Utòpia: Giuseppe Gallo fa trionfare Paisiello e Rossini In evidenza

La sala di casa "Utòpia" - Grottaglie - ieri sera era gremita di pubblico.

Tutti i posti a sedere occupati,gente in piedi e tanta altra che, sfidando il freddo, ascoltava le note dei bravissimi musicisti, soprano e tenori del Conservatorio "Paisiello" di Taranto. "Figaro o Figaro", lo spettacolo teatrale e lirico organizzato dal 24enne Giuseppe Gallo è stato un successone.

Cultura a tuttotondo con i personaggi, Rossini e Paisiello (presenti in sala) che si contendevano il primato di miglior autore. Con una sfida a colpi di ironia, battute leggere ed intelligenti, arie conosciute ed eseguite alla perfezione: i due geni ieri erano a confronto.

Vecchio, decrepito e un po' presuntuoso Paisiello, pungente e più moderno Rossini, entrambi hanno scatenato non solo larghi e fragorosi applausi ma anche tanti sorrisi.

E' stata una vera soddisfazione per tutti ed un orgoglio ospitare l'arte vera per "Utòpia", associazione civico - culturale presente ormai da 4 anni sul territorio in un'escalation di qualità e per numero di partecipanti agli eventi. Lo studio, la preparazione, lo spirito di iniziativa, la capacità di organizzazione sono stati in primo piano. Un'ora e mezza che ha tenuti legati gli occhi del pubblico sul palco, bandito come un teatro che non ha niente da invidiare ad altri.

Giuseppe Gallo, giovane promessa volenterosa e scaltra, sempre curioso e col sorriso sul volto, ha saputo tenere in piedi tutto da solo uno spettacolo di elevata qualità, nonostante la sua giovane età. Un elemento essenziale per il nostro territorio, il "Paisiello", che attualmente purtroppo versa in condizione di crisi. Ebbene, "Utòpia" solidale con questa Istituzione culturale di pregio, cerca di valorizzare al meglio le doti che tutti i musicisti sviluppano egregiamente in quella sede.

La cultura ieri ha fatto il boom attirando a sé persone di ogni età. Nessuno ha lasciato la sala se non solo dopo la fine del concerto.

Chi ha vinto ieri tra Paisiello e Rossini? Entrambi. Nessuno di loro due è morto realmente. Nessuno di loro farà mai morire la lingua universale della musica.

Si ringraziano tutti gli sponsor per la collaborazione alla buona riuscita dell'evento.

Gabriella Miglietta

Una voce in più per la cittadinanza

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up