Un libro, un film, un disco

Sceglieremo settimanalmente un libro, un film, e un disco, descrivendolo brevemente in modo da consigliare e informare sulle uscite più recenti in campo letterario, cinematografico e musicale.

Viaggio tra cinismo e desiderio: il libro postumo di Giorgio Faletti, il nuovo film di Sorrentino e l'ultimo disco di Levante

Questa domenica tre opere collegate tra loro dalla presenza dolceamara di malinconia e gioia, orrore e desiderio, dal tentativo di comprendere il senso delle cose più profondo. Non si va sul sottile quindi: si parte col libro postumo di Giorgio Faletti, "La Piuma", per poi affrontare l'ultimo film di Paolo Sorrentino, "Youth - La Giovinezza", in concorso al Festival di Cannes. Concludiamo col nuovo disco di Levante, cantautrice siciliana, torinese di adozione, che ritorna dopo il successo di "Alfonso, tanti auguri ma non ti conosco."

Leggi tutto...

Volontà e Caos: il romanzo di Ferzan Ozpetek, "Leviathan" e la "mente selvaggia" dei Mumford and Sons

Questa settimana, scelte per voi, tre opere quanto mai attuali. Il libro "Sei la mia vita" di Ozpetek Ferzan, uno dei libri protagonisti del Salone Internazionale del libro di Torino, in corso proprio in questi giorni (se ne avete la possibilità andateci); il film "Leviathan", premiato al festival di Cannes 2014, ora nelle sale, un film da cui trapela un'autentica denuncia dello sviluppo post-comunista in Russia; infine, l'ultimo album dei Mumford and Sons, amatissima band londinese quest'anno in Italia con tre date a verona, Pistoia e Roma.

Leggi tutto...

Amore e rabbia: "Avrò cura di te", "Mia Madre", "I Love You"

Questa settimana tre opere tutte italiane: il libro Avrò cura di te del giornalista Massimo Gramellini, il nuovo film di Nanni Moretti e l'ultima uscita discografica dei Management del Dolore Post-Operatorio. Tre opere accomunate dall'eterna lotta tra amore e dolore e dalla voglia di resistere, nonostante tutto.

Leggi tutto...

Expo, film lunghi 12 anni e l'esordio da solista di Rachele Bastreghi

Il 23 aprile è stata la giornata mondiale del libro, occasione per riscoprire il piacere della lettura, piacere che non si dovrebbe mai perdere, tra poco comincerà il tanto atteso e discusso Expo 2015, per combinare le due cose quest'oggi il libro scelto è "Expo 58" di Jonathan Coe. Il film invece è qualcosa di speciale, "BoyHood", un film lungo 12 anni in cui si vive la crescita dei protagonisti sulla propria pelle, un film semplice come solo le cose complicate che tratta possono essere. Infine, il disco scelto è "Marie", l'esordio da solista di Rachele Bastreghi, la splendida voce dei Baustelle.

Leggi tutto...

La musica come denominatore comune: Murakami, Whiplash e Thegiornalisti

Ieri era il Record Store Day, una giornata celebrata, a livello internazionale, ogni terzo sabato del mese di aprile di ogni anno e il cui scopo, così come concepita da Chris Brown (un impiegato di un negozio indipendente di dischi statunitense), è quello di celebrare gli oltre 700 negozi di dischi indipendenti negli USA, assieme alle centinaia di migliaia di negozi musicali indipendenti in tutto il globo. Per l'occasione questa settimana la rubrica tratterà un libro, un film e un disco accomunati dallo stesso tema di fondo, la musica. Nello specifico le opere scelte sono Ritratti di Jazz di Murakami, il film Whiplash e l'ultimo disco dei Thegiornalisti, Fuoricampo: tre grandi opere che dimostrano come la musica, quando è grande, è grande ovunque.

Leggi tutto...

Conferme o Flop?: gli ultimi lavori di Houellebecq, Tim Burton e U2

Ci sono artisti di cui si attende sempre un nuovo lavoro, l'attesa aumenta le aspettative, soprattuto se si tratta di grandi nomi. Spesso poi si resta delusi, forse perchè tendiamo sempre a pensare che un opera, che sia film, libro o altro, debba essere migliore o almeno alla pari di tutte quelle precedenti, di quelle che ci hanno fatto apprezzare e, perchè no, idolatrare, un determinato artista. Questa settimana tratteremo Sottomissione, l'ultimo libro di Michel Houellebecq, il ritorno di Tim Burton con Big Eyes e il dibattuto ultimo album degli U2, uscito quasi a sorpresa.

Leggi tutto...

Salinger, Alan Turing e Verdena

J. D. Salinger -  I Giovani. Tre Racconti: Nessun libro di J.D. Salinger è stato più pubblicato dopo l'inizio degli anni sessanta, vale a dire da quando l'autore de Il giovane Holden si ritirò dalla vita pubblica. I tre racconti brevi ora proposti in italiano da Il Saggiatore (con il titolo I giovani), quasi perduti, sono stati scritti tra il 1940 e il 1944 da un Salinger poco più che ventenne; vengono quindi riscoperti e presentati al pubblico, dopo quasi cinquant'anni dalla loro comparsa.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up