La carica dei "The Pier" questa sera a Grottaglie

Questa sera la rassegna di musica dal vivo de La Nicchia che ci ha accompagnato per tutto l'anno chiude per lasciare posto agli eventi estivi.
Abbiamo visto alcuni tra i migliori progetti inediti in circolazione e per concludere al meglio ecco una delle più energiche e promettenti band del territorio: The Pier.

Pugliesi ma con sede a Roma: sono solo in tre ma, saranno gli ormoni giovanili, sarà l'aria del tavoliere, fanno casino per quindici, ribalteranno tutto con la loro miscela di indie, post punk, math, post rock. Sono la novità che la musica underground italiana stava aspettando da anni, sono freschi, giovani e, soprattutto, bravi e competenti. Hanno condiviso il palco con Maria Antonietta, Nobraino, Big Charlie, Valerian Swing, Thegiornalisti, Giò Sada, Calcutta, Ruggine, Battles, Fast Animals And Slow Kids, Gazebo Penguins e Tre Allegri Ragazzi Morti.

Rassegna di musica dal vivo "HOLD THE DOOR"

Live #11 - The Pier

27 Luglio 2017 - ore 22:30

La Nicchia - Porta San Giorgio Cafè
Largo Maria Immacolata 2, Grottaglie (Ta)

"The Pier" è un progetto musicale nato a Molfetta nell'autunno 2011 da un'idea di Gabriele Terlizzi e Davide Pasculli (basso e batteria). Nei primi mesi dell'anno 2013, dopo una breve attività live da duo decidono di introdurre nella loro formazione la voce, la chitarra e la versatilità musicale di Danilo de Candia. Nella primavera-estate dello stesso anno conquistano il primo posto sia alla terza edizione del Rec'n'Play Contest di Bari sia all'edizione estiva del Wondermusic Contest di Monopoli, vittorie che li porteranno rispettivamente alla produzione del loro primo video musicale "Planets Keep Moving" e ad esibirsi sul palco del Dirockato di Monopoli assieme ai Gazebo Penguins ed ai Tre Allegri Ragazzi Morti. Nel 2014 ottengono anche la vittoria al Premio Maggio contest che permetterà loro di esibirsi con nomi del calibro dei Marlene Kuntz, Zeus!, Fabryka, Zibba, Dubioza Kolektiv e Gazebo Penguins (con magno gaudio, di nuovo). In altre occasioni hanno avuto l'onore di condividere il palco con Maria Antonietta, Nobraino, Big Charlie, Valerian Swing, Thegiornalisti, Giò Sada, Calcutta, Ruggine, Battles e Fast Animals And Slow Kids. Nel 2016 si trasferiscono a Roma dove proseguono il proprio percorso musicale.

"I The Pier sono la novità che la musica underground italiana stava aspettando da anni, sono freschi, giovani e, soprattutto, tecnicamente bravi e competenti."
- Oca Nera Rock
"L'ascoltatore dei The Pier si troverà catapultato in una successione rapidissima di scenari differenti, ora dirompenti, ora oscuri, ora elegiaci, a volte aspramente contrapposti, a volte configurati come felici riformulazioni degli impianti melodici già ascoltati qualche secondo prima."
- Indie For Bunnies
"I The Pier, per quanto molto giovani, sono una band che ha deciso di intraprendere una strada piuttosto tortuosa, quella del math rock, consci di poterla gestire. Se i primi cinque pezzi in scaletta sono stati messi in fila per dare la scossa, gli altri due dimostrano che i The Pier sono una band che prima di tutto sa scrivere, interpretando anche stati d'animo più delicati."
- Rockol

Gabriele Palumbo

"Non sono quasi mai serio, e sono sempre troppo serio. Troppo profondo, troppo superficiale. Troppo sensibile, troppo freddo di cuore. Io sono come un insieme di paradossi." — Ferdinand de Saussure

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up