"Pro e contro della giunta Alabrese". Il bilancio dei Giovani Udc a un anno dall'insediamento

 

E' tempo di bilanci per i Giovani Udc. Oggetto delle loro "pagelle" la giunta Alabrese, ormai al suo primo anno di attività, come ricorda nel comunicato stampa Giuseppe Russo, segretario del Gruppo: "É passato un anno dacché questa amministrazione comunale, guidata dal sindaco Ciro Alabrese, si è insediata negli scranni di questo governo ed è tempo di tirare un po' le somme. Di contro si può imputare una non meritata assegnazione degli assessorati in proporzione all'esito del voto cittadino nelle ultime elezioni. Naturalmente per essere obiettivi e fare una critica costruttiva si deve ricordare e dare merito a tutti di alcune scelte importanti e degne di nota quali per esempio l'apertura in extremis della piscina scoperta per l'estate, lo stanziamento di fondi per riasfaltare punti del manto stradale cittadino che versavano in condizioni pietose e, ovviamente, la battaglia effettuata dal sindaco, dai partiti e dal comitato per l'ospedale grazie ai quali si è evitata la chiusura del reparto di Ostetricia - Ginecologia presso il nostro nosocomio. 
Non è ancora molto ma confidiamo che la strada fin'ora intrapresa sia quella giusta. In qualità di Coordinatore Giovanile, insieme al nostro partito e alla nostra rappresentanza in giunta che avremo a breve, sosterremo e proporremo le nostre idee in consiglio per poter riportare ai lustri di un tempo la nostra bella cittadina che necessita di una politica più presente e attenta ai bisogni della comunità, come nell'episodio dell'ospedale sopraccitato, e che permetta al paese di essere maggiormente valorizzato e favorisca servizi migliori anche dal punto di vista turistico, visto che siamo ormai nell'alta stagione estiva".
Leggi tutto...

L'appello di Russo (Udc) "Ripristinare le zone danneggiate dai vandali, in primis piazza Cafforio"

 

"La notizia della retromarcia sulla decisione della Regione di chiudere il Centro Nascite del nostro ospedale, a seguito della mobilitazione di una delegazione formata da alcuni consiglieri della maggioranza e rappresentanti del comitato per l'ospedale e guidati dal nostro sindaco Ciro Alabrese, non può che renderci felici del risultato positivo conseguito - sostiene Giuseppe Russo, segretario dei Giovani Udc, che mette subito da parte i legittimi entusiasmi per ricordare una difesa del bene pubblico che abbracci tutto il territorio - Alle spalle della parrocchia Madonna delle Grazie vi è una piazzetta rimasta anonima per diversi anni e poi intitolata l'anno scorso, per i festeggiamenti dei 150 anni dell'unificazione d'Italia, a Ciro Cafforio, giornalista e archeologo nonché nostro illustre concittadino. La piazza in questione versa da tempo in uno stato di degrado assoluto: pavimentazione e sedute rovinate e rotte in alcuni parti, muri vandalizzati con scritte, servizi igienici presenti però inutilizzabili con conseguente uso degli angoli come vespasiani aperti che, oltre ad essere fonte di infezioni, sono causa di odori nauseabondi specialmente nelle giornate più calde a cui andiamo incontro con l'arrivo dell'estate. Tutto questo a causa delle frequentazioni di gruppi di ragazzini sprovvisti del rispetto degli spazi pubblici e favoriti anche dalla mancanza di un controllo sul posto da parte delle forze dell'ordine.

Il Gruppo Giovanile dell’Udc "chiede quindi al sindaco e a tutta l'amministrazione di provvedere al ripristino e alla cura delle zone più danneggiate e guaste e di disporre un controllo migliore delle suddette zone per disincentivare il vandalismo giovanile. Riteniamo altresì utile l'aiuto e l'appoggio di tutti i partiti politici e associazioni per la sensibilizzazione dei cittadini al rispetto del bene pubblico, che per definizione appartiene a tutti noi e va quindi tutelato e conservato al meglio".

