori e le lacrime che spuntano all'improvviso , filtrano la vicenda e il ritratto di un uomo ferito che tenta però con tutte le sue forze di riacciuffarsi la vita sottrattagli.

Leggi tutto...

Il Maestro Giovanni Bietti in concerto all'I.C "Pignatelli"

Il Dirigente scolastico dell'Istituto Comprensivo "F.G. Pignatelli" di Grottaglie, Prof.ssa Marisa Basile, invita la cittadinanza a partecipare alla lezione-concerto che si terrà il 15 Gennaio prossimo nel citato Istituto, e dichiara: "Nella nostra scuola l'alunno è posto al centro dell'azione educativa in tutti i suoi aspetti, attraverso cui ogni alunno viene guidato nel suo processo di formazione nel rispetto dei suoi ritmi di apprendimento e delle sue caratteristiche personali, per prepararsi ad essere una persona completa e un futuro cittadino".

Leggi tutto...

"Le pietre e i cittadini": l'I.C "Pignatelli" valorizza il Quartiere delle Ceramiche

Nell'ambito del Dipartimento di Tecnologia dell'Istituto Comprensivo "F.G. Pignatelli" e dei corsi A, B e D, diretti dal Prof. Vito Nicola Cavallo, che da tre anni partecipano ai concorsi promossi da Italia Nostra, sono stati sviluppati ambiti di partecipazione e conoscenza delle peculiarità artistiche, urbanistiche ed architettoniche della città delle ceramiche per far crescere negli alunni (d'intesa con le famiglie), la consapevolezza che le
risorse disponibili sul territorio possono essere utilizzate al meglio.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up