Carmine Garibaldi Attore nato alla fine del 1800 a San Marzano

COMUNICATO STAMPA - In Puglia, pochi conoscono la figura di Carmine Garibaldi, nato nel 1885 a San Marzano in provincia di Taranto. Sfogliando alcune notizie dell'epoca scopriamo che diventò un attore Italiano presso Cinecittà a Roma. Ripercorriamo brevemente la sua vita, sin da ragazzo ha sempre avuto la passione del Teatro e Cinema.

Nella sua piccola San Marzano creò la prima compagnia teatrale. Creava spettacoli di intrattenimento, spesso si spostavano per varie zone della Puglia.

Le cose evidentemente non andarono benissimo, è decise di partire per Roma, alla volta di Cinecittà.

Alla fine degli anni trenta approdò nella Capitale del Cinema mondiale, fece parte come attore, comparsa di molti film. Il suo primo film fu "Fuochi d'artificio" del 1939 con il grande Amedeo Nazzari. Nel 1939 "Terra di nessuno" Regia di Mario Baffico, nel 1940 "Miseria e nobiltà" con la Regia di Corrado D'Errico, nel 1941 "Sancta Maria" con i Registi Edgar Neville e Pier Luigi Feraldo, attrice principale la bella Conchita Montes. Nel 1942 "Il Leone di Damasco" Regia di Corrado D'Errico. Uno dei lavori cinematografici più importanti fu "Bengasi" del 1942 con la Regia di Augusto Genina. Lavoro che valse la Coppa al Festival del Cinema di Venezia nel 1942. Purtroppo la sua carriera si interruppe in maniera drastica, morì a seguito di una caduta durante le riprese dell'ultimo film "Quo Vadis" nel 1951. Quel lavoro cinematografico segnò la storia del Cinema in tutto il mondo, vincitore di numerosi premi. Di Carmine Garibaldi rimangono solo i ricordi e la consapevolezza che da San Marzano si realizzò un piccolo grande sogno, quello di diventare un attore, comparsa tra i grandi del passato. Tanti sono i personaggi celebri che hanno dato i natali a questo caratteristi paese del Salento. Tra i tanti ricordiamo i più celebri, come il noto Matematico Prof. Oreste Del Prete, Cosimo Mazzeo detto Pizzichicchio e Giuseppe Borsci fondatore del liquore San Marzano nel 1840. Questo articolo vuole essere un omaggio alla figura del Signor Carmine Garibaldi.

Carmelo Antonazzo

Nel tempo dell'inganno universale dire la verità è un atto rivoluzionario.

Email: [email protected]

Devi effettuare il login per inviare commenti

Log In or Sign Up