Leggi tutto...

Questione San Marco: anche i Giovani Udc al consiglio comunale pubblico

Intervengono anche i giovani dell'Udc nella questione San Marco. Attraverso il loro portavoce nonché segretario Giuseppe Russo i Giovani dell'Unione di Centro dichiarano: "Il nosocomio del nostro paese, come se non bastassero le chiusure degli altri reparti, sta per essere di nuovo ridimensionato con la scomparsa del reparto di Ostetricia-Ginecologia, reparto sempre funzionante e che non risulta in calo rispetto ad altri reparti della provincia tarantina. Per questo noi, Segreteria Udc. e Gruppo Giovanile, ci accingiamo ad appoggiare e sostenere il consiglio comunale che sarà pubblico e si terrà Giovedì 7 in Piazza Principe di Piemonte, voluto dal Sindaco Ciro Alabrese e con la partecipazione degli altri partiti, associazioni, comitati e tutti coloro che si sentiranno di voler difendere e mantenere attiva una struttura come il nostro ospedale e relativo punto nascite, elemento importante e di riferimento anche per i paesi della nostra zona che usufruiscono dei servizi ancora in funzione. I tagli che la sanità pugliese ha subito e sta subendo attraverso il Piano di riordino non possono colpire anche i reparti efficienti e validi. Tutti insieme, quindi, chiediamo alla Regione, e in special modo al Presidente Vendola, di far luce sulla questione e dare a tutti delle spiegazioni per questa scelta che riteniamo deplorevole."

Leggi tutto...

Convegno sull'imprenditoria dei Giovani Udc. Russo: "La giusta via per rilanciare il nostro Paese"

 

I Giovani Udc hanno promosso un convegno (previsto per fine giugno) con l'obiettivo di indirizzare al meglio chiunque volesse mettere in piedi un'attività o un'impresa ma non avesse i mezzi e non riuscisse a trovare i finanziamenti necessari per far sì che ciò diventi possibile. "Questo avverrà - spiega il segretario dei Giovani Udc, Giuseppe Russo - con l'ausilio di persone esperte nel settore che daranno informazioni sulle regole e le norme da seguire per diventare imprenditori di se stessiLa meta che questa segreteria giovanile si prefigge è quella di far crescere in noi giovani la cultura d'impresa, ovvero la capacità di perseguire le proprie idee, i sogni e le ambizioni che ci poniamo, in maniera obiettiva e mirata, sfruttando al meglio le nostre capacità o dandole delle regole che ci aiutino a creare un progetto solido e perseguibile. Credo che sia la strada giusta per poter ridare slancio al nostro Paese, augurandoci che le nuove norme che verranno presentate agevolino il nostro sistema economico permettendoci finalmente di ripartire".
Un'iniziativa volta alla ricerca di una via d'uscita in una situazione economica quanto mai difficile: "la crisi sta pesando molto sulle famiglie ma anche sui giovani - continua Russo - i quali trovano parecchie difficoltà nell'inserirsi nel mondo del lavoro, a causa dei tagli al personale che aziende e altre attività sono costrette a fare per poter sopravvivere, a delocalizzazioni, là dove le condizioni di lavoro sono più convenienti per norme lavorative meno rigide e salari meno onerosi o faticano nel trovare l'occupazione adeguata alla preparazione raggiunta dopo anni di studiIl Governo, anche se ancora molto lentamente, si sta impegnando sul tema dell'occupazione per agevolare le assunzioni e riformare i contratti attraverso un sistema più libero e flessibile del mercato del lavoro, costruendo un sistema più vicino a quello adottato da Paesi più virtuosi e solidi del nostro.I finanziamenti sono un altro elemento fondamentale per l'economia, perché permettono di allargare il mercato, creare competitività, ricchezza, posti di lavoro, dare futuro a tante persone. In questo senso il Ministro dello Sviluppo Economico Corrado Passera ha parlato delle banche che devono aiutare i giovani imprenditori e le giovani imprenditrici, ricordando però alle banche stesse di fare scelte più consapevoli nella ridistribuzione del credito, dato che la crisi in cui siamo è anche dovuta al fatto che il credito è stato concesso a chi non avrebbe dovuto riceverlo. Un'altro elemento, non meno importante, è la “questione del Mezzogiorno”, che ci portiamo avanti quasi dalla nascita dello Stato italiano e che ci riguarda più da vicino: più volte il sud d'Italia è stato dipinto come luogo in cui il progresso economico è poco incentivato, facendoci rimanere indietro rispetto a un nord più moderno e imprenditoriale". 
 
