Allegramente al caldo con il vin cotto fatto in casa

Per l'odierno episodio della rubrica "C'è Cibo per Tutti", contenitore di ricette per tutti e di tutti i tipi, una rubrica per chi ama sperimentare, uno spunto per il nuovo traendo dal vecchio, un insieme di passioni, un'occasione di rinnovamento, proporrò il vino cotto, un tipico prodotto enologico delle Marche e dell'Abruzzo, che ci riscalderà per bene in queste gelide serate d'inverno.

Leggi tutto...

Buon Pasticciotto, tradizionale, light, vegan e gluten free a tutti

Come iniziar il nuovo anno se non provando nuovi piatti e nuove ricette o riproponendone di vecchie cambiando, sperimentando e immettendo qualche nuovo ingrediente? Tutto questo sarà proposto nella mia, vostra e nostra rubrica "C'è cibo per tutti", un contenitore di ricette per tutti e di tutti i tipi, una rubrica per chi ama sperimentare, uno spunto per il nuovo traendo dal vecchio, un insieme di passioni e un'occasione di rinnovamento.

In questo primo episodio del 2016 vi proporrò una ricetta golosa, un dolce tipico salentino, la cui nascita risale almeno all'inizio del Settecento, il Pasticciotto. Quest'oggi, proseguendo i miei obiettivi, vi illustrerò sia la ricetta tradizionale testata e ritestata ormai da tutti e anche due sperimentazioni tutta nuove, sane, genuina ma ugualmente deliziose, il Pasticciotto Vegano, in cui inserirò prodotti vegetali e non derivanti da animali e il Pasticciotto senza glutine, evitando prodotti che possano contenere appunto il glutine.

Leggi tutto...

A (Irrational) Head Full of Dreams

Ripartiamo con la rubrica in cui ogni settimana commenterò un libro, un film e un disco tra le ultime uscite. Per questo ritorno ho scelto "Anna" di Niccolò Ammaniti, il nuovo film di Woody Allen e l'ultimo album dei Coldplay. Eccezionalmente di Lunedì poi tornerà, dalla prossima settimana, al suo abituale giorno, la Domenica. 

Leggi tutto...

Il violinista del Diavolo

Niccolò Paganini nato a Genova il 27 ottobre 1782, è stato il più grande violinista della storia, ma anche un compositore e un chitarrista, un uomo strano dall'aspetto inquietante: magro e pallido, con gli occhi rientrati nelle orbite, i capelli neri e a ciocche.

Leggi tutto...

