Uniti per Gaza a Grottaglie

  • Pubblicato in Sociale

Sabato 27 settembre 2014 alle ore 20:00, a Grottaglie si terrà una fiaccolata che partirà da piazza Unicef (zona "Stadio D'Amuri") diretta in via Campitelli, con arrivo previsto intorno alle ore 21:00, in segno di solidarietà alla popolazione di Gaza. Inoltre, sarà allestito uno stand all'interno della "Fiera di Grottaglie" per la raccolta di medicinali (siringhe, antidolorifici, disinfettanti, antibiotici, aghi, cotone, bende, cerotti, garze, guanti, antinfiammatori, acido Tranexamico, materiale sterilizzato). Facciamo luce affinché questi
massacri non restino nell'ombra. Facciamo sentire che Grottaglie c'è. Contro questo genocidio. Palestina libera. Per informazioni telefonare al 346 5948850.

Leggi tutto...

Arci Grottaglie per la Palestina

  • Pubblicato in Sociale

Nel pomeriggio di oggi, in pieno centro a Grottaglie tra le
note di "Canzone del Maggio" di Fabrizio De Andrè e con un tripudio di bandiere
colorate si è svolta una piccola, pacifica e suggestiva manifestazione di
solidarietà al popolo palestinese, promossa dall' Arci Grottaglie.

Sappiamo, in questi giorni cosa stia accadendo ad opera
delle forze armate israeliane: decine e decine di civili, tra i quali
tantissimi bambini innocenti ammazzati
sotto i bombardamenti (da ultimo il caso dei bambini di Gaza bombardati mentre erano
in spiaggia dalla Marina Militare israeliana).

E non serve scusarsi. Non serve niente. Servirebbe solo uno
STOP a questa maledetta, inutile guerra.

Una guerra che dura ormai da tantissimi anni nei confronti
dei Palestinesi. Massacri, terrorismo, umiliazioni.

E' stata scelta la data del 19 luglio non a caso. Proprio oggi,
infatti, Grottaglie avrebbe dovuto ospitare per 15
giorni un gruppo di bambini di Gaza grazie al progetto "SUMMER CAMP". Ma
Israele ha deciso che loro, non dovevano venire.

Tutta questa situazione sarebbe scaturita dal rapimento di
ragazzi israeliani; un rapimento che non si sa bene come sia andato, e se e
come sia davvero accaduto. Sembra essere più una scusa per iniziare queste
ostilità.

Marzia Benicchi dell' Arci Grottaglie parla con disponibilità
ad eventuali interventi dei presenti e tanta
umanità:

"Occorre un impegno deciso contro Israele da parte di tutti
gli Stati, Italia compresa" ed ancora "Israele non è tutta contro i
palestinesi, con una buona educazione popolare possono farcela a cambiare" . "Il
Mondo se vuole può fare qualcosa, ad esempio boicottare Israele, non avere rapporti
economici con quello Stato, eppure anche
l'Italia pur dichiarandosi dispiaciuta del conflitto, vende loro degli aerei
utilizzati probabilmente per i bombardamenti. I soliti interessi economici" .

E conclude dicendo:" Noi intanto nel nostro piccolo
cerchiamo di informare e tenere alto il livello di conoscenza della gente".

La manifestazione si è conclusa con dei bambini che hanno
spiegato a parole loro cos'è la guerra e con una bandiera della
Palestina messa sull'asfalto, circondata da tante candeline accese. Su quella
bandiera sono stati gettati dei candidi, semplici fiori fatti manualmente.

Un gesto, un simbolo, una dimostrazione di vicinanza a tutte
le vittime.

Tutti gli uomini devono vedere riconosciuti i loro diritti.
Tutti i bambini hanno il DIRITTO A VIVERE UNA VITA NORMALE.

"Per quanto voi vi crediate assolti siete lo stesso
coinvolti" cantava De Andrè.

Siamo tutti coinvolti. L'egoismo non deve vincere.

Grottaglie ora aspetta speranzosa il 2015 per accogliere a braccia aperte i
bambini di Gaza.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up