Leggi tutto...

Santoro risponde all'Udc Giovani: "La politica non e' un gioco da ragazzi"

"Leggere ciò che hanno scritto i giovani dell'Udc in merito ai movimenti ondivaghi del consigliere Marinelli - scrive Michele Santoro (Grottaglie Prima di Tutto) - mi riempie di sgomento e al tempo stesso mi si intenerisce il cuore nel vedere questi ragazzi così impegnati in politica, visibilmente spersi  e confusi in quanto inesperti e senza un mentore capace di intendere e volere nel fare politica e quindi insegnare loro la vera essenza della stessa politica, finalizzata al bene comune". Nel comunicato stampa dei Giovani Udc, firmato dal segretario Giuseppe Russo ( e pubblicato lo scorso venerdì 13 aprile), l'Unione di Centro dei giovani grottagliesi palesava il suo pieno appoggio al consigliere comunale Giovanni Marinelli, al centro delle polemiche per il suo reintegro nel partito dopo esserne uscito per entrare a far del gruppo misto, "A questi giovani - prosegue Santoro - mi permetto di suggerire un'azione politica più incisiva e consapevole,  in cui far valere il  vero progetto politico, lo stesso in cui Marinelli ha creduto, facendo parte della coalizione Grottaglie oltre. Marinelli mi sembra come un asino in mezzo ai suoni, dove tutti lo tirano per la capesa e lui, sempre più confuso, si fa abbindolare da promesse fatue e fuori da ogni  probabile realizzazione dei suoi desiderata". Santoro conclude poi con uno slogan: "La politica si fa con le tre C: concretezza, coerenza e competenza. Non è un gioco da ragazzi o da politici improvvisati". 

 

 

Leggi tutto...

Giovani Udc: Russo "Pieno sostegno e totale fiducia a Marinelli"

Il Gruppo Giovanile Udc, attraverso un comunicato stampa, palesa il sostegno e la fiducia nel Consigliere Comunale Giovanni Marinelli. “Nonostante le passate vicissitudini con i tre consiglieri, usciti dal partito e confluiti poi nel gruppo misto – si legge nella nota di Giuseppe Russo, segretario dei giovani Udc di Grottaglie -  Marinelli è rientrato a pieno titolo all'interno del gruppo, permettendoci così di poter ricoprire quella parte di ruolo politico che abbiamo conquistato insieme nelle passate elezioni comunali. Noi tutti abbiamo piena fiducia in lui perché, anche con i suoi voti, ha dato un contributo sostanzioso all'Udc, permettendoci di diventare la seconda forza della coalizione e quindi ricambiamo il suo lavoro e soprattutto il suo ritorno con un sentito ringraziamento, sostenendolo e, insieme, appoggiando la maggioranza che oggi presiede in questo consiglio comunale, espressione del voto cittadino. Marinelli si è dimostrato una persona piena di qualità umane, che fa della politica non un mestiere ma un mezzo con il quale dare voce alla collettività. Ci adoperiamo inoltre, con la segreteria cittadina del nostro partito e insieme a tutta la maggioranza, affinché si possa ridare slancio e lustro alla nostra città, con scelte più coraggiose e incoraggianti, con decisioni che scaturiscano da un lavoro costante di cooperazione, e soprattutto di diplomazia fra le parti, che concorrano al bene della società in cui viviamo”. 