Michael Jackson

Due giorni fa ricorreva il sesto anniversario della morte del Re del Pop.
Michael Jackson, una star conosciuta in tutto il mondo, di cui si è parlato tanto tra pagine di gossip e siti web.
A soli cinque anni si unì al gruppo formato dai fratelli, i Jackson. Il gruppo raggiunse il successo nel 1969 con l'album "Diana Ross Presents the Jackson 5"
Il suo primo album da solista fu "Off the Wall" che vide la collaborazione di Stevie Wonder e Paul McCartney.
Questo disco fu premiato con un Grammy come miglior album R&B, con otto dischi di platino in USA e nel 1980 ottenne tre premi agli "American Music Awards".
Con l'album Off the Wall, Jackson è il primo artista nero a piazzarsi nelle classifiche per bianchi, rompendo così la barriera del razzismo e dando vita a classifiche unificate.
Il 25 marzo 1983 si esibisce nuovamente con i Jackson al concerto celebrativo della nascita della Motown.
A un certo punto, durante il concerto, si esibisce come solista indossando una giacca nera scintillante, un cappello scuro e un guanto bianco alla mano sulle note di "Billie Jean". Jackson continuerà ad utilizzare per questa canzone quest'abbigliamento anche nei concerti successivi. Durante quest'esibizione egli lancia per la prima volta il moonwalk, il suo celebre passo di danza.
Il 27 gennaio 1984, gira con i Jackson uno spot pubblicitario per la Pepsi Cola, durante il quale presero accidentalmente fuoco i capelli del cantante che riportò gravi ustioni a causa delle quali dovette subire diversi interventi di chirurgia plastica ricostruttiva e dolorosi trapianti di cuoio capelluto.
Nello stesso anno i Jackson lanciano il nuovo album "Victory", seguito da un tour, durante il quale ci saranno controversie e malintesi tra i membri della band e Michael fu accusato dai fratelli di scarso interesse verso il gruppo.
Finito il tour dichiara pubblicamente di aver lasciato i Jackson.
Intanto la pelle di Jackson schiarisce.
Nel 1986 li venne diagnosticata una rara e acuta forma di vitiligine che conferma che il cambiamento del colore della sua pelle non è dovuto a un intervento volontario come si era pensato. Egli dichiarò che quando le macchie erano poche, utilizzava un fondotinta per coprirle, ma pian piano si estesero a tal punto che fu costretto a coprire quelle scure. Inoltre l'artista soffriva di LES, una malattia autoimmune che gli impediva l'esposizione al sole, per questo è apparso più volte in pubblico con ombrelli per proteggersi dal sole.
In questo periodo, circolarono diverse notizie su ipotetiche operazioni chirurgiche dell'artista. Di tutta risposta, Jackson pubblicò il videoclip di "Leave Me Alone" che inizia proprio mostrando le prime pagine giornalistiche che citano articoli di gossip.
Il video mostra una chiara intolleranza nei confronti delle dicerie giornalistiche.
Nel 1993 Jackson fu accusato per la prima volta di molestie sessuali nei confronti di minori.
Nel 2003 comparve nei media un documentario che fece nascere diverse controversie, nel quale si vedeva Jackson mano nella mano con un tredicenne malato di cancro e lo stesso Michael dichiara di aver diviso la camera con lui ma non il letto.
Jackson accusò i produttori del documentario poiché avevano mostrato gli eventi in maniera distorta. Infatti dopo le accuse, Jackson diffuse le registrazione fatte dal suo cameraman personale in cui si vedono gli spezzoni tagliati invece nel documentario.
Nel gennaio 2005 inizia il processo, durante il quale i media continuano a trasmettere notizie manipolate, favorendo palesemente l'accusa.
Dal processo emerse che gli accusatori erano dei truffatori e il 13 giugno 2005 il cantante fu riconosciuto innocente e assolto.
Mentre si preparava per il suo successivo ed ultimo tour ebbe un malore.
Il dottor Murray, dichiarò che la notte del 24 giugno 2009, somministrò a Jackson un anestetico e dopo che Michael si sarebbe addormentato, egli si sarebbe allontanato per alcuni minuti. Tornato nella stanza, accorgendosi che Jackson non respirava più avrebbe tentato una sorta di rianimazione cardiopolmonare sul letto, ma non ebbe alcun risultato in quanto va pratica su una superficie dura.
Da indagini fatte successivamente emerse che Murray non chiamò i soccorsi e che il cantante è morto per un eccessiva dose dell'anestetico somministratogli.
Il 25 giugno, giorno della morte della star, la rete esplose. Siti web a lui dedicati, e piattaforme rimasero bloccate proprio per gli infiniti messaggi lasciati dai fans per la star.

Leggi tutto...

Sorprese visionarie: Zerocalcare, Die e Tomorrowland

In questo primo giorno d'estate vi consiglio Dimentica il mio nome, libro a fumetti dell'acclamato fumettista Zerocalcare, secondo classificato al Premio Strega giovani 2015; Tomorrowland, nuovo film Disney di Brad Bird, regista di Gli incredibili e Ratatouille, ha creduto nella storia così tanto da aver rifiutato la regia del settimo capitolo di Star Wars, giudicando troppo preziosa l'occasione di realizzare un'opera a soggetto originale di questa portata; infine "Die", nuovo album di Iosonouncane (Jacopo Incani), album considerato da molti come una delle milgiori uscite italiane del 2015.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Log In or Sign Up