Si cerca cibo tra i rifiuti. Allarme povertà

  • Pubblicato in Sociale

La crisi economica colpisce ormai quasi tutti, e non fa distinzione tra italiani e stranieri e tra centro-sud e nord-est del Paese (zona più ricca dell'Italia, in cui la percentuale delle persone povere è in costante aumento); colpito anche il ceto medio che, fino a qualche tempo fa, non aveva particolari problemi economici.

Leggi tutto...

Cassonetto differenziato per il frutto del peccato

Ecologia, economia, ecoambienti. In un mondo in cui anche le mafie oramai si definiscono "eco" (dato il loro passo in avanti nel compiere investimenti illeciti in questo campo), perchè in un paese come Grottaglie resta ancora pressochè azzerata la sensibiltà nei confronti del territorio? Analizziamo la situazione.

La nostra cittadina è costretta a pagare l' "ecotassa", che a differenza di quanto possa sembrare dal nome, non è nulla di buono. I paese soggetti al pagamento di ecotassa lo sono, in quanto concorrenti all' inquinamento ambientale ad esempio con rifiuti, gas, scarichi, ed inoltre scaturisce da una raccolta differennziata con percentuali ancora molto ridotte.

Parliamo anche di questo dunque, la raccolta differenziata, secondo le ultime stime, la raccolta differenziata nel nostro paese non andrebbe oltre il 17%, dato che potrebbe nettamente migliorare se si considera il calcolo su una popolazione di circa 34.000 abitanti. I cassonetti appositi sono molto ridotti e non coprono aree sufficienti per permettere a tutti i cittadini di adoperarsi. Con il servizio "porta a porta" inesistente, e un tentativo fallito (praticamente neanche iniziato) di installare in ogni casa contenitori per l' umido, tutto ciò viene reso ancora più difficile.

Alla già scarsa gestione ambientale del nostro paese, si aggiunge il problema dei cassonetti per gli Oli e per l' indifferenziata. I primi, mostrano già segni di incilvità da parte della gente, mentre i secondi vertono in condizioni pressochè pessime. I più comuni cassonetti di colore "verde" (che dovrebbero andare sempre diminuendo in realtà) vertono in pessime condizioni e risultano spesso non funzionanti.

Il problema verte dunque su due fronti: è l' amministrazione comunale, unita ad anni di non coscenza politica nei confronti dell' ambiente, oppure è colpa dei cittadini? 

No, non sono le mafie ad essere più avanti di noi, è solo che siamo affezionati ancora al nostro caro vecchio sacchetto nero. Intanto io continuo ad utilizzare l' indifferenziata, gli altri paesi ne saranno "verdi" d' invidia...

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up