Teatri...amo: Stagione teatrale 2017 Teatro Comunale di Carosino

COMUNICATO STAMPA - Teatri...amo riparte con un programma ricco di eventi teatrali e non solo. Per il 2017, infatti, vi proponiamo le compagnie che hanno fatto la storia della rassegna, giunta ormai alla sua 14 edizione.

Ad aprire la rassegna la compagnia TEATRO E VITA di Torre Santa Susanna (BR) in "Tra...dire e (af)fare il matrimonio può saltare", il cui titolo è già tutto un programma. La commedia brillante, tratta da una pochade francese, è la storia di tradimenti e perdoni nel segno di una grande tradizione comica rinnovata. Una messa in scena di sicuro effetto che trascinerà lo spettatore in un’epoca indefinita, nella quale ritroverà un piacevole divertimento, un linguaggio e un’attualità del tutto semplici e vicini al moderno sentire. Gli amici de LA BANDA DEGLI ONESTI di Altamura (BA) porteranno in scena la commedia "Cornuti e contenti", uno spettacolo divertentissimo e ricco di comicità, mettere le corna al proprio coniuge potrebbe sembrare inizialmente un fatto piacevole, ma che si trasforma in corso d'opera in un vero e proprio lavoro. Tra le new entry a Carosino la compagnia MAKARIA di Squinzano (LE) che porteranno sul palco "Sarto per signora". Il protagonista della commedia, un giovane fresco di matrimonio ma dai dubbi comportamenti coniugali, avrà il suo bel da fare dovendo nascondere le sue tresche alla moglie e alla suocera, non senza la complicità di un maggiordomo un po' sui generis, nella tradizione del servuscallidus(servo astuto)plautino. Con scambi d'identità, sotterfugi, equivoci e amori segreti il divertimento del pubblico è garantito. Altra ospite storica per Teatri...amo la compagnia COLPI DI SCENA di Gravina in Puglia (BA) Con "Storia strana su di una terrazza romana" il sogno si confonde con la realtà, in una serie di situazioni in cui il comico si alterna al grottesco. Il protagonista della commedia, sempre in contrasto con la moglie e i suoceri, si ritrova a dialogare sorprendentemente con Scugnizzo, il cane di famiglia, che rivela al suo padrone verità piuttosto scomode. La terrazza diviene un microcosmo in cui vengono messe a nudo le debolezze, i fallimenti, le verità nascoste dei componenti del nucleo familiare. Sempre tra le storiche della rassegna LA COMPAGNIA DEI TEATRANTI di Bisceglie (BT), noti al grande pubblico per la loro partecipazione in vari film comici. "Al Gran Café Chantant" è una commedia in cui i protagonisti, due coppie di teatranti di prosa classica sono alle prese con la "crisi del settore" di inizio Novecento, rappresentando un trait d'union con i giorni nostri. Miseria, scappatelle e discutibili ambizioni artistiche sono gli elementi che caratterizzano la commedia e che non vi lasceranno delusi, per una serata all'insegna del divertimento ma anche della riflessione. La FILODRAMMATICA CICCIO CLORI di Castellana Grotte (BA) con la commedia "La lettera di mammà" ci farà divertire con la sua comicità semplice, che fa leva sull'uso del dialetto. Al centro della storia un barone decaduto di inizio Novecento che, per porre fine al suo stato di indigenza, combina matrimoni per legare la sua famiglia a quella di un ricco commerciante. Ma c'è l'intoppo: la lettera scritta dalla mamma defunta! La locale CICCI TI SANTA, organizzatrice della rassegna, debutta con “VOGLIA DI BOROTALCO”, regia a cura di Biagio Sampietro. "Voglia di borotalco" è una commedia veloce, senza pause, da godere dall'inizio alla fine, una "macchina" per provocare la risata il cui testo vorticoso e dinamico si basa su una serie di equivoci, giochi comici delle parti e colpi di scena che provocano il divertimento. Le situazioni e i personaggi sono talmente surreali da apparire inventati, ma in realtà sono tanto indicativi dell'odierna società in cui una normale coppia di giovani coniugi litiga a causa dei comportamenti ambigui di lui. La situazione si aggrava quando l'amante di lui minaccia di voler confessare alla moglie la loro tresca e degenera quando un invadente rappresentante di un'associazione benefica, per deformazione professionale, non resiste alla tentazione di aiutare tutto e tutti innescando un meccanismo che segna l'inizio di situazioni grottesche e divertenti. L'intreccio sbrigliato, l'incessante susseguirsi di capovolgimenti e il crescendo di comicità che si dipana con l'apparente naturalezza dell'imprevedibile, sono gli elementi che generano comicità e divertimento e guidano con sicurezza il pubblico nell'incalzante susseguirsi di contrattempi, malintesi e intrighi che caratterizzano la commedia. Altra presenza importante nel cartellone, la locale COMPAGNIA DEL TEATRO DI CAROSINO, che ha contribuito a scrivere la storia teatrale di Carosino e che debutta con un lavoro scritto dal poliedrico artista locale Arcangelo Conzo dal titolo "A parte tutto". Cosa succede sul palco quando si recita una commedia in costume?.. di tutto, gli attori impersonano se stessi e diventano tutt’uno con il personaggio che interpretano la CICCI TI SANTA, realtà culturale Carosinese con una storia quindicennale, si ritiene e si conferma come una compagnia aperta alla collaborazione con le associazioni locali e non, dando supporto a quanti vogliano promuovere la propria attività culturale.

Carmelo Antonazzo

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up