Leggi tutto...

Russo (Giovani Udc): i giovani hanno bisogno di esempi

Il segretario dei Giovani Udc di Grottaglie, Giuseppe Russo, esprime la posizione del suo gruppo sull'attuale modo di interpretare la politica da parte degli esponenti politici grottagliesi.

"La maggior parte delle volte che i media si occupano di fatti riguardanti l'ambito politico, -dichiara Russo- spesso parlano di esponenti che ne fanno un utilizzo personale o sfruttano la loro posizione per scambi di favore. Questo causa, nella società odierna, una visione distorta della vera “Politica”. Essa è fatta invece di partecipazione, dialogo, mediazione fra parti contrapposte per cercare una soluzione comune; di lotta per difendere gli ideali in cui crediamo; di difesa dei diritti che ci appartengono, soprattutto quelli costituzionali, i quali in alcuni momenti non vengono rispettati. Ho scelto di scendere in campo per un bisogno interno che ho maturato in questi anni in cui ho nutrito un interesse puramente personale.

Mi sono avvicinato alla politica attiva per manifestare la mia volontà di offrirmi in servizio alla società, di proporre progetti concreti che possano portare a dei cambiamenti, sostenere idee nuove, difendere i bisogni di chi porrà in me la propria fiducia e quant'altro. Come Coordinatore Giovanile U.D.C., e insieme ai ragazzi del mio Gruppo, cercheremo di essere da esempio per gli altri attraverso la piena trasparenza del nostro operato e mantenendo la parola data, sperando di portare una maggiore fiducia nelle istituzioni.

Nel suo messaggio di fine anno del 1978, Sandro Pertini si rivolse ai giovani di quel tempo, nei quali poneva  grande fiducia e ai quali diceva di armare il proprio animo e non la propria mano; gli esortava a fare delle scelte che presupponessero sempre il principio di libertà. Pur essendo scritto 34 anni fa sembra ancora attuale e faccio mio un piccolo estratto di quello stesso messaggio perché: “i giovani non hanno bisogno di sermoni, i giovani hanno bisogno di esempi di onestà, di coerenza e di altruismo.”."

Leggi tutto...

Russo (Giovani Udc): Aerotecsys, una buona opportunita'

Il segretario dei Giovani UDC di Grottaglie, Giuseppe Russo, commenta la notizia dell'investimento da 100 milini di Euro, di Aerotecsys su Grottaglie per un progetto che prevede la manutenzione di aeromobili e che porterebbe alla creazione di 300 nuovi posti di lavoro.

"Questa è sicuramente un'ottima occasione -dichiara il giovane segretario- per incentivare una risorsa davvero importante come l'aeroporto Arlotta di Grottaglie, oggi prevalentemente utilizzato da Alenia Aeronautica e non ancora pienamente utilizzato per voli civili.

In merito a questo chiederò, come Coordinatore dei Giovani U.D.C., un incontro col sindaco Ciro Alabrese per discutere delle problematiche occupazionali, in particolar modo del comparto aeronautico. Esso porterebbe, oltre che a un collegamento aereo anche con la costa jonica della Puglia, a un incremento sostanziale del turismo, elemento fondamentale per una provincia piena di bellezze artistiche e naturali, e di conseguenza a un aumento del commercio. Questo ovviamente deve essere fatto in collaborazione con i centri comunali vicini e l'approvazione da parte della Provincia e della Regione. In un momento di austerità come quello in cui ci troviamo non possiamo certo farci scappare un'occasione del genere, perché l'aeroporto grottagliese ha un grosso potenziale inespresso. Da parte della giunta comunale chiederò maggiore attenzione sul caso e un impegno concreto nello sfruttare al meglio questa risorsa che incentiverebbe l'occupazione, specialmente quella giovanile, ormai arrivata a livelli spropositati e che è soprattutto una speranza per un Sud spesso dimenticato e lasciato indietro rispetto al resto del Paese."

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up