Venerdì 28 luglio 2017 al Castello Episcopio di Grottaglie sarà presentato il docufilm "Full Circle -The Kostabi story" di Sabrina Digregorio

COMUNICATO STAMPA - Venerdì 28 luglio 2017, ore 20.30, Castello Episcopio, Largo Maria Immacolata, Grottaglie (Taranto) sarà presentato il docufilm "Full Circle -The Kostabi story" di Sabrina Digregorio.

L'incontro è stato organizzato dalla libreria Mondadori di Grottaglie in collaborazione con l'associazione Cìosa nell'ambito della rassegna culturale Racconti e con la partecipazione de' La Saletta dell’ Arte che ospiterà l’esposizione di una selezione di serigrafie di Mark Kostabi.

Modera l’incontro Cataldo Zappulla, giornalista Interviene Sabrina Digregorio, regista del film Full Circle: The Kostabi Storyè il titolo del film-documentario che la regista Sabrina Digregorio ha dedicato a Mark Kostabi, uno degli esponenti più emblematici del movimento artistico dell’East Village di New York. L’opera della regista italiana, già producer e director di Eurybia Films, segue i percorsi creativi e immaginari fra New York e Roma di Kostabi: “La sua immaginazione ci guida, tra fantasia e realtà, attraverso un paese delle meraviglie pop e visionario – spiega Digregorio - abitato da critici internazionali e da personaggi come Suzanne Vega e Michel Gondry visti attraverso la lente deformante del The Kostabi Show e un mentore, leggenda del jazz, come Ornette Coleman. Non solo, quindi, una mera biografia, bensì il racconto interiore di un artista controverso.” [...È nell’America del 1984 che Kostabi si impone nella scena artistica dell'East Village dominata da artisti del calibro di Warhol, Koons e Basquiat. Solo quattro anni più tardi, nel cuore di Soho a New York, apre i battenti del ‘Kostabi World’ in una imponente maison warholiana, frequentata da decine di giovani artisti, che sforna una media di 1000 quadri l’anno, caratterizzati per lo più da figure umane senza volto su sfondi surreali ...]

Carmelo Antonazzo

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up