A Laterza la notte di San Lorenzo ha celebrato la Puglia

Tita Banner Site

COMUNICATO STAMPA - Successo annunciato per la sesta edizione di "Masserie sotto le stelle...insieme con la pizzica", iniziativa organizzata dalla Cia Agricoltori Italiani e dall'associazione culturale Gaia insieme alla collaborazione della testata giornalistica ViviCastellaneta che anno dopo anno permette a numerosi turisti di trascorrere la notte più magica dell'anno, la notte di San Lorenzo, alla scoperta delle eccellenze del territorio.

Quest'anno la scelta è ricaduta su "La valle degli Asini" azienda e fattoria didattica situata in Contrada Frà Gennaro, nel territorio di Laterza, che ha fatto dell'innovazione la propria bandiera: qui, circa 200 partecipanti, arrivati sul luogo a bordo di 3 pullman provenienti da Castellaneta e Castellaneta Marina, hanno trascorso una serata all'insegna di buon cibo genuino e balli tipici. Ad accogliere le famiglie sono stati Angelo Capurso e sua moglie Anna Lisa, titolari dell'Azienda, insieme al Presidente provinciale della Cia di Taranto Francesco Passeri e al Direttore Area Due Mari Taranto e Brindisi Vito Rubino, il Presidente della Associazione Pensionati Michele Dambrosio e la Vicepresidente dell'Associazione Culturale Gaia Carmela Losito, che hanno spiegato ai presenti la storia e le caratteristiche della masseria: dalla coltivazione di varie specialità di grano (senatore Cappelli e grano tenero "Bianchetta") ai legumi come la cicerchia screziata della murgia, arrivando poi alla produzione di latte d'asina, fiore all'occhiello della masseria. Sono circa 140 gli asini allevati, gran parte di razza Martina Franca: i visitatori hanno potuto osservare da vicino le operazioni di mungitura, possibili grazie ad un impianto all'avanguardia studiato dall'Università di Bari, ma hanno anche gustato i prodotti tipici realizzati con il latte d'asina come i biscotti e il gelato, oltre che salumi di carne d'asino. Tutti i prodotti sono realizzati all'interno dell'Azienda che dispone anche di un punto vendita dedicato.

I più piccoli hanno potuto fare un giro sui due calesse presenti e vedere da vicino la stalla degli asini e relativa mungitura, cosi come il museo che ospita al suo interno attrezzi antichi del mondo agricolo.

Dopo le visite guidate in masseria, tutti a tavola per gustare i piatti cucinati con prodotti a km 0, serviti da Giuseppe Perniola e dallo staff della Cia e di Gaia: antipasti a base di salumi d'asino e formaggi, il pupo fritto con mortadella realizzato dai proprietari dell'Azienda, orecchiette con sugo di brasciole d'asino, cavatelli ceci e cozze, salsiccia d'asino e di suino, angurie e uva gentilmente offerte dalle aziende Valledoro e Di Cristo e per concludere gelato al latte d'asina.

A scandire il momento conviviale di "Masseria sotto le stelle" sono state la pizzica e una simpatica quadriglia ad opera dell'associazione Gaia che hanno coinvolto uomini donne e bambini di tutte le età.

Obiettivo raggiunto dunque per un evento che anno dopo anno si arricchisce di contenuti perseguendo una finalità importante: valorizzare le eccellenze del territorio, mostrando l'esempio di chi, nonostante la crisi del comparto agricolo, decide di andare avanti, portando alta la bandiera dell'innovazione e dell'accoglienza. Presenti alla manifestazione lo staff al completo di CIA, Gaia, Alex ambulanza e una delegazione del club Fiat 500 di Cassano Murge.

Carmelo Antonazzo

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up